Trecce Alla Francese: I Trucchi Per Farle Bene E Da Sola

Alla scoperta dell'acconciatura che ti conquisterà con il suo stile unico!

trecce-alla-francese-come-farle-bene
INDICE

Elegante e bon ton, ma anche giovane, leggera e informale; la treccia alla francese è l’evoluzione chic della più classica treccia e si distingue per la sua innata ricercatezza.

Un’acconciatura perfetta da sfoggiare nelle occasioni speciali, ma anche nella vita di tutti i giorni, con varianti più o meno complesse: c’è chi la fa per andare a scuola, chi per il lavoro e chi la sceglie il giorno del suo matrimonio, alla ricerca di uno stile romantico e bohemian.

La treccia alla francese parte della sommità del capo e non si limita alle canoniche tre ciocche, ma incorpora capelli man mano che prosegue verso collo e lunghezze. Il risultato di questo procedimento è un’acconciatura ricca di volume, morbidezza e, non ultimo, stile; impreziosita con nastri, extension e ciocche colorate, la French braid può trasformarsi in un vero e proprio accessorio di tendenza, perfetto per arricchire un look minimal o sdrammatizzare una mise impegnativa.

Un metodo all’apparenza complicato che, con un po’ di pratica e le debite istruzioni, può dare risultati stupefacenti. Prova con la tecnica fai-da-te o lasciati aiutare da un’amica: realizzare le tue trecce alla francese sarà un gioco da ragazzi e, una volta imparato, ti divertirai con tutte le versioni più fantasiose di questo hairstyle.

Le più belle varianti della treccia alla francese

La French braid ha radici molto antiche e si distingue per le sue moltissime varianti, più o meno semplici da realizzare.

Oltre alla treccia basica, che si snoda in un unico intreccio dalla sommità del capo fino alla punta delle ciocche, esistono versioni per tutti i gusti: che tu voglia un effetto naturale, disordinato o più simmetrico, le opzioni non mancheranno e potrai sbizzarrirti con i look più diversi e originali. Le migliori?

  • Doppia treccia: si realizza dividendo la chioma in due sezioni e intrecciando le ciocche per formare non una, ma ben due trecce parallele.
  • Treccia diagonale: una versione decisamente più complessa, con la treccia che inizia nella parte superiore – destra o sinistra – della testa, per attraversare tutta la nuca in diagonale e finire in basso, sul lato opposto.
  • Treccia laterale: semplice e naturale, questa variante si realizza portando tutta la chioma su un unico lato della testa e intrecciando i capelli in una trama morbida.
  • Treccia allentata: una variante che lascia le ciocche morbide, con un effetto assai delicato ed elegante.
  • Treccia alla francese inversa: molto semplicemente, questa treccia si realizza invertendo il senso dell’intreccio, ovvero passando le ciocche laterali sotto a quella centrale, piuttosto che sopra. L’effetto è tutt’altro che banale.
  • Treccia a corona: partendo dalle tempie, si realizzano due trecce che si incontreranno al centro della nuca, incorporando ciocche dalla sommità del capo. Il resto della chioma resta sciolto e l’effetto finale è proprio quello di una corona.
  • Treccia a zig zag: partendo da una tempia, la treccia prosegue letteralmente a zig zag, attraversando più volte la nuca da una parte all’altra. Un look che necessita di una certa manualità e dell’aiuto di qualcuno.
  • Treccia a sirena: acconciatura dall’effetto garantito, più semplice da realizzare di quanto non si creda. Unendo sulla nuca due mini-trecce che partono dalle tempie, si darà vita a un’unica treccia centrale, incorporando ciuffi di capelli dai lati, via via che si scende. Il risultato è sbalorditivo!

Naturalmente, queste sono solo alcune delle moltissime idee per una perfetta treccia alla francese. Con un po’ di fantasia, tu stessa riuscirai a inventare nuove varianti e acconciare le tue trecce come preferisci. Avvolgile in un classico chignon, per un effetto super elegante, oppure raccoglile ad altezza collo per ottenere un look rilassato e romantico; non temere, le French braids si prestano proprio a qualunque stile, dal più pratico al più raffinato.

Un’acconciatura che comporta il minimo stress per la chioma e, in particolare nelle versioni più allentate, scongiura ogni pericolo di alopecia da trazione. A differenza delle treccine afro, per esempio, che sono stilosissime ma sottopongono i capelli a una sollecitazione continua, le French braids possono essere fatte anche tutti i giorni, senza limiti di tempo.

Come realizzare da sola una treccia alla francese

La treccia alla francese è tanto bella quanto semplice da fare: a dispetto delle apparenze, apprendere questa tecnica non è impossibile e, con un po’ di pratica e manualità, anche tu riuscirai ad acconciare i tuoi capelli senza farti aiutare.

Step 1. Prepara i capelli

Innanzitutto assicurati che i tuoi capelli siano asciutti e ben puliti. La treccia può essere fatta anche sui capelli umidi, ma per avere una miglior visione del risultato finale ti consigliamo, almeno per le prime volte, di procedere dopo l’asciugatura.

Chiaramente, usando un buon phon la chioma sarà più morbida e protetta, rendendoti il compito molto più agevole. Se deciderai di intrecciarli da bagnati, quando li scioglierai saranno pieni di soffici onde, anche senza ricorrere all’arricciacapelli!

Qualora i tuoi capelli fossero eccessivamente mossi, potresti stirarli prima di dare il via all’intreccio, così da ottenere un effetto più ordinato. Per un risultato a lungo termine, affidati invece ad appositi prodotti per chiome difficili da gestire; in questo modo le ciocche saranno più morbide e malleabili.

Quando impieghi strumenti a caldo per lo styling dei capelli, ricorda di mantenere basse temperature e applicare sempre un termoprotettore. Questo servirà a proteggere la chioma dai temutissimi danni termici, che riguardano cuticole, corteccia e fibre del capello.

Infine, spazzola con cura la chioma all’indietro, assicurandoti di sciogliere ogni nodo; un passo fondamentale che eviterà ai capelli di impigliarsi tra loro. Volendo, potresti velocizzare le operazioni utilizzando una spazzola lisciante.

Step 2. Dividi i capelli in ciocche

Per fare la treccia alla francese dovrai dividere la chioma in 3 sezioni: la prima, quella centrale, dovrebbe essere larga una decina di centimetri. In ogni caso, le misure possono variare da testa a testa, dalla quantità di capelli e dal risultato che desideri ottenere. Se dopo i primi tentativi ti rendessi conto che l’effetto non ti soddisfa, potresti restringere o allargare la sezione centrale, per trovare il look che più ti si addice.

A questo punto, dividi a sua volta la sezione centrale in 3 ciocche, che andranno a costituire la spina dorsale della tua treccia. Tienine due in una mano e una nell’altra.

Step 3. Realizza la prima parte dell’intreccio

Come realizzare da sola una treccia alla francese

Almeno nel primo tratto, la treccia alla francese si realizza come una normale treccia, alternando le ciocche una sopra l’altra: sposta la ciocca destra al centro, sovrapponendola a quella centrale, quindi fai lo stesso con la sinistra e continua così, scendendo per qualche centimetro lungo la nuca. A questo punto può prendere vita la French braid vera e propria.

Per un’occasione speciale – o semplicemente per dare più espressività al tuo look – puoi inserire nella treccia dei nastri colorati. I colori più adatti? Quelli che valorizzano la tua stagione cromatica, ovviamente!

Step 4. Incorpora ciocche laterali

Qui inizia il bello! Ogni volta che porterai al centro una delle due sezioni laterali, dovrai incorporare nella treccia una ciocca presa dall’esterno. In questa fase, puoi dare il via libera alla tua fantasia: ciocche consistenti creeranno un intreccio più morbido e di spessore, mentre ciocche sottili daranno un aspetto più fitto alla trama dell’acconciatura.

Per un risultato ancora più particolare, puoi raccogliere i ciuffi da collo e fronte, inserendoli di volta in volta nell’intreccio. Chiaramente, la treccia tenderà a farsi sempre meno voluminosa via via che ti avvicini al capolinea. Scendendo lungo la nuca, i capelli si esauriscono e si fanno più radi; in corrispondenza del collo, ti ritroverai ad avere un’unica treccia.

Step 5. Chiudi la treccia

Completata la parte aderente alla nuca, puoi procedere come per una normale treccia classica. Mentre lavori, tieni sempre d’occhio il risultato, controllando con uno specchio di non aver saltato alcuna ciocca. Una volta completato l’intreccio, fissalo con un elastico o con un nastro. A tal proposito, evita elastici di gomma e troppo rigidi, che rischierebbero di spezzare i capelli e provocare le odiatissime doppie punte.

Per una treccia alla francese super easy e veloce, Vogue propone un tutorial semplicissimo e alla portata di tutti. Dividendo la chioma con una riga centrale, porta le due ciocche sul retro e parti subito incorporando ciocche laterali. Il risultato sarà morbido e scompigliato, perfetto per un’uscita con le amiche.

Capelli corti e sottili: come gestirli?

Capelli corti e sottili come gestirli

L’immagine della treccia evoca chiome lunghe e fluenti, ma le French braids si addicono anche ai capelli più corti. Potrai ad esempio ricorrere alle extension, da inserire nell’intreccio insieme alle ciocche naturali; una soluzione utile anche per chi ha capelli fini e senza volume, per dare più corpo alla treccia.

In alternativa, puoi optare per una delle moltissime varianti disponibili: in particolare, ti suggeriamo trecce poco strutturate, lasciando liberi i ciuffi ribelli o fissandoli con un po’ di spray.

Infine, puoi effettuare una piega “frisè” se disponi di una piastra adatta: così facendo i capelli saranno molto più voluminosi.

Conclusione

Fra le tante acconciature di tendenza, la treccia alla francese si distingue per la sua grande versatilità: ideale per tutte le occasioni – sia eleganti che informali – questa acconciatura si è evoluta nel tempo in mille usi e varianti. Dalla treccia semplice alla treccia a corona, passando per la doppia treccia e la treccia diagonale, trovare il look che preferisci sarà facile e divertente.

Potrai arricchire l’effetto finale con extension e nastri colorati, abbinare la tua French braid a un look bohemian, professionale o, se preferisci, sportivo; la treccia alla francese è un “accessorio” per tutte le stagioni e sempre al passo con la moda. La tecnica? Veloce e intuitiva: in 5 semplici passi e pochi minuti di lavoro otterrai risultati spettacolari. Provare per credere!

Hai trovato questo articolo utile?