Ecco Come Lo Yoga Può Migliorare La Tua Vita Sessuale

Flessibilità muscolare, consapevolezza del proprio corpo e miglioramento dell’autostima: vediamo insieme gli 8 principali benefici

Ecco come lo yoga può migliorare la tua vita sessuale 2
INDICE

I ritmi frenetici della routine quotidiana sono spesso motivo di stress e preoccupazioni che, inevitabilmente, si riflettono sul nostro desiderio sessuale.

Crediamo che un calo della libido sia qualcosa di passeggero e che si risolverà da sé con il tempo, magari nella convinzione che non esista un’alternativa efficace.

In realtà una soluzione c’è e la troviamo nello Yoga, che, agendo su una serie di fattori – tra cui la riduzione dello stress e l’aumento della consapevolezza corporea – comporta tantissimi benefici sulla nostra vita sessuale.

Curiosità:

Alcune disfunzioni sessuali riguardano in particolare le donne affette da sindrome metabolica.

Uno studio ha dimostrato come la pratica dello yoga per un determinato periodo di tempo possa favorire il miglioramento di alcune funzioni, tra cui l’aumento dell’eccitazione e della lubrificazione.

Di seguito troverai gli 8 vantaggi che possiamo ottenere grazie allo yoga.

#1 Lo yoga riduce lo stress e l’ansia

Lo stress è uno dei principali responsabili dei nostri disagi quotidiani: le sue conseguenze si riflettono infatti sia sul corpo che sulla mente, con un senso di debolezza e una tristezza diffusa che sfociano spesso in attacchi d’ansia.

Praticare lo yoga, che sia tramite alcune tecniche di respirazione o l’adozione di determinate posture, ci consente di recuperare le energie e di ristabilire un senso di calma ed equilibrio.

In questo modo la nostra mente sarà meno concentrata sulle preoccupazioni e più focalizzata sul benessere, favorendo l’aumento della libido.

#2 Lo yoga aumenta la flessibilità

Non è facile mantenere la flessibilità e una postura corretta, specie se conduci una vita sedentaria in cui trascorri gran parte del tempo seduto di fronte a uno schermo.

Lo yoga ci mostra tantissime posture utili a ridurre la rigidità muscolare, favorendo il rilassamento e la flessibilità di determinate zone del corpo.

In questo caso specifico, gli yogi consigliano una tecnica chiamata Mula Bandha, che si basa proprio sulla contrazione e l’allenamento della muscolatura pelvica. Questo ti consentirà non solo di eliminare fastidiose tensioni, ma soprattutto di aumentare la sensibilità nella zona.

La tecnica Mula Bandha è inoltre consigliata alle donne che soffrono di contratture muscolari causate dal vaginismo o durante il ciclo mestruale, al fine di alleviare il dolore.

#3 Lo yoga favorisce la consapevolezza corporea

Uno dei segreti dello Yoga consiste nell’imparare a focalizzarsi e a prendere coscienza di una determinata zona del corpo, escludendo contemporaneamente tutto il resto.

In questo modo potremo sia migliorare la nostra concentrazione, ma anche imparare ad ascoltare i nostri bisogni.

Ciò si traduce in una migliore percezione del nostro corpo e del suo funzionamento.

Contrariamente a ciò che si pensa, gli uomini sono maggiormente attratti dalle donne che hanno coscienza dei propri desideri intimi e del proprio piacere.

#4 Sperimentare il “qui e ora”

Quando viviamo una situazione di particolare stress o siamo sommersi dal lavoro, durante l’atto sessuale tendiamo ad avere la testa altrove; in altre parole, siamo portati a pensare a ciò che faremo domani anziché concentrarci sul momento presente.

Lo yoga, specialmente tramite alcune tecniche di respirazione, ci insegna a concentrarci sul presente e a eliminare tutti quei pensieri che sovraffollano la nostra mente.

Essere nel “qui e ora” ti farà apprezzare i momenti con il tuo partner e ti renderà più libero e leggero, con un conseguente aumento del desiderio.

#5 Controllo dell’eiaculazione precoce

Lo yoga si rivela un ottimo esercizio non solo per le donne ma anche per gli uomini.

L’eiaculazione precoce è una disfunzione sessuale tipicamente maschile. Nonostante esistano una serie di trattamenti farmacologici volti alla risoluzione del problema, capita a volte che possano addirittura causarne il peggioramento, con effetti collaterali quali ansia e depressione.

L’armonia tra corpo e mente è indice di un corretto funzionamento della libido: questo è lo stesso motivo per cui lo yoga risulta particolarmente efficace nel trattamento del problema.

Uno studio ha infatti dimostrato come il rilassamento e la sensazione di generale benessere indotti dallo yoga abbiano prodotto un notevole miglioramento nel controllo dell’eiaculazione precoce.

#6 Lo yoga migliora l’autostima

Uno dei consigli più diffusi che gli yogi danno ai propri allievi è imparare a non giudicare, sia noi stessi che il mondo che ci circonda.

Prima di mettere in pratica ogni tipo di esercizio, lo yoga ci invita a osservare il nostro corpo e il nostro respiro, senza giudicarlo o tentare di controllarlo, qualsiasi sia la sensazione che stiamo sperimentando in quel momento.

Ognuno di noi vive le giornate sì e le giornate no: capita a volte di sentirci smaglianti e piacevoli, altri giorni invece ci guardiamo allo specchio insoddisfatti e pronti a rivolgerci qualche critica.

Lo yoga ci insegna ad accettare il nostro corpo e la nostra mente così come sono. Imparare ad accettarsi si traduce in un miglioramento della propria autostima, che a sua volta ci rende più sereni e desiderosi di sperimentare con il nostro partner.

[formidable id=”19″]

#7 Lo yoga migliora il tono muscolare

Le posture utilizzate nello yoga si rivelano efficaci non solo per la flessibilità, ma anche nel miglioramento del tono muscolare.

I muscoli coinvolti nell’esecuzione delle tecniche sono tantissimi, in particolare l’addome e le cosce nella posizione dell’albero (Vrksasana), le gambe nella posizione del guerriero (Virabhadrasana) e la colonna nella posizione della ruota (Urdhva dhanurasana).

Il rafforzamento della muscolatura ti renderà più energico e prestante, rendendo l’atto sessuale più piacevole e duraturo.

#8 L’efficacia delle tecniche di Pranayama

Uno degli elementi più importanti nella sfera sessuale è senza dubbio il respiro.

Il respiro e il suo ritmo spesso definiscono l’intensità del nostro piacere e ci aiutano a comprendere le reazioni del partner.

Infatti, le tecniche di Pranayama utilizzate nello yoga si rivelano un’ottima soluzione.

Perché?

Gli yogi sostengono che il respiro sia in grado, da un lato, di ristabilire il nostro equilibrio fisico ed emotivo, mentre dall’altro ci permette di direzionare l’energia del nostro corpo verso determinate zone.

Per esempio, portare il respiro nella zona pelvica e genitale migliora l’afflusso sanguigno, che a sua volta aumenta la sensibilità del nostro corpo, con un conseguente aumento del piacere.

Conclusione

In questo articolo abbiamo visto come la pratica dello yoga apporti tantissimi benefici sulla sfera sessuale da ogni punto di vista.

Praticare la disciplina si riflette positivamente sia sulla nostra psiche – grazie alla sensazione di calma e benessere che è in grado di donare – sia sul nostro corpo, rendendoci più energici, flessibili e in salute.

Lo yoga si rivela inoltre efficace nei soggetti affetti da particolari disfunzioni, rappresentando una valida alternativa ai trattamenti farmacologici tradizionali.

Tuttavia, è importante tenere a mente che, in condizioni particolari, lo yoga non è sufficiente e potrebbe essere necessario l’intervento di un medico specialista.

Infine, se sei curioso di provare, puoi dare un’occhiata ad alcune delle posizioni dello yoga più efficaci per rilassare corpo e mente.

Che aspetti?

Hai trovato questo articolo utile?