11 Posizioni Yoga Per Alleviare Il Dolore Al Collo

Scopri come la disciplina orientale può contribuire a ridurre il fastidio di cui soffrono 15 milioni di italiani

Aggiornato il da

11 Posizioni Yoga Per Alleviare Il Dolore Al Collo
Indice

Tantissime persone, in Italia e nel mondo soffrono di dolori legati al collo e spesso questa problematica deriva da comportamenti scorretti che potrebbero essere evitati: troppe ore passate al computer o sullo smartphone e colpi di freddo rappresentano solo una parte delle cause di questo male.

Lo yoga, grazie alle sue caratteristiche che lo rendono una disciplina in grado di rilassare i muscoli e sciogliere le tensioni può essere un’ottima medicina naturale in grado di alleviare i dolori e prevenire il peggioramento della patologia.

Sono numerose le ricerche mediche che hanno dato largo spazio ai poteri curativi della pratica nei soggetti affetti da cervicalgia ed effettivamente, uno svolgimento corretto degli esercizi può rivelarsi un ottimo toccasana curativo, piacevole e che ti può tenere lontano dai farmaci e dagli ospedali.

In questo articolo ti portiamo alla scoperta degli asana utili per cercare di risolvere il problema e attenuare i dolori legati a questo fastidio.

Cervicalgia: di cosa si tratta

Prima di illustrarvi quali sono le posizioni utili per alleviare il dolore del collo, è bene parlare del problema dal punto di vista anatomico e medico. La cervicalgia è una infiammazione che colpisce le vertebre superiori della colonna vertebrale e cioè quelle che sorreggono il collo e la testa.

Chi soffre di questa patologia, manifesta un dolore che causa l’irrigidimento del collo stesso e una conseguente diminuzione delle capacità di movimento. Il fastidio inoltre tende ad irradiarsi alle braccia e alle spalle e ad essere accompagnato da altri sintomi come:

  • Nausea
  • Mal di testa
  • Vertigini
  • Disturbi sensoriali (udito e vista)

Se non si interviene con dei farmaci e con altri tipi di provvedimenti, tra cui la pratica dello yoga, il dolore può protrarsi per molti giorni rendendo la vita di chi è colpito da questa patologia, un vero e proprio calvario.

Il presidente dell’Otodi (Ortopedici e traumatologi d’Italia), il dottor Mario Manca, in un’intervista ha affermato che nella maggior parte dei casi il dolore e il fastidio possono risultare così invalidanti da impedire anche i più banali movimenti della testa e del collo.

Gli asana “terapeutici”

Le posizioni yoga, il cui nome specifico è “asana” possono effettivamente contribuire alla riduzione del dolore al rachide cervicale, se eseguite nel modo corretto. Tuttavia, è necessario prestare molta attenzione durante l’esecuzione delle stesse, specie se sei alle prime armi.

Prima di cimentarti negli asana della lista, esegui degli esercizi di riscaldamento e verifica che tutte le condizioni per praticare yoga da casa, o in palestra, siano presenti. Detto ciò, iniziamo!

#1 Posizione del piegamento in avanti in piedi

Ardha Uttanasana

  • Posizionati in piedi sul tappetino
  • Allarga le gambe affinché i piedi siano perpendicolari alle spalle
  • Senza irrigidire il collo, piega il busto in avanti molto lentamente
  • Con i palmi delle mani prova a toccare lo yoga mat oppure cerca di afferrare le caviglie
  • Mantieni la posizione lasciando la testa libera e il collo sciolto

Se non riesci a toccare il tappetino, puoi anche fare oscillare le mani e cercare di sfiorarlo, l’obiettivo di questo asana è quello di sciogliere la colonna vertebrale e il rachide cervicale.

#2 Posizione del cobra

posizione del cobra

  • Coricati con la pancia appoggiata sul tappetino
  • Inspirando in modo intenso, solleva prima il busto e successivamente distendi le braccia in direzione frontale
  • Con lo sguardo, fissa un punto di fronte a te e mantieni la posizione per trenta secondi

Per non affaticare il collo, se senti dolore nella fase finale, puoi ridurre l’altezza del busto da terra ed abbassare leggermente il capo mantenendo quindi gli occhi che osservano il pavimento di fronte a voi.

#3 Posizione del bambino

Posizione del bambino

  • Posizionati in ginocchio sul tappetino
  • Distendi in avanti le braccia
  • Lentamente inizia a chinarti con il capo ed il busto verso il tappetino
  • Appoggia i palmi delle mani al terreno cercando di allungare la schiena e non stressare il collo
  • Appoggia la fronte allo yoga mat ed effettua dei respiri consapevoli e ritmati

#4 Posizione delle gambe appoggiate al muro

Posizione delle gambe appoggiate al muro

  • Posiziona il tappetino con l’estremità del lato corto che poggia su una parete
  • Coricati a pancia in su facendo modo che il tuo sedere si trovi al margine tra la fine del tappetino e l’inizio del muro
  • Distendi le gambe in verticale sulla parete (devi immaginare di formare una L con le gambe e con il busto)
  • Allarga le braccia per bilanciarti

Questo asana oltre a portare beneficio al collo, è molto utile per la circolazione sanguigna delle gambe ed è ideale per le donne che soffrono di vene varicose.

#5 Posizione del cadavere

La posizione del Cadavere

  • Distenditi sul tappetino a pancia in su
  • Rilassa tutti i muscoli e chiudi gli occhi
  • Effettua dei respiri profondi
  • Posiziona gli arti in modo tale da sentirti comod* e rilassat*

Questa posa che di solito viene eseguita al termine delle lezioni di yoga, in realtà può tornarti utile in qualsiasi parte della giornata quando il dolore al collo risulta essere piuttosto acuto e insopportabile.

#6 Posizione del cane a testa in giù

Posizione del cane a testa in giù

  • Posizionati a 4 zampe sul tappetino
  • Allinea i polsi all’altezza delle spalle
  • Allinea le ginocchia all’altezza dei fianchi
  • Allunga le braccia
  • Spingi con i palmi delle mani sul tappetino
  • Spingi con le punte dei piedi e alza le ginocchia dal tappetino facendo in modo di sollevare il bacino
  • Cerca di alzare il più possibile il sedere al fine di distendere le gambe

Quando ti eserciti in questo asana stati attent* a non sforzare troppo il rachide cervicale perché rischieresti di ottenere il risultato opposto a quello desiderato e sentire ancora più male. Se ti sembra di non farcela, appoggia le ginocchia e rilassati.

#7 Posizione dell’angolo laterale esteso

angolo alterale esteso

  • Parti dalla posizione del guerriero II
  • Porta il busto in avanti e successivamente ruotalo verso sinistra
  • Abbassati in modo tale da toccare il tappetino
  • Contemporaneamente, solleva il braccio sinistro in modo tale da posizionarlo sopra la testa
  • Mantieni la posizione con lo sguardo rivolto verso il braccio sinistro

L’obiettivo di questo asana è quello di distendere il più possibile il collo al fine di scioglierlo, se senti un leggero dolore all’inizio ciò è normale, se questo dovesse però diventare più intenso, interrompi subito lo svolgimento dell’esercizio.

#8 Posizione della farfalla

Posizione della Farfalla

  • Siediti sullo yoga mat
  • Incrocia le gambe
  • Unisci le punte dei piedi
  • Spingi con i palmi delle mani sul pavimento e sposta le braccia dietro la schiena

Questa posa è un toccasana per la colonna vertebrale che potrà distendersi e sciogliersi in base alle pressioni che effettuerai sul terreno; per rendere l’esercizio ancora più efficace e di conseguenza in grado di portare sollievo al collo, puoi roteare alternativamente in avanti e in indietro le spalle.

#9 Posizione del delfino

Posizione del delfino

  • Posizionati a quattro zampe sul tappetino
  • Appoggia gli avanbracci al terreno
  • Posiziona i gomiti alla stessa altezza delle spalle
  • Solleva i fianchi e portali all’indietro
  • Contemporaneamente solleva la schiena
  • Premi con i talloni sul tappetino e mantieni la posizione

Questo asana può ricordare molto in termini di esecuzione, la posizione del cane a testa in giù.

#10 Posizione del bastone

posa del bastone

  • Siediti sul tappetino
  • Disponi le braccia lungo i fianchi
  • Distendi le gambe
  • Mantieni la schiena dritta e lo sguardo fisso di fronte a te

Durante l’esecuzione puoi rilassare le spalle e il petto cercando di fare dei massaggi alla colonna vertebrale, puoi anche roteare il capo verso sinistra e poi verso destra in modo lento e delicato. Se ti fa male la schiena puoi appoggiarti ad una parete e riposarti un po’.

#11 Posizione della montagna

posizione della montagna

Questo asana rappresenta uno degli esercizi più iconici della pratica yoga. Anche se è molto semplice da eseguire è in grado di garantire al tuo corpo numerosi benefici sia di tipo fisico, sia di tipo spirituale.

Una esecuzione corretta di questa posa ti permetterà di ridurre tutto i dolori di cui soffri, cervicalgia compresa, e di affrontare le tue giornate con il sorriso e la giusta carica.

Ecco come si esegue:

  • Appoggia i piedi alla larghezza dei fianchi sul tappetino
  • Contrai l’addome verso l’interno
  • Ruota i palmi delle mani in avanti
  • Esegui molto lentamente, delle piccole oscillazioni e chiudi gli occhi
  • Respira profondamente e cerca di trovare la postura che pensi sia più adatta al tuo corpo

Così come esistono numerosi asana che aiutano a ridurre i dolori del collo, ve ne sono altri che sono fortemente sconsigliati a tutti coloro che soffrono di questo tipo di male.

Prima di praticare yoga, informa il tuo maestro di eventuali patologie legate al rachide cervicale così sarà in grado di farti eseguire degli asana adatti a te e tu potrai praticare in modo sereno senza andare incontro ad infortuni.

Conclusione

I problemi legati al collo colpiscono tantissimi italiani e tante persone in tutto il mondo. Stress, colpi di freddo e stile di vita sedentario rappresentano solo alcune delle cause che portano ad avere un’infiammazione del rachide cervicale con conseguente dolore e fastidio.

Oltre ai rimedi farmaceutici e terapeutici, che a volte sono necessari, lo yoga può favorire la riduzione del dolore attraverso lo svolgimento di alcuni asana specifici in grado di massaggiare la colonna vertebrale, rilassare i muscoli e distendere il collo.

Molte di queste posizioni, si svolgono da terra ma altre possono essere eseguite da seduti o in piedi. La cosa veramente importante è che queste vengano svolte con dolcezza e lentamente per evitare il verificarsi dell’effetto opposto e cioè un infortunio.

I maestri di yoga sono pronti ad ascoltare le tue richieste per poterti offrire un’esperienza unica e svolta in totale sicurezza.

Hai mai sofferto di dolore al collo? Eri a conoscenza del fatto che 15 milioni di italiani soffrono di questi disturbi? Lo sapevi che lo yoga è un ottimo rimedio naturale?

Hai trovato questo articolo utile?