Cura delle ciglia: consigli pratici per garantire lunga vita al nostro sguardo

Stressate e maltrattate da passate e ripassate di mascara: come prenderci cura delle ciglia e mantenerle sempre al top?

Cura delle ciglia consigli pratici
INDICE

Le ciglia sono un piccolo mondo a sé nel panorama del trucco; sono in grado di esaltare o spegnere il colore degli occhi, trasformare il taglio dello sguardo, assicurarci occhiate affascinate o condannarci a passare inosservate.

Non tutte nasciamo con ciglia perfette, lunghe, robuste e con la giusta piega, ma attraverso il mascara e gli altri strumenti messi a nostra disposizione dal mondo del makeup possiamo rimediare a qualunque carenza e trasformare il nostro sguardo in un vero punto focale del viso.

Ma tutto questo non avrà un effetto negativo sulla salute delle nostre ciglia? Effettivamente il mascara è tra i principali responsabili dell’indebolimento delle ciglia, ma non è l’unica fonte di preoccupazione. Proprio come i capelli le ciglia sono soggette a stress dovuto alla vita quotidiana, al sole, al vento e ogni volta che ci strofiniamo gli occhi andiamo a danneggiare un po’ queste preziose amiche del nostro sguardo.

Anche altri due fattori intervengono direttamente sullo stato di salute delle ciglia: l’ereditarietà e l’età. Se il fattore genetico può determinare una maggiore resistenza delle ciglia, lo scorrere del tempo porta inevitabilmente ad un processo di assottigliamento e indebolimento che termina con la caduta.

Per nostra fortuna esistono diversi modi per prendersi cura delle nostre ciglia e garantire loro una vita lunga e… folta.

Prevenire è meglio che curare: l’alimentazione

Prevenire è meglio che curare l'alimentazione

Lo sappiamo, un alimentazione corretta è in grado di migliorare la texture della pelle, idratarla e renderla più luminosa, ma forse non tutte sanno che attraverso il cibo possiamo prenderci cura anche della bellezza del nostro sguardo.

La biotina è un micronutriente idrosolubile che appartiene alla vasta famiglia delle vitamine del gruppo B (è nota infatti anche come vitamina B7 o vitamina H); svolge un numero impressionante di funzioni all’interno dell’organismo, ma nello specifico ci interessa perché è in grado di rallentare l’invecchiamento e la caduta di unghie, capelli e ciglia.

Può essere assunta abbondantemente con una dieta che contempli tuorli d’uovo, ma se sei intollerante o hai fatto una scelta di vita vegana puoi ripiegare su cereali integrali e frutta secca (noci in particolare), entrambi alimenti a forte contenuto di vitamine del complesso B.

Un’altra vitamina di questo gruppo, la B6 (o piridossina) che è una valida alleata della salute di ciglia e capelli, si trova nella carne (soprattutto di maiale), nel pesce e nelle frattaglie (il fegato è uno dei principali alimenti che contengono vitamina B6).
Il regno vegetale mette a disposizione questo micronutriente nel frumento integrale, nei legumi (i principali sono i fagioli) oltre che in quasi tutta la frutta e la verdura colorate.

Infine lo zinco e il magnesio sono due preziose risorse da integrare con la dieta che sono indispensabili per molti processi metabolici e che garantiscono il benessere delle ciglia.

Gli olii vegetali

Non solo possiamo garantire la salute delle nostre ciglia attraverso gli alimenti che assumiamo con la dieta, ma possiamo eseguire dei veri trattamenti di bellezza dedicati al nostro sguardo.
Gli oli vegetali hanno una buona composizione chimica, capace di idratare e nutrire: non sfruttarli per migliorare la resistenza delle nostre ciglia sarebbe un peccato.

Il più adatto, oggi anche presente tra gli ingredienti di molti mascara, è l’olio di ricino, ottenuto dalla pianta omonima (Ricinus communis) originaria dell’India. Le sue proprietà nutrienti e fortificanti sono note da secoli, al punto che il trattamento ayurvedico shirodara, che prevede un flusso di olio tiepido sulla fronte e sui capelli, è tradizionalmente svolto proprio con questo olio.
Oggi l’industria cosmetica ne utilizza le proprietà in impacchi e maschere per capelli danneggiati.
Puoi cliccare di seguito se vuoi avere altre informazioni sulle proprietà dell’olio di ricino.

Anche altri oli però sono adatti a trattare le ciglia, come quello di argan (Argania spinosa) originario del nord-ovest africano e applicato in un numero sempre maggiore di cosmetici e prodotti per la cura della persona.
Olio di ricino e di argan sono senza dubbio la migliore coccola che tu possa regalare alle tue ciglia, ma se vuoi qualcosa di meno esotico e un po’ più economico puoi ripiegare su oli più tradizionali come quello di rosa, di semi di lino, di mandorle, d’oliva o di cocco.

Nel caso scegliessi l’olio di cocco (ottenuto dalle noci di cocco della Cocus nucifera) potresti rimanere un po’ spiazzata nel trovare che si presenta con una consistenza solida; è dovuto ad una caratteristica propria dell’olio, il cui punto di solidificazione è piuttosto alto, a circa 20°; questo significa che sotto questa temperatura avrai bisogno di riscaldarlo per poterlo usare come un olio.
Sarà sufficiente lasciare il vasetto nel forno con la luce accesa per una decina di minuti o immergerlo in acqua tiepida.

Come applicare gli oli naturali alle ciglia

Come applicare gli oli naturali alle ciglia

Ti stai chiedendo come applicare un olio sulle ciglia senza fare danni? Te lo spiego subito.
Alcuni siti consigliano di utilizzare un cotton fioc imbevuto nell’olio e poi passato sulle ciglia. Personalmente lo sconsigliamo per almeno due motivi:

  • Ecologico: i cotton fioc sono prodotti altamente inquinanti e una volta liberati nell’ambiente sono praticamente indistruttibili. Non a caso dal gennaio del 2019 in Italia (facendo seguito alle direttive europee già applicate in altri Stati), non si possono più produrre cotton fioc con il bastoncino di plastica, ma solo biodegradabili.
  • Pratico: il cotone dei bastoncini si limita a stendere uno strato sottile sulle ciglia ma non le avvolge completamente, limitando il potere curativo dell’olio.

Come fare allora?
Per esperienza personale possiamo proporti due soluzioni economiche, ecologiche e funzionali.

La prima proposta è quella di sostituire il cotton fioc tradizionale con uno in silicone. Si tratta di bastoncini da viaggio, disponibili in divertenti colori, che sostituiscono completamente il cotton fioc classico. Sono realizzati in silicone e quindi lavabili e riutilizzabili potenzialmente all’infinito. Si trovano senza problemi su Amazon e solitamente sono venduti con una parte a spazzola, ideale per stendere l’olio o pettinare le ciglia.

La nostra seconda alternativa prevedere l’utilizzo del mascara o meglio, dello scovolino. Procurati uno scovolino usato di un mascara esaurito o asciutto, lavalo accuratamente per rimuovere ogni traccia di trucco et voilà, ecco il tuo distributore di olio per ciglia.
L’utilizzo dello scovolino o del cotton fioc in silicone consente di separare le ciglia avvolgendole con la giusta quantità di olio e garantisce un trattamento davvero efficace.

Una buona norma è quella di stendere l’olio anche prima dell’applicazione del mascara, utilizzandolo come base; questo proteggerà le ciglia e le nutrirà mentre il rimmel ti conferirà uno sguardo intenso. Belle e sane, tu e le tue ciglia.

Altri rimedi naturali

Se gli oli non ti convincono puoi puntare sugli impacchi per aumentare la resistenza delle tue ciglia e ringraziarle per il loro lavoro.

La bellezza in una tazza di te

La caffeina è un eccitante naturale usata da tempo per stimolare la crescita dei capelli e si trova, oltre che nel caffè, anche nel té verde (Camelia sinensis). Puoi preparare una tazza di té verde e poi applicare la bevanda lasciata raffreddare sulle ciglia (o utilizzare direttamente le bustine) come fosse un impacco. Lascia asciugare senza risciacquare. Il momento migliore è alla sera, dopo esserti struccata e prima di coricarti. Noterai fin dai primi trattamenti più luminosità e resistenza.

Un po’ di camomilla e vedrai che ciglia

Un’amica degli occhi è la camomilla (Matricaria chamomilla), utile per sfiammare e lenire la sensazione di gonfiore; un infuso con i suoi fiori applicato ogni sera rinforzerà le ciglia e migliorerà la tonicità delle palpebre ritardando l’invecchiamento e la caduta delle tue alleate di bellezza.
Per applicarlo potrai usare delle pezzuole di stoffa pulita o i normali dischetti che usi per struccarti; lascia in posa per cinque minuti senza risciacquare.

La carota

Che le carote (Daucus carota) facciano bene alla vista lo sanno tutte, ma forse è meno noto che la vitamina A contenuta in questo ortaggio è utile anche per la salute delle ciglia. Frulla un centimetro di carota il più finemente possibile e strizzalo con l’aiuto di un fazzoletto pulito. Se lo hai a disposizione puoi optare per un estrattore. Il liquido ottenuto potrà essere utilizzato per un impacco da applicare ogni sera sulle ciglia, magari potenziato con qualche goccia di uno degli oli vegetali che abbiamo visto in precedenza e risciacquato dopo cinque minuti di posa.

Anche in farmacia

Anche in farmacia

Se preparare tisane e infusi ti fa sentire troppo Amelia la fattucchiera, puoi andare in farmacia e richiedere vitamina E, acido ialuronico o vaselina liquida che applicherai sulle ciglia con il trucco dello scovolino.

La vitamina E è un elemento liposolubile oltre che uno degli antiossidanti più potenti che la natura ci abbia messo a disposizione. Viene venduta in capsule che dovrai aprire per poterla usare sulle ciglia (se dopo il trattamento dovesse avanzare, potrai versarla sulla tua crema viso, ne aumenterà il potere anti-age).

L’acido ialuronico è diventato in pochi anni un ingrediente imprescindibile di qualunque crema e siero per via delle sue proprietà antiossidanti: applicarlo sulle ciglia permette di sfruttarne le qualità anche per la bellezza del nostro sguardo.

La vaselina liquida, infine, è un prodotto nutriente che svolge un’azione simile a quella degli oli (ma un po’ più blanda).
La sua applicazione dovrebbe essere quotidiana e prevede un tempo di posa di almeno un’ora; se preferisci puoi utilizzarla come base prima della stesura del mascara in modo da creare un micro-film protettivo tra il trucco e le ciglia. Ricordati però di rimuoverla sempre perché potrebbe macchiare le federe del cuscino durante la notte.

I sieri

Per la cura delle ciglia sono stati messi a punto anche prodotti cosmetici dedicati da utilizzare ogni giorno; hanno formulazioni specifiche per migliorare la salute e la tenuta delle ciglia.
I migliori sul mercato sono studiati per agire sul ciclo vitale delle ciglia allo scopo di rallentarlo e ritardare la caduta, oltre che stimolare la crescita.

I prodotti disponibili sono molti e per il momento il metodo di posa sembra essere univoco: tutti utilizzano un apposito scovolino. Una soluzione pratica ed efficace.
A seconda del prodotto che sceglierai potranno essere applicati come un trattamento vero e proprio o come un film protettivo prima dell’applicazione del mascara.
Qualunque sia la tipologia che sceglierai assicurati che gli ingredienti contenuti siano efficaci.

“Non sempre l’abito fa il monaco”, recita il detto popolare, ma in questo caso ci sentiamo tranquille nel consigliare di affidarti a marchi che conosci già o di cui ti ha parlato qualche conoscente. In questo momento il siero più performante consigliato dalle star del cinema di mezzo mondo è quello di ORPHICA, provare per credere!

Consigli pratici per garantirsi uno sguardo perfetto e longevo

Consigli pratici per garantirsi uno sguardo perfetto e longevo

Avere ciglia sane e robuste è il risultato di una serie di attenzioni; l’alimentazione e i trattamenti quotidiani per rinforzarle sono imprescindibili, ma ci sono anche pratiche che NON fanno bene alle nostre ciglia.
Per fretta o per distrazione, a volte compiamo azioni che possono danneggiare questi delicatissimi organi che invece richiedono la nostra attenzione e cura esattamente come la pelle o i capelli. “Se bella vuoi apparire, un po’ devi soffrire” recita il detto, quindi forza, diamo un’occhiata alle brutte abitudini che dovremmo abbandonare (o non prendere mai) per avere occhi sempre all’altezza.

Mai concludere una giornata senza struccarsi. Il trucco che ci rende perfette durante il giorno, di notte può diventare il peggior nemico della nostra bellezza. Il ricambio cellulare è ostacolato, la pelle non traspira e le ciglia?
Le ciglia sono indurite all’interno di strati di mascara e si indeboliranno fino a spezzarsi se non curate come si deve.

Non c’è stanchezza che tenga, nessuna pigrizia, nessuna fretta che ci autorizzi ad andare a letto truccate. Armati di un po’ di pazienza e prenditi cura di te stessa.
Ricorda che prevenire è sempre meglio che curare e prima di ricorrere a sieri riparatori e trattamenti d’emergenza la cosa più semplice da fare è struccarsi. Sempre!

Usa un mascara di qualità!

Non ti diremmo mai di non usare il mascara, perchè sappiamo che per tante di voi è un compagno quotidiano imprescindibile.

Quello che è importante, è usarne uno di ottima qualità e non abusarne. Abbiamo redatto personalmente un elenco dei 14 migliori mascara, per diversi usi e necessità. Puoi consultarlo per trovare quello (o quelli!) che fa per te.

Alterna mascara intensi a mascara più delicati e variane anche le quantità. Nelle giornate di “relax” in cui non devi incontrare nessuno che ti debba vedere in ottima forma, lascia respirare le tue ciglia ed evita di truccarti.

Come struccarsi nel modo giusto

Ci hai dato retta e hai deciso di struccarti anche se sono le due del mattino e domani devi alzarti presto. Brava.
Però fallo nel modo corretto. Evita di passare i dischetti struccanti come se dovessi rimuovere delle incrostazioni da una vecchia padella. Sii delicata.

Usa uno struccante adatto che non sia aggressivo con la pelle, versane la giusta quantità sul dischetto e applicalo sull’occhio; non c’è alcun bisogno di strofinare, lascialo agire per qualche momento e poi rimuovilo. Il trucco verrà via senza danneggiare, stressare o spezzare le ciglia e domani sarai pronta per applicare un nuovo makeup in tutta tranquillità.

Piegaciglia: gioie e dolori

Se sei tra quelle donne costrette ad utilizzare il piegaciglia per sottolineare il tuo sguardo assicurati di farlo nel modo corretto. Soprattutto se hai poca dimestichezza con questo strumento non avere fretta, un movimento brusco mentre le ciglia sono in posa può causare seri danni oltre ad avere un effetto davvero doloroso.

Assicurati anche che lo strumento che stai utilizzando sia pulito e integro; in particolare non avere paura di sostituire i gommini.
Se il piegaciglia non ha un movimento fluido o i gommini sono usurati potresti rischiare di spezzare le ciglia, mentre se è sporco, una volta a contatto con l’occhio potrebbe causare infezioni.
Muoviti sempre con precisione, velocità e delicatezza e non avrai problemi.

Tutto ciò che fa bene alle ciglia

Ricapitolando la salute delle ciglia dipende da più fattori: l’ereditarietà, l’età e la cura che gli dedichiamo.
Sebbene non possiamo fare molto per la genetica e lo scorrere del tempo, abbiamo a disposizione un ampio ventaglio di abitudini che possono garantire salute e bellezza al nostro sguardo.

La dieta dovrebbe essere al primo posto, non solo per il benessere delle ciglia, ma anche per quello di tutto l’organismo. Una dieta varia e con alimenti sani ci terrà belle e in forma molto più a lungo.

La routine quotidiana non è mai da trascurare: stendi uno strato protettivo sulle ciglia prima del mascara (puoi scegliere un olio vegetale o un siero industriale a tuo piacimento) e non trascurare mai l’importanza di struccarti a fine giornata.
Applica almeno un paio di volte a settimana un trattamento nutriente, meglio ancora se quotidiano, che possa restituire energia e vigore alle ciglia.

Utilizza sempre mascara di qualità che abbiano garanzie da offrire alla tua bellezza.
Non dimenticare che gli occhi sono lo specchio dell’anima e le ciglia sono il principale strumento che abbiamo per proteggerli e sottolinearli.