Guida Allo Yoga Per Uomini: Ecco Alcune Pose E Sequenze Per Principianti

Chi l’ha detto che lo yoga è una disciplina adatta solo a un pubblico femminile? Scopriamo le pose adatte agli uomini e i benefici ad esse connessi.

Guida Allo Yoga Per Uomini Ecco Alcune Pose E Sequenze Per Principianti
INDICE

Immaginate di essere in possesso di una macchina del tempo e potervi catapultare all’interno di una scuola di yoga nei mitici anni 80 e 90; vi rendereste subito conto che il 99% delle persone presenti è di sesso femminile.

Nell’immaginario collettivo infatti, lo yoga, a causa dei suoi caratteristici movimenti che prevedono molta elasticità corporea, è destinato a un pubblico femminile.

Negli ultimi anni però, anche grazie a calciatori famosi del calibro di Cristiano Ronaldo e Francesco Totti, sempre più uomini si sono avvicinati al mondo dello yoga scoprendone gli effetti positivi dal punto di vista fisico e psicologico.

Dopo aver illustrato i principali stili dello yoga a cui gli uomini possono avvicinarsi, scopriamo quali sono gli asana più adatti al genere maschile e quali sono i benefici fisici e psicologici ad essi collegati.

Diversi stili per diverse esigenze

Nel corso della sua lunghissima tradizione millenaria, lo yoga ha saputo adattarsi ai contesti sociali in cui viene svolto e alle esigenze fisiche e spirituali di chi lo pratica.

Attività fisica simbolo di inclusività, praticabile dai principianti e da atleti esperti grazie ai suoi diversi stili, migliora lo stile di vita e porta tantissimi benefici al vostro corpo.

Scopriamo quali sono i principali stili di yoga, provando a capire quali potrebbero essere quelli più adatti agli uomini che decidono di avvicinarsi a questa disciplina così affascinante e così completa:

  • Hatha Yoga: è lo stile più diffuso, può considerarsi un’ottima base di partenza grazie alle sue posizioni semplici e graduali. Gli uomini che decidono di iniziare a praticare yoga possono incominciare dallo Hatha Yoga per scoprire le caratteristiche e i segreti di questa fantastica disciplina.
  • Vinyasa Yoga: con i suoi movimenti fluidi e sincronizzati, che a tratti possono ricordare dei passi di danza, questo stile è adatto alle persone di sesso maschile attratte da un’attività fisica più dinamica ed energica.
  • Power Yoga: quando l’oriente incontra i gusti dell’occidente, si crea un mix di tradizione e ginnastica moderna. Il Power Yoga, infatti, aiuta a rafforzare i muscoli con posizioni che possono ricordare il calisthenics. Questo stile è adatto agli uomini che frequentano già le palestre e sono alla ricerca di qualcosa di diverso.

Esistono numerosi altri stili di yoga, oltre a quelli presentati in questo articolo, il consiglio che vi diamo è quello di buttarvi nell’esperienza, magari provandoli tutti (potete anche farlo comodamente da casa attraverso una delle tante app presenti), siamo sicuri che troverete quello più adatto a voi in grado di farvi divertire e darvi tante soddisfazioni.

Una disciplina, tanti effetti benefici

Una disciplina, tanti effetti benefici

Cari maschietti, qualsiasi stile di yoga scegliate, sappiate che gli effetti positivi fisici e psicologici saranno notevoli. Inoltre, anche il vostro stile di vita cambierà in positivo.

Praticare yoga significa immergersi completamente in un’attività fisica differente da quelle che avete provato nella vostra vita. Questa disciplina è un connubio vincente di sforzo fisico, capacità di respirazione e concentrazione.

Le prime volte che vi cimenterete in questa attività, forse, potrà capitarvi di sentirvi a disagio e non capire appieno alcune dinamiche caratteristiche di questa disciplina, con l’esperienza e un po’ di apertura mentale sarete però in grado di partecipare attivamente a tutte le lezioni.

Esperienza a prova di Braccio di Ferro

Per quanto concerne il vostro fisico, gli effetti benefici saranno i seguenti:

  • Incremento della massa muscolare: al pari di qualsiasi altra attività fisica, anche lo yoga permette la crescita della massa muscolare sviluppando in particolar modo gli addominali, i bicipiti, i glutei e le cosce.
  • Maggiore elasticità: praticare in modo corretto gli asana permette al vostro fisico di distendere tutti i muscoli, riducendo le eventuali tensioni presenti e garantendo quindi una maggiore elasticità che migliorerà sempre di più praticando in modo costante.
  • Riduzione degli infortuni: che siate calciatori, amanti della sala pesi o ciclisti incalliti, lo yoga è un’ottima attività propedeutica a tutte le discipline sportive, fungendo, di fatto, da costante stretching per il nostro corpo.

Una palestra per il vostro cervello

L’atmosfera che si respira durante una lezione di yoga è assai diversa da quelle di qualsiasi altro sport; luci soffuse, incensi e musica rilassante sono la cornice per una seduta perfetta.

Queste scelte, dal grande valore simbolico e spirituale, aiutano lo yogini ad immergersi nella pratica, favorendo la concentrazione e la buona esecuzione delle posizioni.

I benefici psicologici di una pratica consapevole sono i seguenti:

  • Riduzione dello stress: è scientificamente provato che praticare yoga riduce ansie e malessere psicologico causato da uno stile di vita frenetico e ricco di energie negative.
  • Aumento della concentrazione: se sarete in grado di ascoltare il vostro corpo durante una lezione di yoga, riuscirete a farlo anche nella vita di tutti i giorni, migliorando così la vostra capacità di concentrarvi a scuola o nel posto di lavoro
  • Stimolazione della curiosità e del senso di scoperta: grazie allo yoga scoprirete nuovi modi di fare esercizio fisico, respirare e concepire l’attività sportiva. Questa curiosità verrà di conseguenza trasportata anche al di fuori della scuola di yoga e vi farà vedere la vita con un occhio diverso

Per uno stile di vita da 10 e lode

Per uno stile di vita da 10 e lode

Oltre ai benefici di cui abbiamo parlato fino adesso, e cioè un miglioramento generale a livello fisico e mentale, lo yoga è anche in grado di garantire uno stile di vita sano e ricco di piacevoli soddisfazioni.

Praticare regolarmente yoga ad esempio può migliorare la vita sessuale: in una pubblicazione scientifica prodotta dall’International Journal of Yoga è infatti riportato che diverse medicine ayurvediche, unite a una pratica costante, si sono dimostrate efficaci per migliorare la salute riproduttiva degli uomini.

Come risaputo, lo yoga, grazie alle sue capacità di ridurre lo stress e le ansie, è in grado di migliorare le funzioni anatomiche andando ad innescare meccanismi neuro-ormonali utili per l’aumento della libido e per il miglioramento delle performances sessuali.

Un altro importante aspetto da tenere in considerazione, relativo a un miglioramento dello stile di vita si basa su una ricerca inglese che dimostra come lo yoga, se praticato regolarmente, possa permettere di ridurre la dipendenza da nicotina.

Se sei una di quelle persone che ha provato in vari modi a smettere di fumare senza mai riuscirci, prendi in considerazione l’idea di iniziare a praticare yoga!

Scopriamo gli asana adatti agli uomini

Partendo dal presupposto che tutte le posizioni di yoga sono effettivamente praticabili da donne e uomini indistintamente; ne esistono alcune che sono particolarmente adatte al genere maschile, soprattutto alle prime armi. Scopriamole assieme!

1. La posizione della Panca

La posizione della Panca

Questo asana, abbastanza noto anche a chi pratica fitness a corpo libero, è molto utile per rafforzare i muscoli addominali, i glutei e mantenere la colonna vertebrale distesa.

Per svolgerlo dovrai:

  • Posizionarti “a quattro zampe sul tappetino” (come se dovessi iniziare a gattonare)
  • Appoggiare gli avanbracci al pavimento
  • Allungare le gambe indietro
  • Sollevare le ginocchia e il sedere

Ricorda che è necessario mantenere il corpo parallelo al tappetino.

2. La Posizione della Locusta

Posizione della Locusta

Posizione ideale per tutti quegli uomini che svolgono lavori duri e faticosi, permette di dare sollievo ai dolori della schiena in quanto agisce attivamente su tutti i muscoli dorsali. È inoltre utile per la circolazione sanguigna e migliora le funzioni digestive.

Per effettuarla è necessario:

  • Stendersi proni sul tappetino
  • Appoggiare il mento e osservare un punto di fronte a voi
  • Distendere le gambe e le punte dei piedi
  • Portare le mani vicine ai fianchi con i palmi che toccano il tappetino
  • Sollevare delicatamente prima la gamba destra e poi la sinistra
  • Successivamente sollevare le braccia di qualche centimetro dal terreno

Provate a mantenere l’asana per dieci secondi e poi tornare alla posizione iniziale. Ricordatevi di contrarre i muscoli addominali e i glutei durante l’esecuzione.

3. La Posizione della Sedia

Posizione della Sedia

Particolarmente adatta agli amanti della palestra che odiano il “leg-day”, questa posizione vi permetterà di rafforzare tutti i muscoli delle gambe senza dover pensare a squat e leg-press.

Ecco come svolgerla:

  • Posizionati in piedi sul tappetino con i piedi e le gambe unite
  • Ispira e piega leggermente le ginocchia
  • Piega leggermente il busto in avanti
  • Scarica il peso del tuo corpo sui talloni
  • Mantieni la posizione per trenta secondi e poi risali dolcemente

4. La posizione della Barca

posizione della Barca

Asana perfetto per ridurre il grasso addominale, aumenta il flusso della circolazione sanguigna a livello dei reni e della prostata migliorandone la funzionalità.

Scopriamo come si svolge:

  • Siediti sul tappetino con la schiena dritta
  • Distendi le gambe (le punte dei piedi guardano il soffitto)
  • Inclina leggermente la schiena all’indietro
  • Porta le braccia in avanti e distendile
  • Solleva lentamente le gambe di qualche centimetro
  • Mantieniti in equilibrio per 30 secondi
  • Ritorna lentamente alla posizione iniziale

5. La Posizione della Farfalla

Posizione della Farfalla

Un asana che rappresenta un ottimo allenamento per la colonna vertebrale rafforza le anche e tutta la zona inguinale.

Si svolge così:

  • Siediti sul tappetino con le gambe distese in avanti
  • Avvicina le piante dei piedi mentre pieghi le gambe (come se dovessi incrociarle)
  • Quando le piante dei piedi sono in contatto tra loro, avvicina le ginocchia al tappetino eseguendo delle leggere oscillazioni

Quando sarai esperto in questa pratica, riuscirai a toccare il tappetino con le ginocchia.

La posizione della farfalla può prendere il nome anche di asana del calzolaio. Se vi capiterà di fare un viaggio in India o in Pakistan noterete infatti moltissimi calzolai a lavoro seduti in questa posizione. Questi artigiani sono in grado di lavorare per ore mantenendo lo stesso asana.

Conclusione

yoga per uomini conclusione

Lo yoga è una disciplina alla portata di tutti. Esistono alcune posizioni particolarmente adatte agli uomini che aiutano a prevenire patologie tipiche del sesso maschile e che allo stesso tempo rafforzano il fisico e fanno bene allo spirito.

Anche se il primo approccio con lo yoga, specie per quegli uomini abituati a praticare altri tipi di sport, può risultare strano e magari imbarazzante, attraverso una consapevolezza ed una pratica costante, si potranno raggiungere ottimi risultati con una grande dose di divertimento.

Pensiamo non ci sia immagine più bella di una classe di yoga eterogenea e variopinta dove tutti possano sentirsi liberi di praticare in serenità e senza sentirsi giudicati.

Vi consigliamo di buttarvi nella mischia, magari accompagnando la vostra migliore amica o la vostra fidanzata, e iniziare a praticare. Siamo sicuri che vi divertirete tantissimo, e magari l’amica che avete accompagnato potrà diventare la vostra fidanzata!

Hai trovato questo articolo utile?