Quanto Costano (E Dovrebbero Costare) Le Extension Alle Ciglia Professionali?

La media dei prezzi e tutte le variabili che possono influenzarla

Quanto costano le extension alle ciglia professionali
INDICE

Secondo le statistiche, nel corso del 2020, 8,13 milioni di donne americane hanno usato il mascara 8 o più volte alla settimana, mentre si stima che, entro il 2027, il mercato globale dei prodotti per ciglia raggiungerà i 579,4 milioni di dollari, a fronte dei 388 fatturati nel 2019.

Dati che non lasciano spazio a dubbi: l’interesse per la cura delle ciglia e, in generale, della zona occhi è destinato a un’ascesa vertiginosa. Una tendenza rilanciata dal mondo della moda e del cinema, così come dai social network, che propongono modelli di donne con ciglia e sopracciglia piene, sane e perfettamente curate. Un modo in più per enfatizzare lo sguardo, punto focale di un viso sempre giovane e luminoso.

Le ragioni per cui desiderare ciglia lunghe e folte sono molteplici, così come i prodotti e le tecniche a nostra disposizione. Sul mercato si contano ormai numerosissimi sieri per la crescita: una lunga serie di vitamine, acido ialuronico e cheratina, utili al benessere delle ciglia, così come prodotti a base di Black Sea Rod Oil e derivati delle prostaglandine, sostanze di comprovata efficacia nel potenziare la fase Anagen del pelo.

Tra gli interventi estetici più gettonati, vale invece la pena di citare la laminazione, chiamata anche lash lift, una tecnica nata in tempi recenti, che permette di sollevare le ciglia e imprimere loro una piega semi-permanente della durata di circa un mese. Una valida alternativa alle più comuni ciglia finte, che può essere realizzata anche in ambito domestico, con l’acquisto di appositi kit completi di tutto l’occorrente. Una scelta che consente risultati professionali, a patto di seguire le corrette indicazioni.

Quanto ad allungamento e infoltimento delle ciglia, le extension sono senz’altro fra le tecniche più amate e impiegate nei centri specializzati: i motivi di questo successo vanno ricondotti agli ottimi risultati e alla loro durata, che regala ciglia perfette per settimane e senza l’uso del make-up. Celebrità come Kim Kardashian e Jennifer Lopez ne sono convinte sostenitrici, sfoggiando sui rispettivi profili Instagram look incentrati sugli occhi, con ciglia sempre in evidenza.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Jennifer Lopez (@jlo)

Un’abitudine che sta crescendo in modo esponenziale anche fra le donne comuni e, va detto, anche un 2% di uomini. A confermarlo ci ha pensato l’annuale Beauty Report di Treatwell, il principale sito europeo per la prenotazione di trattamenti estetici, secondo cui la richiesta di sedute per applicare extension alle ciglia sarebbe aumentata del 36% nel solo 2019. Si tratta dunque di un mercato fiorente e in continua espansione. Ma qual è la spesa da sostenere per ricorrere a questa tecnica?

Numero di sedute necessarie

Per l’applicazione delle extension è sufficiente un’unica seduta, nel corso della quale il lash maker – ovvero l’esperto specializzato in questa tecnica – valuterà la qualità e lo stato delle ciglia, scegliendo di volta in volta la soluzione migliore. Fatto questo, passerà all’applicazione vera e propria, che richiederà tempi variabili da un minimo di un’ora a un massimo di due, in base al tipo e al numero di extension impiegate. Un lavoro che richiede tempo e pazienza dunque, oltre che un’elevata manualità; elementi che vanno a incidere sul costo totale.

Al termine di questa operazione, sarà già possibile ammirare il risultato finale, senza bisogno di ulteriori sedute. Rispetto alla laminazione, per esempio, che è una tecnica di tipo cumulativo i cui risultati vanno migliorando nel corso dei primi trattamenti, le extension garantiscono un effetto molto più immediato. Per scoprire analogie e differenze fra extension e laminazione, ti suggeriamo di leggere: Extension delle ciglia vs. laminazione delle ciglia: quali sono le differenze e quale scegliere? (Link)

La durata delle extension può variare dalle 3 alle 4 settimane, in base al ciclo di crescita delle ciglia naturali: al compimento di tale ciclo, che va da 45 a 60 giorni, ogni extension cadrà insieme al pelo cui è attaccata. Per questo motivo è necessario ricorrere mensilmente a una seduta di ritocco, il cosiddetto refill. Il prezzo sarà ovviamente inferiore a quello della prima applicazione, comportando l’impiego d’un numero limitato di ciglia e meno lavoro da parte del tecnico.

Per fa sì che le extension resistano quanto più a lungo possibile, è importante seguire poche, semplici regole: evitare di stropicciarsi gli occhi, non bagnarle per le prime 48 ore e usare solo detergenti privi di oli e sostanze grasse. Particolarmente consigliati a questo scopo sono i cosiddetti shampoo per ciglia, ideali per una delicata ed efficace igiene quotidiana degli occhi, anche in presenza di extension.

Elementi che possono influenzare i prezzi delle extension

Stabilire con precisione i costi di una seduta per l’applicazione delle extension non è sempre possibile, poiché il listino prezzi varia considerevolmente in base a una serie di fattori. Si tratta comunque di una procedura piuttosto costosa, se paragonata a soluzioni analoghe, come l’uso di ciglia finte. La differenza va certamente ascritta a 3 elementi fondamentali:

  • Elevata qualità dei prodotti: le extension usate dai centri estetici sono realizzate con materiali di qualità, anallergici, e che ricreino un effetto naturale sull’occhio, senza danneggiare le ciglia. Per fare un esempio, una colla inadeguata potrebbe causare infiammazioni come la blefarite allergica, tra le complicazioni più diffuse dell’uso di extension.
  • Preparazione dei tecnici: l’applicazione delle extension richiede conoscenze e manualità che si possono acquisire solo frequentando corsi professionali. Per occuparsi di questo tipo di trattamenti è dunque necessario possedere una certificazione che attesti le abilità del tecnico, a garanzia della soddisfazione e, soprattutto, della sicurezza del cliente.
  • Durevolezza dei risultati: questo metodo garantisce circa un mese di durata, per avere un look sempre perfetto, senza ricorrere all’uso di mascara e piegaciglia. Un vantaggio non trascurabile, che spinge milioni di donne a optare ogni giorno per le extension, con il relativo investimento economico.

Materiali delle extension

Le extension delle ciglia sono disponibili in più versioni, ognuna con caratteristiche e costi diversi. Per la fabbricazione, vengono impiegati materiali naturali e sintetici, con una decisa propensione per i secondi, che si stanno imponendo sul mercato come prima scelta dei consumatori.

Le extension naturali – in visone e seta – sono certamente soluzioni di maggior pregio e comportano spese di una certa entità, a partire da un sovrapprezzo di 50 €, fino a un totale di 500 €; in base alla tecnica scelta, In particolare, quando si cerca un effetto pluridimensionale, è possibile toccare anche i 900 € di spesa. Un’opzione decisamente poco economica.

Per quanto riguarda le ciglia sintetiche invece, i prezzi risultano di gran lunga più contenuti, pur senza rinunciare alla qualità e a risultati di tutto rispetto. Le tecniche più all’avanguardia assicurano un effetto naturale e la stessa leggerezza del visone, senza coinvolgere animali nel processo di fabbricazione. Al di là delle considerazioni prettamente etiche e alla luce dei numeri riportati, è comprensibile come l’ampia maggioranza di chi ricorre a questa tecnica propenda per l’opzione sintetica.

Quantità di ciglia impiegate

Il numero delle extension da applicare dipende in primo luogo dalla tecnica scelta e dallo scopo della seduta: si va da un minimo di 50 ciglia per occhio a un massimo di 400 con la tecnica del Russian Volume, che regala uno scenografico effetto pluridimensionale.

Va da sé come il prezzo di una seduta sia direttamente proporzionale alla quantità di ciglia impiegate: applicare più extension significa più lavoro da parte del lash maker, più tempo e più materiali; elementi che, ovviamente, si traducono in una maggiorazione dei costi.

Centro estetico e preparazione dei tecnici

Come abbiamo spiegato, per l’applicazione delle extension alle ciglia sono necessarie competenze acquisibili solo attraverso studi specifici ed esperienza nel settore. Affidarsi a un centro specializzato, che vanti lash maker professionisti e in grado di adottare i metodi più all’avanguardia, ha senza dubbio un certo peso nella compilazione del listino prezzi. Invitiamo sempre e comunque a diffidare di centri e tecnici improvvisati, che a fronte di una spesa certamente più esigua, non garantiscono la sicurezza a le capacità necessarie.

Città e zona

Così come non tutti i centri estetici hanno gli stessi prezzi, anche spostarsi da una città all’altra può influire sul costo totale della seduta. Prenotare un appuntamento in metropoli come Milano o Roma, risulta senza dubbio più dispendioso piuttosto che farlo in un piccolo centro o, comunque, in provincia. Lo stesso vale per la zona della città: extension in periferia possono costare di gran lunga meno, se paragonate alle extension offerte in un centro storico o un quartiere particolarmente alla moda.

Applicazione extension: quali sono, in media, i prezzi?

Tenendo conto di tutte le variabili analizzate, possiamo dunque stilare un ipotetico listino con i prezzi medi di una seduta per l’applicazione delle extension.

Il costo di un primo appuntamento, durante il quale avverrà la valutazione dello stato delle ciglia e l’applicazione delle extension, si attesta in media sui 230 €, in un range che va da 150 € a 300 €. Con l’impiego di un maggior numero di ciglia, è possibile raggiungere una cifra intorno ai 400 €. Esistono poi casi particolari, in cui qualità e numero delle extension si sommano a tecniche più complesse, come la Russian Volume in 10D, per una spesa totale che può raggiungere i 700 € e persino i 900 €.

Le sedute di refill sono invece più economiche, restando, in media, sotto i 100 €, con cifre massime intorno a 80 €. Nel caso in cui fosse necessaria la sostituzione di un numero esiguo di extension, è possibile rientrare in una spesa di 15/20 €. Lo stesso vale per la rimozione, che richiede un lavoro meno impegnativo da parte del lash maker, e costa mediamente 15 €

In conclusione

Le extension alle ciglia non sono certamente un’opzione a buon mercato: come tutti i trattamenti estetici, richiedono competenze e garanzie di sicurezza, oltre a prodotti di una certa qualità. Per ottenere risultati apprezzabili, è quindi bene affidarsi a centri seri e qualificati, con tecnici specialisti all’altezza del compito.

I prezzi medi di una seduta variano in base a una serie di fattori, tra cui i materiali, la tecnica, la quantità e la fattura delle ciglia in uso: chiaramente, all’aumento del numero di extension corrisponderà un innalzamento dei costi. Lo stesso dicasi per i materiali e per la qualità delle fibre.

In linea di massima, possiamo comunque stabilire un range di prezzi entro cui collocare questo genere di trattamenti: la spesa per la prima seduta di applicazione va generalmente dai 150 € ai 300 €, fino a toccare i 400 € e, in caso di materiali e tecniche particolarmente pregiati, i 900 €. Cifre su cui incidono anche la collocazione del centro scelto e le competenze del lash maker che svolge il lavoro.

Quanto alle sedute di refill, basandoci sui medesimi parametri, la media dei prezzi si attesta fra i 15 € e i 40 €. Per la rimozione, più semplice e veloce, è richiesta in media una quindicina di euro. In generale, per la delicatezza del metodo e le abilità richieste, la regola base è non lasciarsi tentare da lash maker improvvisati e offerte eccessivamente allettanti: non solo si incorrerebbe nel rischio di danneggiare le ciglia, ma i risultati non corrisponderebbero certamente alle aspettative.