Ultrasuoni e radiofrequenza: quali sono le differenze? Che risultati permettono di ottenere e quanto durano?

Ecco due tra i più diffusi trattamenti per effettuare lifting non invasivi sul viso e per eliminare il grasso localizzato.

Ultrasuoni e radiofrequenza quali sono le differenze
INDICE

Gli ultrasuoni e la radiofrequenza sono attualmente tra i metodi più apprezzati e diffusi per il trattamento di inestetismi della pelle, della cellulite, delle smagliature e delle rughe.
Entrambe le terapie sono indolori e non invasive, per cui non richiedono nessuna convalescenza al termine del trattamento.
I risultati sono graduali, ciò garantisce ottimi riscontri per quanto riguarda la perdita della massa grassa e per l’eliminazione della pelle a buccia d’arancia.

Cosa sono gli ultrasuoni?

Gli ultrasuoni non sono altro che delle onde acustiche, la cui frequenza è superiore ai 20 kHz, di conseguenza non sono udibili dall’uomo. Si tratta di un sistema utilizzato in campo medico e cosmetico, poiché le alte frequenze sono in grado di penetrare all’interno del corpo umano e di produrre del calore, con il quale vengono effettuate delle specifiche terapie.

L’applicazione viene eseguita impiegando un apposito macchinario, la cui testina va passata sulla pelle in modo rotatorio e delicato, agendo su un massimo di 5 centimetri di diametro alla volta. Per consentire agli ultrasuoni di penetrare con efficacia viene utilizzato del gel a base di acido ialuronico, il quale viene spalmato nella zona da trattare prima di iniziare la seduta.

Ideale per dimagrire, per tonificare la pelle e per ridurre la cellulite

Ideale per dimagrire, per tonificare la pelle e per ridurre la cellulite

Il calore sprigionato dagli ultrasuoni produce degli effetti altamente positivi sull’organismo, infatti la terapia in questione viene utilizzata anche in campo medico per la riduzione dei determinati dolori cronici e per il recupero dell’efficienza muscolare a seguito di un infortunio.

L’azione degli ultrasuoni permette all’organismo di creare nuovo collagene, sostanza che compatta e rassoda la pelle, ideale per effettuare un mirato lifting al viso e al collo. Risultati apprezzabili si ottengono anche dal punto di vista dello smaltimento dei grassi localizzati, attraverso l’eliminazione delle cellule adipose, le quali vengono fatte implodere, lasciando intatte quelle sane.

Per coloro che praticano una dieta ipocalorica con l’obiettivo di perdere molto peso, gli ultrasuoni si rivelano particolarmente positivi: il rischio di lassità della pelle e di smagliature provocati dal veloce dimagrimento viene fortemente contrastato, così come viene ridotto il pericolo di tornare a prendere i chili smaltiti con la dieta.

Il trattamento della cellulite con gli ultrasuoni avviene in modo simile a quello dell’eliminazione del grasso localizzato, andando a intervenire sulle cellule adipose per far recuperare alla pelle l’elasticità e la corposità.

I trattamenti riguardanti il viso offrono la possibilità al paziente di migliorare il colorito della pelle, di eliminare le occhiaie e le borse, di contrastare l’acne, di ridurre le piccole rughe e di ottenere una maggiore corposità della pelle e delle labbra.

Un trattamento senza particolari controindicazioni

I trattamenti a base di ultrasuoni per scopo estetico sono indolori e si rivolgono a chiunque voglia perdere peso, tonificare la pelle, eliminare le rughe dal viso e dal collo, ridurre la cellulite e il grasso localizzato. Possono praticarli tutte le persone di età compresa fra i 18 e i 65 anni circa e non sono previste particolari controindicazioni per i soggetti sani. Le persone in stato di gravidanza, i portatori di pacemaker e coloro che sono affetti da patologie come cardiopatie, epilessia, febbre, malattie oncologiche, diabete e trombosi non possono sottoporsi alla terapia. In caso di lesioni della cute non è possibile praticare gli ultrasuoni fino alla completa guarigione.

Utilizzabile in quasi tutto il corpo

Gli ultrasuoni possono essere utilizzati sul viso, sul collo, sui fianchi, sull’addome, sulle braccia, sui glutei e sulle cosce. È raccomandato evitare alcune aree, come quella genitale, e di tenersi a qualche centimetro lontani dal cuore e dalla scatola cranica.

Trattamento eseguibile anche in autonomia

Oltre che nei centri specializzati, la terapia basata sugli ultrasuoni può essere svolta in autonomia utilizzando un dispositivo non professionale. I dispositivi a ultrasuoni ad uso domestico sono compatti e intuitivi, e prevedono solitamente la presenza di due testine, che emettono ultrasuoni a 1 MHz e a 3 MHz, così da poter effettuare il trattamento sia sul viso sia sul resto del corpo.

I trattamenti casalinghi possono essere eseguiti in tutti i periodi dell’anno e in qualunque orario: è preferibile non superare i 15 minuti di applicazione e di limitarsi a tre sessioni settimanali. Anche nella terapia domestica è essenziale passare il gel a base di acido ialuronico nella zona da trattare, altrimenti i risultati sarebbero decisamente inferiori o addirittura nulli.

Risultati duraturi e visibili in tempi brevi

Un intervento di lifting chirurgico assicura tempistiche certamente più rapide per vedere i risultati, ma al contempo richiede una fase più o meno lunga prima di iniziare a riprendere le normali attività quotidiane, dallo sport al lavoro.

Gli ultrasuoni iniziano a fare effetto dopo due o tre sedute, continuando a dare risultati con il trascorrere delle sessioni. I risultati sono duraturi, poiché l’azione è graduale, sia per quanto riguarda il dimagrimento, sia dal punto di vista della tonificazione della pelle.

Se le terapie sono accompagnate da una dieta sana ed equilibrata e dalla pratica di uno sport, oltre a poter percepire dei miglioramenti con più rapidità sarà anche più difficile tornare a recuperare i chili e a rischiare di inflaccidire la pelle. Inoltre non è richiesto un recupero post-trattamento ed è immediatamente possibile lavorare e fare attività fisica.

Cos’è la radiofrequenza?

Cos’è la radiofrequenza

La radiofrequenza è un trattamento medico non invasivo, il quale si effettua attraverso determinati macchinari che hanno la proprietà di emettere una corrente elettromagnetica ad alta frequenza.

Il dispositivo è generalmente formato da una sezione centrale che genera le cariche elettriche e da uno o due elettrodi, i quali presentano un polo negativo e un polo positivo: i due elettrodi si occupano del trasferimento diretto delle cariche elettriche sul corpo. L’energia viene trasportata dai 5 ai 20 millimetri di profondità e, durante l’azione, la pelle viene sottoposta a un continuo raffreddamento al fine di evitare fastidi e bruciature.

La radiofrequenza è stata introdotta per scopi medici, soprattutto per curare l’artrosi, specifiche ernie, la sindrome del tunnel carpale, la sciatica e alcuni tipi di cefalea. Successivamente la terapia ha trovato applicazione in medicina estetica. Anche in questo caso, prima di iniziare la seduta, è necessario passare sulle zone da trattare un gel a base di acido ialuronico.

Azione benefica tramite il calore

Le cariche di corrente elettromagnetica sviluppano un calore, il quale si propaga dallo strato superficiale della pelle fino in profondità, raggiungendo il derma. Le alte temperatura hanno la capacità di provocare un piccolo shock termico, che dà vita alla produzione di collagene, ovvero una fondamentale proteina del tessuto connettivo, la cui proprietà principale è quella di rinnovare l’elasticità e la tonicità della pelle. Il procedimento non è in alcun modo invasivo e tutt’al più può provocare una sensazione di calore nell’area trattata.

Tanti vantaggi e non solo estetici

Il vantaggio principale della radiofrequenza, come già detto, è costituito dalla non invasività, a differenza dei tradizionali interventi estetici, che nella maggior parte dei casi vengono eseguiti con il bisturi o con gli aghi.

Altro punto di forza della radiofrequenza riguarda l’assenza di dolore: solo in rari casi si verificano fastidi legati all’aumento della temperatura. L’effetto lifting ottenuto è certamente significativo e dura a lungo, naturalmente seguendo delle sedute di mantenimento e facendo attenzione alla dieta.

La radiofrequenza può essere utilizzata in ogni periodo dell’anno, persino durante l’estate, e la breve durata di una sessione completa fa sì che il trattamento possa essere eseguito anche da coloro che non hanno molto tempo a disposizione. Non vi sono tempi di inabilità temporanea: dopo il trattamento è possibile riprendere il tuo normale stile di vita.

Dal viso alle gambe, dai glutei all’addome

La radiofrequenza ha riscosso un notevole successo in ambito cosmetico, poiché può essere utilizzata su molte zone del corpo con evidenti risultati. Le aree su cui trova applicazione sono:

  • il viso
  • il collo
  • l’addome
  • i glutei
  • le braccia
  • i fianchi
  • le gambe

Un efficace sistema per ringiovanire ogni area del viso

Le parti che riservano risultati indiscutibili sono il contorno degli occhi e le labbra, che in virtù del rinnovo del collagene, appaiono più tonici. Buoni risultati si ottengono anche nelle applicazioni sugli zigomi e sulle labbra, con un rilevante rassodamento graduale e la riduzione delle rughe superficiali.

Una terapia vincente per eliminare il grasso localizzato

Quando il calore penetra in profondità è in grado di agire sulle adiposità localizzate, permettendoti di sciogliere i grassi più complicati da eliminare con la dieta e con lo sport.

Il calore, inoltre, attiva gli adipociti, così da migliorare il metabolismo e incrementare la perdita di peso se segui un regime alimentare ipocalorico. Altri importanti benefici sono la riduzione degli accumuli di liquidi nei tessuti interstiziali e il contrasto della stasi venosa, ovvero il rallentamento della circolazione sanguigna.

Sul viso, dopo poche sedute, si inizia a notare un’evidente distensione delle rughe superficiali, un miglioramento del colorito e una maggiore compattezza della pelle, proprio come avviene mediante un tradizionale intervento anti-aging di tipo chirurgico. Sul resto del corpo, invece, i risultati più evidenti sono quelli relativi alla riduzione della cellulite e all’eliminazione del grasso dai fianchi, dalle cosce e dall’addome.

Risultati duraturi e abbastanza rapidi

I risultati della radiofrequenza iniziano a vedersi già dopo un paio di sessioni. Come in tutte le terapie, ogni soggetto ha un suo modo di reagire, di conseguenza la velocità di azione varia da persona a persona. Gli effetti dei trattamenti sono duraturi ma non definitivi, come del resto non lo so quelli conseguenti agli interventi chirurgici. Per evitare l’aumento del peso e la comparsa di grasso in zone localizzate, devi comunque sottoporti a sedute periodiche, anche mensili, praticare un’attività fisica con costanza ed evitare il più possibile i cibi ricchi di grassi, il fumo e l’alcool.

Un trattamento che prevede poche complicazioni

La radiofrequenza, non essendo invasiva, nei soggetti sani non provoca alcun effetto collaterale, se non un possibile arrossamento della pelle trattata e, in casi molto rari, si può verificare un leggero gonfiore delle parti con cui gli elettrodi sono venuti a contatto. Gli eventuali arrossamenti e gonfiori vengono assorbiti in un paio di giorni. In determinate circostanze, anche i pazienti sani devono evitare di sottoporsi alla terapia, come ad esempio in caso di lesioni superficiali della zona da trattare e in presenza di dermatiti e di eczema.

Si suggerisce di non sottoporsi al trattamento a persone di età inferiore ai 18 anni e di età maggiore ai 65 anni. In generale la tecnica è sconsigliata a coloro che presentano una pelle particolarmente sensibile. La radiofrequenza non può essere applicata a persone in stato di gravidanza o di allattamento, ai portatori di pacemaker e ai soggetti che soffrono di:

  • epilessia;
  • diabete;
  • patologie cardiovascolari;
  • trombosi;
  • vene varicose;
  • noduli.

Dove vengono eseguite le terapie?

La radiofrequenza può essere eseguita in centri medici specializzati, presso dei centri estetici e persino in autonomia. Esistono in commercio, infatti, dei dispositivi estremamente semplici da utilizzare, i quali consentono di effettuare un trattamento di buon livello. Naturalmente le apparecchiature in possesso delle cliniche offrono risultati più immediati e di livello superiore, però i dispositivi casalinghi presentano il vantaggio di poter essere utilizzati più volte a settimana e di risparmiare delle notevoli cifre. È importante affidarsi a prodotti di alta qualità, sia per ottenere i risultati sperati, sia per operare in totale sicurezza.

Ripresa immediata di qualunque attività

A differenza della chirurgia estetica non hai bisogno di rispettare delle tempistiche per il recupero. Al termine della seduta, comunque, ti suggeriamo di bere molta acqua e possibilmente di passare nelle zone trattate delle sostanze lenitive naturali, come ad esempio l’aloe vera, specie se avverti dei piccoli fastidi o degli arrossamenti, che comunque spariscono a stretto giro.

Quali sono le differenze fra ultrasuoni e radiofrequenza?

Quali sono le differenze fra ultrasuoni e radiofrequenza

Capita spesso che le due terapie vengano considerate identiche o molto simili. In realtà l’unica cosa che accomuna le due tecniche è la possibilità di impiegarle in campo estetico come trattamento non invasivo e non doloroso.

Gli ultrasuoni utilizzano onde acustiche ad alte frequenze, generano un calore esclusivamente interno e non percepibile, e agiscono direttamente sul grasso localizzato, andando a distruggere le cellule adipose per poi smaltirle.

La radiofrequenza, invece, si basa sulla propagazione di onde elettromagnetiche all’interno dell’organismo. Anche in questo caso viene generato del calore, che però è più facilmente percepibile a livello superficiale.

La radiofrequenza effettua un’azione drenante sulla microcircolazione, stimola maggiormente gli strati superficiali della pelle poiché opera a profondità inferiori, e lavora sugli adipociti, andando a mettere in moto il metabolismo, così da agire abbastanza velocemente sulle aree trattate. Sono entrambi degli eccellenti sistemi per il dimagrimento, per l’eliminazione dell’adipe localizzato, per rimuovere le borse e le occhiaie e per rassodare la pelle, del corpo come del viso. Le terapie possono addirittura essere utilizzate in modo combinato per ottenere risultati ancora più efficaci e visibili nel tempo.