Come infoltire le sopracciglia: tutte le tecniche

Dal microblading alle soap brow, passando per la laminazione. Ecco come infoltire e dare forma alle sopracciglia.

tecniche per infoltire le sopracciglia
INDICE

Secondo uno studio pubblicato dalla rivista Frontiers in Psychology, occhi, labbra e sopracciglia influirebbero pesantemente sulla percezione dell’età in una persona. Analizzando le fotografie di 763 donne struccate fra i 20 e gli 80 anni, è infatti emerso come differenti livelli di contrasto fra tali elementi e la pelle del viso possa cambiarne in misura rilevante l’aspetto, facendolo apparire più o meno in salute e giovanile.

Il confronto delle immagini ha messo in luce una differenza sostanziale tra visi giovani e visi più in là con gli anni: i primi si caratterizzano per un maggior contrasto e una maggior definizione delle linee. Con l’avanzare dell’età, questi elementi vanno via via attenuandosi, diventando sempre meno percettibili, in particolare nell’area della bocca e degli occhi. Di fronte alle medesime foto modificate con un contrasto più elevato, l’80% delle donne prese in esame ha confermato la validità di questa teoria, affermando di vedersi più giovane. Una regola universale e interculturale, applicabile a qualsiasi etnia e tonalità di pelle.

Non stupisce dunque se le tendenze più attuali nel campo del beauty puntino a un’estrema enfatizzazione degli elementi sopra citati, rendendoli sempre più visibili e centrali nell’insieme del viso. In particolare, vale la pena di soffermarsi sul drastico cambiamento che hanno subito le sopracciglia nell’arco di un solo decennio, da sottili e definite a folte e naturali. Un’inversione di marcia che ha influito pesantemente sulle abitudini delle donne, con un deciso cambiamento nella loro routine di bellezza: è ormai chiaro infatti come la cura e il make-up delle sopracciglia abbiano assunto un ruolo ancora più centrale, occupando una larga fetta di mercato.

Secondo le stime, il volume di vendita di prodotti per sopracciglia e mascara in Giappone – Paese leader nell’uso e produzione del make-up – è passato da 285.000 kg nel 2012 a più di 320.000 kg nel 2020. Un incremento pari al 12,3% in soli 8 anni, che dipinge alla perfezione l’attuale andamento in campo estetico.

Un interesse che va di pari passo con l’attenzione rivolta alle ciglia, elemento imprescindibile di uno sguardo aperto e luminoso. A tal proposito, ti consigliamo la lettura del nostro approfondimento: Ciglia lunghe e folte: perché sono considerate così attraenti?

Nutrire, infoltire e ridisegnare le sopracciglia

Esattamente come accade per le ciglia, anche le sopracciglia sono soggette a un regolare ciclo che ne determina la nascita, la crescita e la successiva caduta. L’intero processo ha una durata di circa 4 mesi e, in condizioni ottimali, determina un incremento medio pari a 0,15 mm di lunghezza ogni 24 ore.

In assenza di tali presupposti, può tuttavia verificarsi una progressiva attenuazione del ciclo vitale, con conseguente indebolimento e caduta dei peli. Questo, insieme a fattori di natura genetica, determina il visibile e antiestetico diradamento delle sopracciglia. Tra le principali cause della perdita di peli e capelli, possiamo ad esempio annoverare le carenze di tipo nutrizionale, in particolare legate a bassi livelli di ferritina nel sangue.

Come precedentemente spiegato, migliorare l’aspetto delle sopracciglia sottolineandone il contrasto con il viso ha assunto un’importanza centrale nella cura dell’aspetto fisico. Le tecniche e i prodotti utilizzati a questo scopo sono numerosi, sia in ambito professionale che in un contesto casalingo. Parliamo infatti di soluzioni dalle molteplici finalità: permanente o semi-permanente quando realizzate da professionisti, limitate a un più breve lasso di tempo se fai da te.

Analizziamo dunque, nello specifico, le tecniche più impiegate per rinfoltire le sopracciglia, valutandone tutti i vantaggi e le controindicazioni.

1. Tatuaggio con tecnica Microblading

Il cosiddetto Microblading è una tecnica di tatuaggio semi-permanente, utilizzata per ridisegnare e conferire maggior densità alle sopracciglia. Un’opzione meno drastica rispetto al più obsoleto tatuaggio tradizionale, che comportava una più profonda e massiccia penetrazione dei pigmenti negli strati sottocutanei, dando luogo a risultati più duraturi ma esteticamente meno naturali, oltre che a un maggior rischio di reazioni avverse.

Nello specifico, il microblading si avvale d’una tecnica di micropigmentazione superficiale che consente al pigmento di depositarsi nello strato più esterno della pelle (tra 0,08 e 0,15 mm), il cosiddetto derma papillare. Con l’utilizzo di un apposito strumento a microaghi si va dunque a incidere manualmente la superficie dell’arcata sopraccigliare, creando disegni che replicano in forma, spessore e lunghezza l’aspetto di veri e propri peli.

Il risultato finale sarà estremamente realistico e, se trattato correttamente, potrà durare fino a 12-18 mesi.

I tempi variano in base a fattori del tutto personali. Abitudini e trattamenti più o meno invasivi possono via via rimuovere il pigmento, riducendone di molto la durata: peeling chimici particolarmente aggressivi, ad esempio, così come procedure laser e microdermoabrasioni, rientrano fra le principali cause d’una rimozione anticipata del tatuaggio. Gli stessi ormoni giocano un ruolo fondamentale nel determinare la buona riuscita e la durata dei risultati poiché, col verificarsi di eventuali squilibri, tendono a influenzare significativamente il colore. Ultimi della lista, ma non per importanza, i raggi solari, deleteri per il buon mantenimento dei tatuaggi da microblading.

Una metodologia che è andata perfezionandosi sempre più nel corso degli anni, con procedure costantemente nuove e aggiornate non solo in ambito estetico, ma anche per quanto riguarda i trattamenti dermatologici volti a curare, per esempio, l’alopecia o l’ipotiroidismo.

Chiaramente, questa tecnica richiede mani esperte che garantiscano risultati ottimali, avvalendosi di un ambiente e tecniche completamente sicuri. È pertanto necessario rivolgersi a tatuatori professionisti che abbiano conseguito un attestato di microblading presso scuole riconosciute.

Controindicazioni del microblading

Adottando tutte le dovute precauzioni, il microblading è una procedura sicura e priva di rischi per la salute. I medici concordano tuttavia nello sconsigliare questo tipo di interventi estetici qualora sussistessero condizioni particolari, come potrebbe essere uno stato di gravidanza. Oltre ai già citati sbalzi ormonali, che ndrebbero a compromettere il risultato finale, sono numerosi i motivi che portano a escludere temporaneamente questa soluzione:

  • Potenziali infezioni: è un’eventualità remota, ma qualora si verificasse, potrebbe richiedere l’assunzione di antibiotici sconsigliati in gravidanza.
  • Presenza di epinefrina negli anestetici: non è raro che i prodotti anestetizzanti impiegati nel microblading contengano epinefrina, potenzialmente dannosa per la salute cardiaca del feto.
  • Effetti dei pigmenti sul feto: gli studi a riguardo sono ancora insufficienti e sebbene al momento non risultino particolari controindicazioni, rimane preferibile evitare inutili rischi. Va comunque sottolineato come i prodotti utilizzati per il microblading debbano rispondere a rigidi standard di sicurezza.

2. Laminazione

Così come la laminazione delle ciglia, anche quella delle sopracciglia è un trattamento naturale, che non contempla l’utilizzo di extension o peli di “riempimento”. Entrambe le tecniche possono essere messe in pratica sia rivolgendosi a centri specializzati che in modalità fai da te, acquistando appositi kit in vendita nei negozi fisici e online.

La laminazione delle sopracciglia può essere paragonata a un vero e proprio lifting, che stira e solleva i peli donando loro la forma desiderata. Contestualmente, è possibile ricorrere a un’apposita tintura per scurire il pelo, marcando ancora più visibilmente i contorni dell’arcata sopraccigliare.

Vantaggi della laminazione

Ciò che contraddistingue questo genere di trattamento dalle altre soluzioni impiegate per rinfoltire le sopracciglia – o le ciglia – è la sua duplice funzione: non solo risolve un problema estetico dovuto alla carenza di peluria in punti topici del viso, ma svolge un’importante funzione riparatoria che coinvolge gli strati più profondi del fusto. Si tratta infatti di vere e proprie cure che, nell’arco di 3 o 4 applicazioni, restituiscono alle sopracciglia il loro naturale equilibrio, aumentandone lo spessore e l’elasticità.

La piega impressa in una singola seduta di laminazione dura all’incirca 4 settimane e risulta più efficace di trattamento in trattamento: i prodotti impiegati richiedono infatti un certo lasso di tempo per agire sul pelo, anche in relazione al naturale ciclo di crescita del pelo stesso.

Controindicazioni

  • Sopracciglia rade: come illustrato in precedenza, la laminazione si rivolge a coloro che necessitano della sola messa in piega o tintura delle sopracciglia. Qualora l’arcata sopraccigliare presentasse evidenti segni di alopecia o peli assai radi, è dunque preferibile optare per trattamenti riempitivi, quali, ad esempio, il già citato microblading o le extension.
  • Sbalzi ormonali: l’assunzione di farmaci che provochino variazioni nel naturale equilibrio ormonale, così come la gravidanza e la menopausa, possono ripercuotersi sul ciclo di crescita del pelo e sulle sue caratteristiche, inficiando i risultati finali del trattamento.
  • Pelle sensibile o allergia: le lozioni e i sieri utilizzati sono essenzialmente innocui e di origine naturale ma potrebbero indurre reazioni avverse su pelli particolarmente sensibili, irritate o intolleranti. In particolare, va segnalato come determinate tinte per ciglia e sopracciglia possano contenere nichel, cui è allergica una percentuale tra l’8 e il 19% degli adulti europei.

Per approfondire: Laminazione delle sopracciglia: tutto quello che devi sapere e alcuni trucchi.

3. Sieri per la crescita delle sopracciglia

Sono numerosi i sieri in commercio per incrementare e velocizzare la crescita delle sopracciglia. Perché tali prodotti raggiungano la piena funzionalità, è necessario ricorrervi il più regolarmente possibile e per un periodo non inferiore a 4 mesi, ovvero un intero ciclo vitale del pelo. Molti dei kit per laminazione in vendita comprendono questo genere di siero, per abbinare il trattamento estetico a una più efficace cura a lungo termine.

Di norma, i sieri per sopracciglia vanno applicati con cura due volte al giorno, al mattino e alla sera. Per farlo, è opportuno utilizzare l’apposito scovolino in dotazione, distribuendo il prodotto sull’arcata sopraccigliare e assicurandosi che si depositi su tutti i peli. Esercitare un leggero massaggio può inoltre stimolare la microcircolazione e l’assimilazione dei nutrienti da parte del bulbo pilifero.

Le loro formulazioni si fondano su una varietà di ingredienti utili, ognuno a suo modo, al nutrimento delle sopracciglia nelle varie fasi del ciclo vitale. Fra le sostanze maggiormente impiegate troviamo:

  • Derivati delle prostagliandine: fra gli ingredienti più utilizzati nella formulazione dei sieri per sopracciglia, i derivati delle prostaglandine si dimostrano eccezionalmente efficaci nel sollecitare l’incremento dei peli. A livello scientifico, è provato come questa sostanza ormono-simile aumenti la percentuale di follicoli attivi e prolunghi la fase di crescita (Anagen), rendendo le sopracciglia più lunghe e spesse. Tutti gli studi a riguardo concordano nel considerare le prostaglandine e i loro derivati la più promettente fra le soluzioni terapeutiche per favorire la crescita dei capelli e, nel caso specifico, delle sopracciglia.
  • Black Sea Rod Oil: un olio elaborato a partire dalla Plexaura Homomalla, invertebrato marino ricchissimo di prostaglandina A. Come gli altri derivati di tale sostanza, questo prodotto ha dimostrato particolare efficacia se usato per la crescita delle sopracciglia e, più in generale, dei capelli. Il Black Sea Rod Oil trova quindi largo impiego nella formulazione dei sieri per sopracciglia, così come nei corrispettivi per la crescita delle ciglia
  • Cheratina: il principale elemento costitutivo di unghie, peli e capelli nel corpo umano. La cheratina è importantissima per una crescita sana e vigorosa delle sopracciglia e, quando necessario, va integrata con prodotti specifici. Per questo motivo, i principali oli in commercio sono addizionati con questa proteina, aumentandone la concentrazione laddove serve rinfoltire la peluria.
  • Olio di Ricino: i benefici dell’olio di ricino su ciglia e sopracciglia si manifestano con un deciso aumento nella produzione di prostaglandina E, responsabile della crescita dei peli. Una sostanza che, pur non assicurando i medesimi effetti dei derivati della prostaglandina, ha il vantaggio di essere completamente naturale.

Vantaggi dei sieri per sopracciglia

Se applicati con costanza e regolarità, i sieri presentano enormi vantaggi non solo per l’aspetto estetico delle sopracciglia, ma anche per il loro benessere. Nutrendo a fondo il fusto del pelo, ne favoriscono un miglior spessore, elasticità, robustezza e una crescita molto più veloce e consistente.

Controindicazioni

Salvo particolari allergie o intolleranze, i sieri per la crescita delle sopracciglia non hanno particolari controindicazioni. Di certo non si rivelano efficienti nel breve periodo, poiché per compiere appieno il loro dovere richiedono un utilizzo prolungato nel tempo, di almeno 3 o 4 mesi.

Qualora si avesse l’immediata necessità di rinfoltire le ciglia, è dunque preferibile optare per una soluzione più rapida: microblading, matita o extension possono certamente rappresentare valide alternative. Si tratta comunque di procedure che non escludono l’utilizzo contemporaneo di un siero.

Leggi anche: Gli 8 migliori sieri per la crescita delle sopracciglia, scelti dagli esperti

4. Extension sopracciglia

Le extension alle sopracciglia sono una tecnica relativamente nuova che, al pari della loro controparte per ciglia (Link: Extension delle ciglia: tutto quello che devi sapere prima di prendere un appuntamento), hanno lo scopo di rinfoltire visibilmente l’arcata sopraccigliare, restituendole pienezza e un aspetto esteticamente apprezzabile.

Ciò avviene con l’applicazione di sottili peli artificiali – disponibili in diversi colori e lunghezze – che andranno a riempire eventuali vuoti, o semplicemente creare un effetto ancor più pieno e tridimensionale. La colla utilizzata è completamente invisibile e waterproof, per garantire un’ottima tenuta anche in caso di umidità. A differenza del microblading, che si limita a disegnare i singoli peli, questa soluzione risulta quindi più realistica: le due tecniche possono comunque essere impiegate in contemporanea, per risultati di gran lunga più visibili.

L’applicazione delle extension richiede adeguate capacità manuali e va pertanto affidata a professionisti di questa tecnica: ogni singolo pelo – o ciocca – va applicato con cura ricorrendo all’uso di speciali pinze a X, che agevolano la posa senza sforzare eccessivamente la mano. I tempi di un’applicazione variano da 30 minuti a un’ora, in base al numero di peli usati e all’entità del riempimento. Il risultato durerà invece un massimo di 4 settimane, al termine delle quali sarà necessario procedere a una nuova applicazione.

Vantaggi delle extension

Il principale vantaggio delle extension per sopracciglia consiste nell’immediatezza dei risultati: un’unica seduta permette infatti di ottenere la piena copertura della zona trattata, con un effetto 3D, molto più realistico del microblading o del trucco permanente.

Controindicazioni

Qualora le extension non fossero applicate nella maniera più corretta, le sopracciglia potrebbero risentirne, indebolendosi fino a cadere. Per questo è fondamentale che il lavoro sia affidato a una persona competente e con le necessarie certificazioni. È altrettanto importante scegliere la tipologia di extension analizzando il singolo caso, per evitare di appesantire i peli. A questo proposito, si consiglia l’uso di sopracciglia artificiali di ultima generazione, più leggere e sostenibili dalla base naturale.

5. Matite per disegnare le sopracciglia

Un prodotto di immediato utilizzo e alla portata di tutti, poiché non richiede particolari investimenti economici. Secondo le statistiche, più di 80 milioni di donne hanno utilizzato una matita per sopracciglia nel corso del 2020, segno che questa soluzione rimane fra le più adottate per il rinfoltimento dell’arcata sopraccigliare.

Scegliendo questa tecnica, si va dunque a riempire le sopracciglia laddove necessario, ridisegnandone all’occorrenza anche i contorni. Un’opzione certo non nuova, cui si ricorreva per moda fin dai primi anni del ‘900, seppur con stili profondamente distanti dai canoni attuali.

Vantaggi della matita per sopracciglia

Si tratta di un’opzione adatta a tutti, economica e priva di particolari effetti collaterali. Inoltre, gli esiti temporanei dell’utilizzo della matita possono rappresentare un vantaggio, per chi non ama le soluzioni eccessivamente durature o permanenti.

Controidicazioni

La controindicazione più evidente risiede nella durata: sopracciglia riempite con questa tecnica devono essere pulite e struccate a ogni utilizzo. La matita richiederà dunque un’applicazione quotidiana, con una maggior perdita di tempo.

6. Soap Brow

Una soluzione tanto semplice quanto efficace per fissare le sopracciglia. Sono ormai molti i professionisti nel settore del beauty che prediligono questa tecnica all’uso di specifici gel per lo styling e le motivazioni non sono certo infondate: pare infatti che consenta una maggior tenuta e che gli effetti resistano più a lungo. Particolare di non poco conto: i costi decisamente più abbordabili di qualsiasi altro prodotto con lo stesso scopo.

Molto banalmente, si tratta di usare una normale saponetta per mettere in piega e fissare le sopracciglia: è sufficiente passare uno scovolino inumidito sulla superficie della saponetta, quindi utilizzarlo con cura sulle sopracciglia perfettamente pettinate. Per risultati ottimali, è bene che il prodotto utilizzato contenga una percentuale di glicerina.

Vantaggi

La cosiddetta tecnica Soap Brows è conveniente a livello economico, efficace, veloce, semplice da usare e, aspetto degno di nota, completamente naturale. Si raccomanda dunque di optare per saponette 100% vegetali e prive di additivi chimici, per garantire il massimo rispetto della pelle e delle sopracciglia.

Controindicazioni

Come tutti i metodi non permanenti, la nota negativa – se così vogliamo chiamarla – del Soap brows è la durata assai breve dei risultati. Utilizzando prodotti per rimuovere il make-up o semplicemente lavandosi il viso, l’effetto andrà a svanire: il procedimento dovrà quindi essere ripetuto su base quotidiana. Qualora si necessiti di un effetto a lungo termine, è dunque opportuno optare per un’altra soluzione.

Le nostre conclusioni

Sopracciglia scarsamente folte sono da ricondursi a fattori genetici e a uno stile di vita poco equilibrato. Nello specifico, non è raro che determinate carenze alimentari stiano alla base di una progressiva caduta dei peli, creando antiestetici diradamenti sull’arcata sopraccigliare.

A prescindere dalle cause scatenanti, ovviare a questo problema è possibile e relativamente semplice, ricorrendo a una serie di soluzioni di diverso genere. In questo articolo abbiamo analizzato una a una le principali tecniche a nostra disposizione – permanenti e temporanee – per rinfoltire le sopracciglia.

Ne è emerso un quadro assai variegato, con soluzioni efficaci e alla portata di tutti, da valutare caso per caso in base alle diverse esigenze. La scelta spazia da trattamenti che sortiscono effetti temporanei, come l’uso di apposite matite per ridisegnare e riempire le sopracciglia, a interventi estetici dai risultati quasi permanenti, fra cui l’innovativo microblading.

Da non sottovalutare il sempre crescente successo dei sieri per sopracciglia, potenti concentrati di vitamine e nutrienti per stimolare l’attività dei follicoli in fase di crescita; oltre a questo, le particolari formule di cui si avvalgono, migliorano sensibilmente aspetto e consistenza di ogni singolo pelo, per un effetto d’insieme notevolmente più gradevole.

Risultati di non poco conto, per stare al passo in una società che attribuisce sempre maggior valore estetico a visi ricchi di contrasti, con labbra, occhi e sopracciglia in primissimo piano.

Potrebbe interessarti: 7 consigli per avere le sopracciglia dei tuoi sogni