Massaggio Anticellulite Fai Da Te: Ecco Tutte Le Tecniche

Scopri come trattare la cellulite a casa con coppettazione, roller e massaggio manuale!

massaggi-anticellulite-fai-da-te
INDICE

La cellulite è un inestetismo cutaneo che coinvolge circa l’80%-90% delle donne adulte, ed è dovuta a:

  • Età
  • Sesso
  • Ormoni
  • Grasso corporeo
  • Inattività
  • Stile di vita squilibrato
  • Genetica

Le cause della cellulite sono molteplici ed esistono molti trattamenti per eliminarla, ma quali sono davvero efficaci? Per una conoscenza più approfondita di tutti i rimedi disponibili puoi consultare il nostro articolo informativo sui metodi per ridurre la cellulite.

In questo articolo vediamo quali sono i massaggi anticellulite più efficaci e come eseguirli a casa senza l’aiuto di un professionista. Attraverso la coppettazione, i massaggiatori specifici e i massaggi manuali è possibile migliorare l’aspetto della cellulite e renderla meno evidente.

Massaggi anticellulite: funzionano davvero?

Sfatiamo subito un mito, i massaggi non possono eliminare completamente la cellulite ma possono migliorarla notevolmente. In particolare, se vengono eseguiti regolarmente 2 o 3 volte a settimana la pelle apparirà più tonica e compatta, ma per quanto la cellulite non sia visibile è ugualmente presente al di sotto della cute.

Questo è comunque un grande risultato perché i massaggi anticellulite sono molto semplici da eseguire e possono essere svolti anche a domicilio senza rivolgersi a un professionista e spendere grandi cifre.

[formidable id=”19″]

Quali sono i massaggi che si possono eseguire a casa e quali sono i più efficaci?

Massaggio manuale

Il massaggio manuale non richiede alcuno strumento e viene eseguito sulle zone colpite dalla cellulite per migliorare la circolazione sanguigna e tonificare la pelle. Generalmente vengono utilizzate delle creme o degli scrub per il corpo per rendere l’azione ancora più efficace e per levigare la cute. Il massaggio manuale è completamente a costo zero, è sufficiente apprendere la giusta tecnica e poi eseguirlo più volte a settimana, preferibilmente dopo un bagno o una doccia calda.

Coppettazione

La coppettazione è una tecnica di massaggio più professionale che, però, è accessibile a tutti perché è possibile acquistare le coppette in silicone direttamente online o nei negozi specializzati. Questa tecnica sfrutta il vuoto per migliorare il drenaggio dei liquidi e per eliminare le tossine così da rendere la cellulite meno evidente. La coppettazione permette di massaggiare anche lo strato sottocutaneo agendo direttamente sull’accumulo di grasso che caratterizza la cellulite. All’interno della coppetta viene creato il vuoto, cioè una pressione negativa, che svolge un effetto di suzione così da stimolare il microcircolo e rompere le aderenze sottostanti.

Massaggio meccanico

Il massaggio meccanico viene eseguito utilizzando dei massaggiatori anticellulite che, attraverso una texture specifica, agiscono a livello sottocutaneo rompendo gli accumuli di grasso e le aderenze. Questi device dispongono di diverse opzioni di massaggio, è possibile regolare l’intensità e la tipologia della vibrazione così da rendere il trattamento più specifico e personalizzato. Il massaggio meccanico è un’ottima e valida alternativa al massaggio manuale perché permette di agire sulla cellulite in maniera più approfondita. Inoltre contribuisce a migliorare la circolazione sanguigna e a rimuovere le tossine che si accumulano nel corpo.

Massaggio linfatico

Il massaggio linfatico non viene utilizzato solo per ridurre l’edema linfatico, ma anche per migliorare la circolazione sanguigna e ridurre la ritenzione idrica. Il linfodrenaggio può essere eseguito manualmente oppure attraverso dei macchinari specifici per pressoterapia. Questo tipo di massaggio non agisce direttamente a livello sottocutaneo ma è molto efficace nel drenaggio dei liquidi e nell’eliminazione delle tossine in eccesso.

1. Massaggio anticellulite manuale

massaggio manuale anticelllulite

Il massaggio anticellulite manuale è alla portata di tutti e non richiede particolari conoscenze anatomiche, una volta appresa la tecnica riuscirai a replicarla senza difficoltà.

Come si esegue questo massaggio:

  1. Esegui una doccia o un bagno caldo in modo da pulire bene la pelle
  2. Applica una crema o uno scrub corpo fai-da-te sulla zona da trattare
  3. Inizia il massaggio afferrando una plica di pelle partendo dalla zona esterna della coscia
  4. Fai scorrere la plica spostandola verso l’interno della coscia in direzione dell’inguine
  5. Ripeti questo procedimento più volte in modo da coprire tutta la zona interessata dalla cellulite

Non preoccuparti se in alcuni punti la plica di pelle scorre poco o sembra molto adesa al sottocute, è assolutamente normale! Il massaggio manuale effettua uno scollamento tra i vari tessuti e rompe le aderenze, con il passare del tempo noterai che la plica di pelle scorrerà sempre meglio e che l’aspetto della cellulite migliorerà. Questo massaggio inizialmente può anche essere un po’ doloroso, soprattutto nelle zone più interessate dalla cellulite. Anche in questo caso non bisogna preoccuparsi, massaggiando la cute regolarmente il dolore scomparirà.

2. Coppettazione

Coppettazione massaggio fai da te

La coppettazione può essere eseguita a casa senza alcuna difficoltà, sono disponibili in rete molti video tutorial per apprendere la tecnica corretta. Lo scopo di questo massaggio è smuovere il grasso sottocutaneo, migliorare la circolazione sanguigna e rimuovere le tossine.

Come si esegue la coppettazione:

  1. Inizia preparando e pulendo la pelle, preferibilmente con una doccia o un bagno caldo
  2. Posiziona la coppetta in silicone sull’estremità inferiore della gamba, vicino al ginocchio
  3. Premi la coppetta in modo da eliminare l’aria al suo interno e falla aderire bene alla pelle. Devi sentire una pressione negativa che “risucchia” la cute all’interno della coppetta
  4. A questo punto fai scorrere lentamente la coppetta lungo la coscia salendo verso i glutei e l’inguine

La coppettazione funziona più o meno come il massaggio manuale, con la differenza che, grazie alla pressione negativa, riesce ad agire più in profondità. Il concetto è lo stesso: la coppetta risucchia una plica di pelle e la fa scorrere in modo da rompere le aderenze sottostanti e compattare la cute.

Anche in questo caso, in alcune zone è possibile che la coppetta aderisca poco alla pelle o che, addirittura si stacchi. Non è un problema, significa che in quel punto la cute è molto adesa e poco scorrevole. Applicando questa tecnica più volte a settimana le aderenze si scioglieranno e la coppetta scorrerà sempre meglio sulla coscia. Assicurati che la coppetta sia sempre ben adesa alla pelle e che non penetri aria al suo interno, effettuare il massaggio senza l’effetto della pressione negativa è del tutto inutile.

3. Massaggio meccanico

Massaggio meccanico

Il massaggio meccanico viene eseguito attraverso un massaggiatore anticellulite che è dotato di una testina con una texture appuntita simile a quella del derma roller. Il meccanismo alla base è proprio lo stesso: stimolare la cute, migliorare la circolazione sanguigna e rompere le aderenze per rendere la pelle più tonica e compatta.

Come si esegue il massaggio meccanico:

  1. Utilizza il dispositivo sulle cosce, sull’addome o sui glutei a seconda della zona che desideri trattare
  2. Il macchinario deve essere a contatto diretto con la pelle, quindi rimuovi i vestiti
  3. Accendi il dispositivo
  4. Seleziona la modalità di massaggio che desideri
  5. Massaggia le zone interessate compiendo dei lenti movimenti circolari

Esistono molti massaggiatori anticellulite diversi, si consiglia di leggere accuratamente le schede del prodotto in modo da individuare quello più adatto alle proprie esigenze.

I massaggiatori anticellulite sono particolarmente pratici perché non richiedono alcuna azione manuale e possono essere utilizzati durante i momenti di relax, per esempio mentre si guarda la televisione o si legge un libro. Inizialmente il massaggio può essere un po’ doloroso, soprattutto nelle zone dove la cellulite è più evidente, ma con il tempo il dolore tende a diminuire e l’aspetto della cute migliora notevolmente.

4. Massaggio linfatico

Massaggio linfatico

Se vuoi eseguire un perfetto massaggio linfatico senza l’aiuto di un professionista e senza un macchinario per la pressoterapia, è importante che tu apprenda la giusta tecnica. Questo massaggio sfrutta l’azione dei linfonodi e stimola la circolazione linfatica in modo da drenare i liquidi in eccesso e rimuovere le tossine.

Come si esegue il massaggio linfatico:

  1. Prepara e detergi la pelle
  2. Inizia esercitando una pressione intensa sulla cute a livello distale, in prossimità del ginocchio
  3. Procedi con il massaggio spostandoti lungo la coscia in direzione dell’inguine
  4. Man mano ti avvicini ai linfonodi a livello dell’inguine riduci la pressione esercitata con la mano
  5. Ripeti questi passaggi numerose volte così da trattare l’intera coscia

Il massaggio linfatico sfrutta il principio della pressione per convogliare i liquidi e le tossine verso i linfonodi, in questo modo la gamba apparirà subito più sgonfia e compatta e la cellulite sarà meno evidente.

Il massaggio linfatico è indicato in caso di cellulite molto accentuata perché è il meno doloroso e aiuta a preparare la pelle alle altre tipologie di massaggio. Di contro, questo trattamento non agisce direttamente a livello del sottocute quindi non rompe le aderenze e non scioglie l’accumulo di grasso, semplicemente rimuove i liquidi in eccesso e contrasta la ritenzione idrica. Si consiglia di associare questo trattamento a un massaggio più profondo, per esempio alla coppettazione.

Controindicazioni e rischi

In generale possiamo dire che tutti i massaggi anticellulite sono sicuri e non comportano gravi complicazioni, tuttavia in alcuni casi è bene prestare attenzione. Non tutti, infatti, possono eseguire questi trattamenti.

Quando non bisogna effettuare un massaggio anticellulite:

  • Durante la gravidanza
  • In caso di problemi cardiaci
  • Se si assumono anticoagulanti
  • Se si è portatori di pacemaker
  • Se si soffre di emofilia

Inoltre, non sempre è possibile eseguire un massaggio anticellulite! Per esempio, in alcune condizioni la pelle o il corpo non sono in grado di sopportare questo trattamento nonostante non sia invasivo.

Quando evitare il massaggio anticellulite:

  • In caso di scottatura cutanea
  • In caso di ferite o lesioni cutanee
  • In caso di frattura
  • In caso di vene varicose
  • In caso di trombosi venosa profonda

Conclusione

Esistono diverse tipologie di massaggio anticellulite, tutte valide ed efficaci a patto che vengano eseguite in modo corretto. Se non vuoi affidarti a un professionista per motivi di tempo o per ragioni economiche, è possibile trattare la cellulite comodamente a domicilio. Bisogna sottolineare che nessun massaggio è risolutivo, la cellulite non può essere debellata in questo modo ma si può migliorarne notevolmente l’aspetto.

Al massaggio anticellulite è bene associare anche uno stile di vita sano, un’alimentazione adeguata e un’attività fisica regolare. Si consiglia di eseguire il massaggio più volte a settimana e di proseguire nel tempo con i trattamenti in modo da mantenere i risultati a lungo e rendere la pelle sempre più tonica e compatta.