9 consigli per tenere la tua pelle libera da punti neri e altre impurità

Certo tutte noi vorremmo una pelle perfetta da rivista, ma aldilà di rari casi fortunati, la pelle richiede davvero molta cura. Segui questi consigli e sfida te stessa!

9 consigli per tenere la tua pelle libera da punti neri

La scienza spiega in maniera molto pragmatica il fenomeno dei punti neri, ma per noi è evidente che si tratta di una punizione inviata dagli dei degli inestetismi per farci sentire a disagio, questo è risaputo! La loro subdola e silenziosa comparsa è capace di trasformare il nostro viso nel giro di poche ore e, per di più, sono anche molto organizzati: se abbiamo un appuntamento importante o un colloquio di lavoro, ecco che un piccolo reggimento di comedoni si raduna pronto a tramutarsi in brufoli al momento sbagliato.

Per nostra fortuna abbiamo molte armi con le quali prevenire questi spiacevoli inestetismi e combatterli se ci hanno colto di sorpresa. Ti ricordiamo che se hai problemi cutanei particolarmente importanti, potrebbe essere una buona idea valutare la visita da uno specialista; quando i fenomeni acneici diventano ingestibili, un dermatologo è la persona di riferimento, capace di scegliere la cura giusta e indirizzarti verso prodotti specifici che combattano l’infezione senza dimostrarsi troppo aggressivi con la cute.

Combattere gli inestetismi della cute senza danneggiarla

Uno dei principali problemi relativi ai comedoni e agli altri inestetismi cutanei è che per combatterli si rischia di utilizzare prodotti e metodi che sì, sono efficaci, ma al tempo stesso danneggiano la cute esponendola a nuovi rischi di infezioni. L’ideale sarebbe lavorare con attenzione, cominciando la guerra agli inestetismi con rimedi naturali che, di solito, non hanno concentrazioni eccessive di principi attivi, e che sono più delicati sulla pelle.

L’ultimo passo da compiere sono i farmaci, disponibili sotto forma di creme o detergenti, studiati per un’azione specifica e che necessitano di essere prescritti da dermatologi esperti.
Ricorda che il fai-da-te, quando si tratta di bellezza della pelle, è valido fino ad un certo punto: un semplice errore di valutazione, un prodotto troppo aggressivo, un brufolo strizzato nel momento sbagliato possono lasciare cicatrici indelebili.

Come tenere la pelle libera dai punti neri: 9 preziosi consigli

Assodato che l’utilizzo di farmaci per la cura dell’acne deve essere gestito sotto stretta prescrizione medica, vediamo insieme una carrellata di consigli pratici che possono aiutarci a mantenere la pelle più sana e rendere la vita complicata ai temibili punti neri.

1. La cura comincia dall’interno: l’alimentazione

La cura comincia dall'interno l'alimentazione 2

Come la maggior parte dei segreti di bellezza anche per la pelle ciò che mangiamo ne determina lo stato di salute. Alimenti grassi e difficili da digerire sono certamente da utilizzare con il contagocce. Insaccati, fritti, e tutte quelle cose che fanno gridare di gioia le nostre papille gustative, in realtà sono pericolosi nemici della nostra bellezza.

Sebbene non abbiano un impatto altrettanto diretto sulla pelle, anche i cibi zuccherati andrebbero consumati con cautela perché responsabili di stimolare la produzione di sebo che rischia di occludere i pori.
Spazio invece a frutta e verdura! Alimenti ricchi di vitamine, sali minerali e liquidi, questi preziosi amici della bellezza riescono ad idratare la pelle, mantenendone intatta la naturale tonicità ed elasticità.

2. Siamo ciò che… beviamo!

Siamo ciò che… beviamo

L’idratazione della pelle è fondamentale: permette di mantenere i tessuti tonici e sodi, prevenendo la formazione di rughe e punti neri.

Per favorire la corretta idratazione della pelle puoi ricorrere alle acque aromatizzate, soluzioni semplici da preparare, altamente versatili a seconda dei tuoi gusti e del periodo dell’anno e ideali per nutrire in profondità la pelle.
Realizzare l’acqua aromatizzata è molto semplice: lascia semplicemente riposare per 4 ore la frutta che preferisci coperta da acqua all’interno di una brocca, poi filtra e goditi la tua bevanda arricchita. Puoi utilizzare tutta la frutta che preferisci, dalle fragole alle arance, dalle mele ai cocomeri, non c’è limite alla tua fantasia. Puoi aggiungere anche un rametto di rosmarino o menta o combinare più frutti a seconda del tuo gusto.

Se vuoi realizzare bevande nutrienti e detossinanti utilizzando la verdura, invece, puoi farlo ricorrendo al classico smoothie, un vero e proprio frullato di vitamine e sali minerali che puoi modificare a seconda dell’effetto che vuoi ottenere. Per una pelle più sana potresti aiutarti utilizzando cetriolo, mela, limone e carota.

3. Fumare fa male… anche alla pelle

Il fumo fa male: non è certo una novità, ma è bene ricordare che i suoi effetti sulla pelle sono terribili. Questo brutto vizio è responsabile, oltre che delle note patologie a carico dell’apparato cardiocircolatorio e respiratorio, anche di numerosi problemi estetici legati alla pelle.

Il fumo disidrata i tessuti favorendo la comparsa delle rughe e spegnendo la luminosità della cute che viene stimolata a produrre sebo attraverso le ghiandole sebacee, un processo che tende ad occludere i pori portando alla formazione di punti neri che a loro volta sono soggetti ad infezione da parte di batteri e possono trasformarsi in brufoli. Un vero e proprio effetto valanga che non si arresta nemmeno con i brufoli; infatti per il corpo diventa ancora più difficile contrastare l’infezione cutanea, con il risultato che un brufoletto potrebbe impiegare diversi giorni prima di essere riassorbito del tutto.
Se vuoi bene alla tua pelle rinunciare al fumo è doveroso.

4. Occhio al sole

Occhio al sole

Ogni dermatologo te lo dirà: il sole è uno dei principali nemici della pelle. I raggi ultravioletti (UV) svolgono un’azione utile per uccidere i batteri che vivono sulla pelle, riducendo le possibilità di infezione, ma al tempo stesso stimolano l’attività cutanea aumentando la produzione di sebo, la disidratazione e la comparsa di rughe.

È importante proteggere sempre la pelle dal sole perché la sua azione non è collegata al calore che percepiamo: anche in inverno i raggi UV danneggiano la cute e dunque dovremmo utilizzare una protezione adeguata che ci metta al riparo dai suoi effetti. Anche quando non ti sembra necessario non dovresti rinunciare a cosmetici e creme con FP15.

5. Pelle pulita, pelle sana

Una cute detersa ci fa sentire più in ordine, ma è anche un passo importante verso il mantenimento della salute cutanea. La routine quotidiana di pulizia del viso dovrebbe essere un must imprescindibile.

Utilizzare un detergente delicato mattina e sera è un buon modo di prendersi cura di sé stesse. Usa acqua tiepida per dilatare i pori prima di applicare il detergente e poi acqua fresca per rimuoverlo; questo contrarrà i pori aiutandoli a restringersi. Questa routine permette alla pelle di fare una piccola ma efficace “palestra” quotidiana che la aiuterà a mantenere la tonicità.

Scegli il detergente in base al tuo tipo di pelle, facendo attenzione che non sia irritante. Se preferisci, puoi chiedere consiglio al tuo dermatologo.
Non dimenticare di applicare una crema idratante dopo ogni lavaggio in maniera da regalare una meritata coccola alla tua pelle.

6. Lo scrub

Lo scrub

Nella tua routine di bellezza non dovrebbe mancare uno scrub cutaneo una o due volte a settimana. Puoi utilizzare i prodotti in commercio o realizzarne uno in casa. L’importante è essere delicate!

L’azione dello scrub è quella di rimuovere, attraverso l’abrasione, lo sporco in eccesso (cellule morte, residui di trucco, punti neri, smog) e lasciare la pelle più luminosa.
Molto importante: non sfregare mai lo scrub sulla pelle! La cute è un tessuto delicato e lo scrub ha azione abrasiva. Se vuoi il massimo dell’effetto senza correre rischi, il modo migliore per eseguire lo scrub è massaggiarlo sulla pelle con piccoli movimenti circolari ed estrema delicatezza. Risciacqua poi con acqua tiepida e applica la tua crema idratante.

Fai attenzione a non utilizzare lo scrub se hai una pelle particolarmente delicata o irritata da brufoli, in caso contrario rischierai di peggiorare la situazione creando piccole lesioni.

7. Gli aspiratori di punti neri

Gli aspiratori di punti neri

Sono piccoli amici della tua pelle, molto usati all’estero e ora anche in Italia. Funzionano come dei piccoli aspirapolvere, capaci di creare un vuoto d’aria che risucchia lo sporco dalla pelle, compresi i comedoni.
Piccoli, pratici, di solito economici e piuttosto semplici da utilizzare, questi preziosi elettrodomestici possono fare meraviglie per la pelle, lasciandola pulita e luminosa.

Come tutti i trattamenti di cleaning cutaneo aiuterai il tuo aspiratore nella sua azione se prima del trattamento allargherai i pori con un bagno di vapore.
Puoi scoprire molto di più su questi strumenti professionali, e molto apprezzati dalle estetiste, visitando la nostra guida all’acquisto ai migliori aspiratori, dove troverai anche tanti consigli su come utilizzare al meglio questo piccolo gioiello.

8. Maschere all’argilla

Maschere all’argilla

Questo elemento è utilizzato fin dall’antichità per la bellezza della pelle; la sua applicazione combatte la proliferazione batterica, restringe i pori, rassoda la cute e rimuove i punti neri.

L’effetto che la maschera all’argilla realizza sulla pelle è quello di “aspirare” le impurità dai tessuti mentre si asciuga; le impurità rimarranno intrappolate nello strato di argilla e saranno rimosse al termine del trattamento quando risciacquerai il viso.

Puoi arricchire la maschera di argilla con oli essenziali ad hoc per aumentarne l’efficacia (ottimi l’olio essenziale di rosmarino o di limone, entrambi dall’effetto astringente sui pori).

9. Gel di aloe vera

Gel di aloe vera

L’aloe vera è una pianta originaria del Sud America, nota da sempre per le sue proprietà medicamentose; i suoi effetti nel campo estetico sono sorprendenti e vanno dalla bellezza della pelle a quella dei capelli. Rinfrescante, nutriente, rigenerante dei tessuti, antibatterica e antiinfiammatoria, questa pianta è davvero un toccasana per i tessuti.

Applicare una maschera all’aloe vera una volta a settimana per almeno 15 minuti dopo la doccia è un modo perfetto per idratare la pelle, decongestionarla e preservarne l’elasticità e la compattezza.