Maschere per capelli, oli per capelli, sieri e altri trattamenti: come, quando e quali usare?

Tutti i segreti dell'haircare e i migliori prodotti a tua disposizione.

maschere, sieri, oli per capelli 2
INDICE

Simbolo di fascino, forza e benessere, la chioma è sempre stata centrale nel look di ogni donna, al di là delle mode e dei canoni estetici. Sarà forse perché incornicia il volto, illuminandolo e definendone i contorni, o perché ciocche fluenti evocano una sensualità senza pari; ciò di cui possiamo esser certi è l’enorme mole di attenzioni che ogni giorno le riserviamo, tra styling, lavaggi e trattamenti di bellezza. Un’abitudine diffusa sin dall’antichità e mai abbandonata, con tagli e acconciature via via diversi, ma sempre incentrati su un unico obiettivo: esaltare lo splendore dei capelli.

Una missione non priva di ostacoli, in particolare al giorno d’oggi, quando stress, smog e trattamenti cosmetici minacciano costantemente il benessere della chioma. Sono innumerevoli i fattori che contribuiscono al suo deterioramento: tinte, decolorazioni ed eccessivo calore per esempio, ma anche l’azione dei raggi UV, che favorisce il proliferare dei dannosissimi radicali liberi, compromettendo la cheratina. Il risultato? Capelli fragili, secchi, sfibrati e ricchi di doppie punte.

Per nostra fortuna non mancano soluzioni efficaci nel prevenire e riparare tutti questi danni. Le alternative sono davvero moltissime, fra prodotti più o meno naturali, tecnologie innovative e trattamenti ogni giorno più validi. In questo ampio panorama, si distinguono 4 soluzioni in particolare:

  • Maschere
  • Oli
  • Sieri
  • Trattamenti di ricostruzione

Maschere per capelli, per un nutrimento sempre al top

Ami prenderti cura dei tuoi capelli e non perdi occasione per coccolarli come meritano? Di sicuro conoscerai le maschere, veri alleati di bellezza per chiome sempre idratate e lucenti. Ma di cosa si tratta, nello specifico? Potremmo paragonarle alle normali maschere per la cura del viso, ma con formulazioni adatte alla chioma: un validissimo aiuto per correre ai ripari in presenza di danni di qualsiasi tipo, che siano chimici, meccanici, termici o dovuti a stress e invecchiamento.

Simili come principio ai balsami, le maschere sono tuttavia molto più ricche e nutrienti; la maggior parte di loro contiene oli, burri e sostanze assai benefiche per la capigliatura, che vanno a incrementarne la forza e l’elasticità. Un’opzione che non esclude l’impiego su chiome perfettamente sane: applicare con regolarità una machera idratante, per esempio, non potrà che far bene ai tuoi capelli, mantenendoli vivi, forti e lucenti. Questo a maggior ragione se fai uso di tinte e decolorazioni, che tendono a seccare e togliere lucentezza.

Le tipologie di maschere in commercio sono potenzialmente infinite: ogni brand è alla continua ricerca di nuove formule sempre più efficaci e non mancano soluzioni per tutte le esigenze (Link: Le 13 migliori maschere per capelli). Vediamone insieme alcune.

1. Maschere ristrutturanti

Perfette per chiome che necessitano di riparazione: le maschere ristrutturanti sono ricchissime di vitamine – in particolare la vitamina E, assai utile per il benessere del capello -, nutrienti e antiossidanti, che ripristinano i corretti equilibri di fusto e bulbo pilifero. Famose le maschere alla cheratina, che integrano un elemento fondamentale nella struttura del capello e quelle che si avvalgono della tecnologia bond repair, agendo sui legami disolfuro.

2. Maschere Rinforzanti

Capelli fragili e sottili? Una maschera rinforzante è proprio quello che fa per te. Applicandola con regolarità restituirai forza e resistenza alla chioma. Queste maschere sono potenti mix di oli, vitamine e antiossidanti che contribuiscono all’elasticità del capello, prevenendo rotture e doppie punte. Ideali anche come protezione dallo styling a caldo e dagli agenti atmosferici.

3. Maschere per capelli trattati

I capelli tinti o decolorati hanno essenzialmente tre problemi: secchezza, fragilità e sbiadimento del colore. I primi due si manifestano per l’azione delle sostanze chimiche, che danneggiano le cuticole disgregando i legami disolfuro; il secondo avviene come conseguenza dell’ossidazione. In nostro aiuto accorrono maschere specificamente ideate per nutrire e idratare a fondo anche le chiome più provate: ideali per ridare vita ai capelli, renderli lisci, lucidi e super condizionati. Di questa categoria fanno parte anche le maschere coloranti o tonalizzanti, arricchite con pigmenti che neutralizzano gli effetti dell’ossidazione: per una chioma sempre al top, dai colori vivaci e lucenti come il primo giorno.

4. Maschere liscianti e condizionanti

Capelli ricci? Effetto crespo? Ciocche difficili da gestire? Le maschere liscianti hanno il preciso scopo di rendere setosa la chioma, eliminando nodi, secchezza e soprattutto quell’antiestetico e fastidiosissimo crespo che ci affligge nelle giornate più umide. Un fenomeno che può apparire in seguito a trattamenti aggressivi e che favorisce la fragilità dei capelli e, nei casi più gravi, persino l’alopecia. Se il tuo sogno è avere ciocche straordinariamente morbide e luminose, questo tipo di maschera è senza dubbio la soluzione per te.

Chiaramente, oltre a quelli che abbiamo elencato e che sono i più comuni e diffusi, esistono moltissime tipologie di maschera per capelli, a partire da quelle illuminanti, ricche di oli e sostanze che danno luce alla chioma. Non ci crederai, ma alcune di loro contengono persino oro microattivo, per un effetto ancora più glamour. Abbiamo poi le maschere volumizzanti, indicate per chi ha capelli estremamente sottili, che faticano a mantenere la piega: scegli un prodotto che dia corpo ai capelli senza appesantirli, la differenza sarà straordinaria!

Come e quando usare una maschera per capelli

Modi e tempi di utilizzo variano in base alle tue necessità e al prodotto che hai scelto di usare. Ci sono maschere che vanno applicate quotidianamente, per una miglior idratazione e maschere che, al contrario, possono essere impiegate meno spesso: questo dipenderà molto anche da come reagiscono i tuoi capelli.

In genere, questi prodotti vanno utilizzate sulla chioma umida e perfettamente pulita, per evitare che lo sporco impedisca alle sostanze benefiche di penetrare il capello. L’applicazione può durare dai 3 ai 10 minuti ma, se lo ritieni necessario, puoi lasciarla in posa molto più a lungo, anche un’intera nottata! È importante però che tu scelga un prodotto che si presta a tale utilizzo, poiché pose troppo prolungate rischierebbero di appesantire le ciocche, con un effetto tutt’altro che piacevole.

Dopo l’applicazione, dovrai assicurarti di risciacquare con cura i capelli, eliminando ogni possibile residuo di prodotto; questo vale in particolare per le maschere che contengono oli, e che potrebbero ungere il cuoio capelluto, dando luogo ai fastidiosissimi capelli grassi. Qualora invece ti affidassi a una maschera senza risciacquo, potresti passare direttamente all’asciugatura e allo styling. Una soluzione più pratica e veloce, ma altrettanto efficace.

Olio per capelli, benessere e lucentezza all’insegna della natura

Gli oli sono certamente l’opzione più ecologia per la cura dei capelli. Se non ne hai mai sentito parlare, devi assolutamente correre ai ripari! Questi fantastici elisir naturali possono realmente cambiarti la vita, regalandoti capelli più sani e splendenti che mai. Come? Grazie alle innumerevoli proprietà delle piante e dei semi da cui vengono estratti.

Utilizzare un olio significa nutrire a fondo la chioma e il motivo è molto semplice: il capello è ricoperto da lipidi che ne garantiscono il benessere, proteggendolo dagli agenti esterni e mantenendone intatti gli equilibri fisiologici. Gli acidi grassi e le vitamine di cui gli oli sono ricchi vanno a potenziare questa barriera, donando più corpo ed elasticità alla chioma. Senza dimenticare l’importantissimo ruolo nel contrastare i famigerati radicali liberi, motore dell’invecchiamento dei capelli: essi promuovono un meccanismo di ossidazione che danneggia gradualmente i lipidi, le proteine e la struttura cellulare, togliendo alla chioma nutrimento e protezione.

Le tipologie di oli in commercio sono davvero infinite, adatte a qualsiasi problema e necessità. I più utilizzati? Olio di cocco, ricino e argan, ma anche moltissimi altri, tutti ugualmente ricchi ed efficaci. In linea di massima, sono 3 le differenti tipologie di olio per capelli in vendita:

Olio puro al 100%

Un vero concentrato di acidi grassi, vitamine e antiossidanti. L’olio puro al 100% mantiene intatto il suo prezioso contenuto di Omega-3, Omega-6 e Omega-9, rivelandosi provvidenziale per i capelli. Non solo penetra gli strati superficiali del fusto, nutrendolo dall’interno e mantenendolo idratato, ma va a formare una barriera lipidica intorno alla corteccia, proteggendo il capello dalle aggressioni esterne. Scegliere questo genere di oli significa optare per un prodotto assai ricco, denso e corposo, ideale per capelli che hanno esigenze specifiche. Un olio di mandorle dolci per rinforzare e disciplinare la chioma, ad esempio, o un olio di cocco, per ciocche morbidissime e libere dalle doppie punte.

Mix di più oli

Una soluzione che consente di unire le diverse virtù degli oli in un unico trattamento. Perfetto per chi desidera cogliere il massimo da una sola applicazione, nutrendo i capelli e condizionandoli al tempo stesso, oppure rendendoli più forti e luminosi; un ampio ventaglio di opzioni che starà a te scegliere, valutando le tue necessità. In genere, le miscele si realizzano tra oli di varie densità, per renderli più fluidi e ottimizzarne la penetrazione nel capello.

Siero oleoso

Un prodotto leggermente più complesso, poiché integra le diverse proprietà di olio e siero, in cui si concentrano sostanze benefiche per la salute del capello. Si tratta d’una soluzione assai più fluida e addizionata con componenti che potenziano le qualità di un semplice olio: cheratina, per esempio, ma anche silicone o acido ialuronico.

Quando e come utilizzare un olio?

Come abbiamo visto, gli oli sono versatilissimi e possono essere impiegati per nutrire, idratare, proteggere, o semplicemente rendere lucenti i capelli. Proprio per questo motivo sono adatti a tutti i tipi di chioma, anche per puro uso estetico.

La frequenza d’utilizzo varia in base alle diverse necessità e alla tipologia di olio: quotidiana – se necessiti d’un trattamento urto o in presenza di ciocche particolarmente rovinate -, settimanale o bisettimanale per capelli meno bisognosi di cure. L’applicazione va effettuata rigorosamente su capelli umidi, poiché i lipidi presenti sulla corteccia impedirebbero ai nutrienti di penetrare il capello.

Poche gocce ben distribuite prima dello shampoo e tenute in posa il tempo necessario serviranno a nutrire la chioma, rendendola morbida e malleabile; applicate dopo il lavaggio, assumeranno una funzione protettiva, cosicché potrai utilizzare piastra e asciugacapelli senza temere per la salute della chioma.

Per un’azione ancora più efficace, è possibile tenere l’olio in posa anche tutta la notte, avvolto con pellicola e asciugamano. Ma non è finita qui, perché l’olio può essere utilizzato anche su capelli asciutti, per un tocco finish al tuo look, con uno styling più definito e duraturo.

Sieri per capelli: cosa sono? Quando utilizzarli?

A differenza degli oli, i sieri per capelli sono prodotti di natura sintetica, generalmente formulati con un mix ad altissima concentrazione di principi attivi utili al benessere e alla bellezza della chioma: tra questi, silicone e cheratina, per esempio, ma anche filtri solari, per proteggere i capelli dai raggi UV, e sostanze nutritive. Ti stai chiedendo quali sono i loro vantaggi?

  • Proteggono da umidità, raggi UV, smog e calore
  • Rendono i capelli morbidi e disciplinati
  • Rinforzano la fibra capillare
  • Donano lucentezza alla chioma

Come per gli altri prodotti, anche per quanto riguarda i sieri abbiamo una vastissima scelta: sieri idratanti, per esempio, che si avvalgono di agenti assai nutritivi per il capello, come aloe vera, cocco, camomilla o rosmarino. Perfetti per le chiome più secche e che tendono a soffrire maggiormente l’effetto crespo, questi sieri donano il giusto equilibrio a bulbo e stelo, evitando che reagiscano negativamente all’umidità.

Le chiome più soggette a rotture e doppie punte troveranno immediato sollievo in un siero alla cheratina, potentissimo nel rendere il fusto più forte ed elastico. Questo fa sì che i capelli siano meno soggetti non solo ai danni meccanici, ma anche ai problemi che derivano da uno stress eccessivo o dagli agenti atmosferici. A tal proposito, i sieri alla lavanda si dimostrano particolarmente efficaci nel proteggere le ciocche dai raggi UV, insieme a quelli dotati di appositi filtri. Difendersi dai danni del sole è importantissimo per evitare che la chioma perda vitalità e colore, un fenomeno che riguarda soprattutto i capelli chiari.

Infine, i capelli trattati chimicamente. Anche in questo caso, occorrono formule appositamente studiate per combattere secchezza, perdita di fibra e sbiadimento. Un consiglio? I sieri a base di tè verde, che risultano particolarmente efficaci nel fronteggiare questo tipo di problema.

Applicare un siero è semplicissimo: ti basterà distribuirne poche gocce sui capelli umidi, dopo lo shampoo. In questo modo regalerai alle ciocche maggior nutrimento e idratazione. Non serve risciacquo; potrai passare direttamente all’asciugatura e allo styling, magari con una piastra a vapore. Per disciplinare i capelli ed evitare l’effetto crespo, puoi applicare il siero sulla chioma asciutta – concentrandoti su lunghezze e punte -, come tocco finale dello styling.

Trattamenti di riparazione: tecnologia e innovazione al servizio dei capelli

Com’era il detto? A mali estremi, estremi rimedi. Quando maschere – professionali e fai da te -, oli e sieri non bastano più, la scienza ci viene in aiuto con una serie di cosmetici rivoluzionari e dalla straordinaria efficacia.

Questi prodotti si avvalgono di principi attivi utilissimi per la ricostruzione del capello:

  • Collagene: uno dei principali sostegni della struttura capillare, indispensabile per una chioma idratata.
  • Cheratina: la proteina più importante del capello, fondamentale per dar tono, vigore e protezione alle ciocche.
  • Acido Ialuronico: riequilibra il fusto, penetrando gli strati più profondi del capello.
  • Bis-Aminopropyl Diglycol Dimaleate: una molecola recentemente sintetizzata che agisce sui cosiddetti ponti disolfuro, svolgendo una profonda azione riparatoria e protettiva.

Fra le molte opzioni, vale la pena di citare Olaplex, che sfrutta proprio la molecola Bis-Aminopropyl Diglycol Dimaleate per restituire ai capelli il benessere di cui hanno bisogno.

Troverai questo genere di prodotti nei saloni professionali, ma anche online e presso i negozi specializzati. Si tratta di vere e proprie cure ristrutturanti che, di norma, si snodano in più fasi; sono eccezionali su chiome danneggiate da trattamenti aggressivi, come permanenti, tinte e decolorazioni. Ma non è tutto! Ricorrere con regolarità a questa soluzione protegge i capelli da qualsiasi minaccia, rendendoli morbidi, lucenti, pieni e disciplinati.

In conclusione

Maschere, oli, sieri e trattamenti specifici: i prodotti a nostra disposizione per la cura della chioma sono numerosissimi e adatti a qualsiasi esigenza. Dai capelli secchi e sfibrati a quelli che necessitano di volume, trovare la soluzione che fa al caso tuo è sempre più facile e veloce.

Potrai rimediare ai danni di una permanente con un trattamento di ricostruzione come Olaplex, ad esempio, o proteggere i capelli applicando un apposito siero. Serve nutrimento? Un olio ricco di acidi grassi farà certamente al caso tuo, così come una maschera alla cheratina o multivitaminica. Potremmo continuare all’infinito con le mille potenzialità di questi straordinari prodotti, ma niente varrà più della tua esperienza personale. Lanciati senza timore nel favoloso mondo dell’haircare! Non potrai più farne a meno!