Acido Salicilico: Cos’è, A Cosa Serve E I Possibili Impieghi

Scopri tutti i benefici dell'acido salicilico sulle pelli miste e grasse!

Acido-Salicilico-Cos’è,-A-Cosa-Serve-E-I-Possibili-Impieghi
INDICE

Chi ha la pelle mista o grassa sa bene quanto sia difficile prendersene cura e avere sempre un aspetto fresco e pulito, ma non tutti sanno che l’acido salicilico è un rimedio naturale ed efficace che può cambiare la propria routine di skincare. Questa sostanza, infatti, esfolia la pelle, riduce il rossore, dona un aspetto luminoso e deterge a fondo la cute.

L’acido salicilico è un ingrediente che non deve mancare nella cura delle pelli miste perché è il nemico numero uno dell’acne! Può essere utilizzato per trattamenti mirati applicando poco prodotto direttamente sulla zona interessata, preferibilmente la sera, e in poche ore i brufoli appaiono meno evidenti, meno arrossati e più asciutti.

In questo articolo scopriamo tutti i segreti dell’acido salicilico: cos’è, come funziona, possibili effetti collaterali e in che modo utilizzarlo per trarne i massimi benefici. Se hai a cuore la salute della tua pelle non puoi fare a meno di conoscere questo ingrediente naturale e super efficace che può dare una svolta alla tua ruotine quotidiana.

Cos’è l’acido salicilico

L’acido salicilico è una sostanza che si ottiene dalla corteccia del salice e appartiene al gruppo di ingredienti detti salicilati. La sua struttura molecolare è piuttosto complessa ma vediamo, senza entrare troppo nel dettaglio, come funziona e perché è così efficace. Nel mondo dei prodotti della skincare esistono due classi di acidi:

  • I beta idrossiacidi (BHAs)
  • Gli alfa idrossiacidi (AHAs)

L’acido salicilico appartiene al gruppo dei BHAs e la sua principale caratteristica è che si tratta di un ingrediente liposolubile, a differenza degli AHAs. Cosa significa questo? Significa che questo acido è in grado di oltrepassare la barriera lipidica della nostra cute e riesce a penetrare più in profondità all’interno dei pori della pelle.

Quindi, mentre gli AHAs (come l’acido glicolico e l’acido lattico) sono idrosolubili, i BHAs sono liposolubili, ecco perché l’acido salicilico è un toccasana per la nostra cute!

AHAs:

  • Agiscono sulla superficie della pelle
  • Effetto antiage
  • Effetto esfoliante

BHAs:

  • Agiscono in profondità nella pelle
  • Penetrano all’interno dei pori
  • Effetto purificante

Effetti dell’acido salicilico sulla pelle

L’acido salicilico penetra in profondità a livello della pelle ed è per questo che è così efficace, in particolare contro i punti neri e i brufoli. In che modo agisce l’acido salicilico?

  1. Penetra all’interno dei pori
  2. Dissolve le impurità che occludono i pori
  3. Sfiamma la cute

I benefici dell’acido salicilico

Tutti possono utilizzare questo ingrediente, ma è particolarmente consigliato per chi ha la pelle grassa e mista perché è molto efficace contro i punti neri e i brufoli. Ecco tutti i benefici dell’acido salicilico:

  • Penetra in profondità nei pori
  • Elimina le cellule morte
  • Pulisce i pori occlusi
  • Riduce la secrezione di sebo
  • Riduce l’infiammazione
  • Riduce il rossore cutaneo
  • Previene l’insorgenza di punti neri
  • Previene l’insorgenza di brufoli
  • Migliora l’aspetto della pelle

Acido salicilico come esfoliante

L’acido salicilico riesce a raggiungere la cute in profondità e a rompere i legami cellulari più deboli, in questo modo le cellule più superficiali vengono rimosse. Questo processo viene detto “effetto cheratolitico” ed è molto utilizzato nell’esfoliazione e nel peeling perché permette di ottenere la pelle morbida, idratata e liscia. L’acido salicilico, quindi, agisce come un peeling chimico e permette di esfoliare la cute senza danneggiarla né irritarla.

Se vuoi conoscere altri prodotti per eseguire il peeling chimico a casa abbiamo creato una guida dedicata a questo argomento.

Punti neri e brufoli

La massima efficacia dell’acido salicilico l’abbiamo sui punti neri e sui brufoli. L’acne è un problema che affligge molte persone ed è dovuto a:

  • Eccesso di sebo da parte della cute
  • Scarsa esfoliazione della pelle
  • Azione di batteri

L’acido salicilico interviene direttamente andando a pulire la pelle e a liberare i pori, riducendo così l’insorgenza di acne e brufoli.

Effetti collaterali dell’acido salicilico

L’acido salicilico può risultare dannoso sulla cute? Tra gli effetti collaterali di questi ingrediente abbiamo:

  • Irritazione
  • Rossore
  • Desquamazione
  • Secchezza

In particolare, chi ha la pelle molto sensibile non dovrebbe utilizzare prodotti contenenti acido salicilico. Gli effetti collaterali sono molto rari e, nella maggior parte dei casi, sono collegati a un uso troppo frequente o a un dosaggio eccessivamente elevato. L’acido salicilico non deve essere applicato su vaste aree del corpo perché si rischia un’intossicazione, il prodotto deve essere steso solamente sulla zona acneica o in presenza di comedoni.

Le creme e i detergenti che contengono acido salicilico sono sicuri e non provocano danni alla pelle perché contengono una concentrazione molto bassa di questo ingrediente, intorno al 2%. Se usate correttamente sono molto ben tollerate.

Quando si utilizza per la prima volta uno di questi prodotti, si consiglia di testarlo su una piccola zona del corpo e di utilizzarlo con cautela per la prima settimana, in modo da avere il tempo di osservare la reazione della cute. Solo in questo modo è possibile scegliere la frequenza adatta di utilizzo senza seccare eccessivamente la pelle.

Si può utilizzare tutti i giorni?

I prodotti a base di acido salicilico possono essere utilizzati quotidianamente purché vengano applicati solamente sulla zona interessata e siano ben tollerati dalla pelle. Chi ha la pelle grassa o mista potrebbe trarre maggior beneficio da un uso giornaliero, chi, invece, ha la pelle sensibile o secca rischia di andare incontro a irritazioni e/o arrossamenti. Come per ogni prodotto della skincare, ognuno deve trovare i dosaggi e la frequenza più adatti per la propria cute.

Acido salicilico e forfora

I prodotti a base di acido salicilico sono efficaci anche sui capelli? L’azione esfoliante e seboregolatrice di questo prodotto può essere sfruttata anche a livello dello scalpo per:

A questo scopo, l’acido salicilico è contenuto in diversi shampoo antiforfora e negli shampoo per capelli grassi proprio perché svolge un’azione lenitiva ed elimina le impurità a livello dello scalpo e delle radici.

Conclusione

L’acido salicilico è un prodotto di origine naturale che viene impiegato in ambito cosmetico per le sue proprietà lenitive e purificanti. In particolare, è molto consigliato per le pelli miste e grasse perché agisce in profondità a livello dei pori andando a regolare la produzione di sebo ed eliminando le impurità che ristagnano e occludono i pori.

Questo ingrediente viene diluito all’interno dei prodotti per il viso, la sua concentrazione è solitamente inferiore al 2% ed è ben tollerato dalla pelle. Si consiglia un utilizzo meno frequente per chi ha la pelle secca e delicata perché potrebbe provocare rossori o seccare ulteriormente la cute. Grazie alla sua azione seboregolatrice, l’acido salicilico è presente anche in alcuni shampoo per contrastare la forfora e i capelli grassi.

Finalmente un prodotto di origine naturale, quasi del tutto privo di effetti collaterali, che ci aiuta a prenderci cura della nostra pelle e ad avere un aspetto più pulito e luminoso.