10 consigli per curare i tuoi capelli prima e dopo la stiratura con la piastra

Scopriamo insieme tutti i trucchi per avere capelli sani e per proteggerli al meglio dal calore della piastra!

10 consigli per curare i tuoi capelli prima e dopo la stiratura

Se vogliamo una piega perfetta spesso dobbiamo ricorrere alla piastra, ma cosa bisogna fare per mantenere i capelli in salute e proteggerli dalle temperature elevate?

Come abbiamo visto in questo articolo sui danni ai capelli, la piastra non danneggia i capelli e può essere usata anche giornalmente, a patto, però, che si seguano alcuni accorgimenti. Le temperature elevate, infatti, con il tempo possono rovinare i capelli e farli apparire sfibrati e fragili.

Prima di tutto, è importante scegliere il tipo di piastra di alta qualità e adatta per i propri capelli: non tutti i capelli, infatti, sopportano le stesse temperature! Se cerchi la piastra adatta a te, ma non sai su che prodotto orientarti, consulta la nostra guida alle 11 piastre migliori selezionate da noi.

Ovviamente un’ottima piastra non è sufficiente per proteggere la nostra chioma, certo la base in ceramica consente di distribuire meglio il calore e di non bruciare i capelli, ma ci sono altri accorgimenti da adottare se vuoi mantenerli sani e lucenti nel tempo. Vediamoli insieme!

Prima della piastra: alcuni accorgimenti da adottare

Prima della piastra alcuni accorgimenti da adottare

Ci sono dei prodotti o dei comportamenti che è bene adottare per preparare al meglio i nostri capelli a sopportare lo stress della piastra? Una buona abitudine può aiutarci a mantenere sani e forti i nostri capelli? Assolutamente sì! Vediamo cosa è meglio fare!

1. Utilizza uno shampoo specifico

La cura dei propri capelli parte dallo shampoo e dai prodotti che applichiamo quando li laviamo! Per preparare al meglio i capelli, usa uno shampoo specifico per lisciarli, preferibilmente bio e senza siliconi. In questo modo, i capelli inizieranno già a prendere la piega desiderata e non dovrai insistere troppo con la piastra.

2. Fai un risciacquo con acqua fredda

Dopo lo shampoo, risciacqua bene i capelli e, in ultimo, esegui un veloce risciacquo con acqua fredda. Perché? Spesso sentiamo parlare dell’effetto tonificante che l’acqua fredda ha sul nostro corpo, ma che effetto ha sui capelli? L’acqua fredda aiuta ad appiattire le cuticole del capello e, quindi, li fa apparire più lucidi e luminosi! Non solo, più le cuticole sono appiattite e più formano una barriera che protegge il capello dagli agenti esterni: l’ideale per superare indenni il calore della piastra!

3. Non strofinare i capelli con l’asciugamano

Tutti l’abbiamo fatto almeno una volta! Gli asciugamani sono perfetti per il corpo ma non sono i migliori alleati dei capelli, la loro struttura spugnosa toglie troppa umidità al capello e rischia di farlo diventare secco e crespo.

Per questo motivo, come ci consiglia Schwarzkopf in questo articolo, è meglio tamponare i capelli nell’asciugamano invece di strofinarli. Strofinandoli, infatti, si rischia anche di rovinare le cuticole e di perdere l’effetto appiattito guadagnato con il risciacquo con acqua fredda.

L’ideale sarebbe utilizzare una vecchia maglietta in cotone per tamponare i capelli, così da lasciare al capello la giusta umidità e di prevenire l’effetto frizz!

4. Usa un termoprotettore

Per aiutare al meglio i tuoi capelli a sopportare le temperature elevate della piastra devi usare un termoprotettore. Ne esistono diverse formulazioni, ma i più diffusi sono quelli in spray che vanno applicati sui capelli bagnati prima di asciugarli con il phon. Lo scopo di questo prodotto è di creare uno strato protettivo che protegge i capelli fino a 200 gradi, in questo modo si eliminano tutti gli effetti collaterali della piastra come doppie punte e capelli sfibrati!

5. Usa l’olio di Argan

In alternativa al termoprotettore, puoi usare l’olio di Argan. Elle.com ci spiega come si usa e a cosa serve: a differenza del termoprotettore, l’olio di Argan va applicato facendo un impacco prima dello shampoo perché, essendo una sostanza oleosa, rischia di appesantire il capello. Ricorda, inoltre, di non utilizzare il balsamo perché l’olio si occupa non solo di proteggere ma anche di ammorbidire i capelli. L’olio di Argan rinforza il capello e lo aiuta a superare gli stress della messa in piega con la piastra!

Dopo la piastra: cosa è meglio fare

Dopo la piastra cosa è meglio fare

Dopo aver realizzato la messa in piega con la piastra, ci sono alcuni semplici accorgimenti che aiutano i nostri capelli a superare lo stress, a mantenersi sani e ad avere un aspetto forte e lucente. Vediamo cosa è utile fare!

1. Usa una spazzola con denti morbidi

Quando spazzoli i capelli dopo aver realizzato la piega, usa sempre una spazzola con denti morbidi per non stressarli ulteriormente e per evitare di strapparli. Spazzolalì con cura e lentamente. Ricorda che strattonare i capelli contribuisce a rovinare le cuticole e a indebolire il capello! Una spazzola morbida è la scelta migliore per prevenire le doppie punte e per non rovinare i capelli.

2. Applica degli oli

Per fissare la piega, Vogue ci dà un altro consiglio utile: applica degli oli ricchi di omega 3 e di vitamine per ottenere un effetto liscio e setoso. È sufficiente spalmare poco prodotto su entrambe le mani e poi passarle tra i capelli, in particolare sulle punte. Gli oli contribuiscono a dare lucidità alle lunghezze e a fissare la piega in modo naturale e sano!

3. Usa dei prodotti specifici per fissare la piega

In alternativa agli oli, puoi scegliere di usare dei fissatori specifici, come la lacca, per tenere sempre in ordine i tuoi capelli. Il peggior nemico della messa in piega, infatti, è l’umidità, perché riporta i capelli alla loro texture naturale e rovina tutto il lavoro fatto con la piastra! I fissatori sono dei prodotti specifici che contrastano l’umidità e mantengono in ordine i capelli senza rinunciare alla morbidezza e alla loro salute.

4. Usa i cristalli liquidi

Rispetto agli oli e ai fissatori, i cristalli liquidi hanno una funzione diversa: ti è mai capitato di avere i capelli elettrici dopo aver usato la piastra? Ecco, i cristalli liquidi servono proprio a questo, contrastano l’elettricità del capello.

Ovviamente ogni capello è diverso e i prodotti vanno scelti in base alle proprie esigenze, ma le elevate temperature della piastra possono contribuire a rendere i capelli elettrici e crespi.

Possono essere applicati quando i capelli sono bagnati oppure direttamente sul capello asciutto dopo la stiratura, tutto dipende dalle tue necessità e dall’effetto che vuoi ottenere.

5. Rinforza i tuoi capelli con una maschera ristrutturante

Ricorda che usare frequentemente la piastra può indebolire i capelli e renderli più fragili, per questo motivo si consiglia di concedersi una maschera ristrutturante e rigenerante una volta alla settimana per prevenire la formazione di doppie punte e per nutrire i capelli. È sufficiente applicare il prodotto, tenerlo in posizione per una decina di minuti e poi sciacquare abbondantemente.

Riassumiamo i 10 consigli utili per curare i capelli prima e dopo l’uso della piastra

Riassumiamo i 10 consigli prima e dopo la stiratura

  1. Usa uno shampoo specifico per facilitare la messa in piega
  2. Sciacqua i capelli con acqua fredda per appiattire le cuticole e renderli più resistenti
  3. Non strofinare i capelli con l’asciugamano, usa una vecchia maglietta di cotone
  4. Applica un termoprotettore per proteggere i capelli dal calore
  5. Applica l’olio di Argan per rinforzare i capelli
  6. Usa una spazzola con denti morbidi per non strappare né rovinare le cuticole
  7. Applica oli omega 3 per fissare la piega
  8. Usa dei fissatori specifici per contrastare l’umidità
  9. Applica i cristalli liquidi per eliminare l’effetto frizz
  10. Una volta a settimana fai una maschera ristrutturante per mantenerli sani e prevenire la formazione di doppie punte