Caffeina: Quali Sono I Suoi Benefici Per La Pelle?

L’ingrediente anti-age per eccellenza, da usare sia sul viso che sul corpo: scopriamolo!

Aggiornato il

Ricercato e scritto da

Revisione medica di

caffeina 4
caffeina 4
Indice

Un caffè al giorno toglie il medico di torno!

Non è forse questo il detto?

Onestamente…no, non è questo, ma siamo sicuri che, per liberarti di quel fastidioso torpore al mattino, anche tu ti concedi una bella tazza di caffè per iniziare al meglio la giornata.

La caffeina è un eccellente stimolante capace di inibire l’azione dell’adenosina, un’ importante molecola che modula il rilascio di alcuni neurotrasmettitori. La caffeina attiva infatti i neuroni della noradrenalina, in aggiunta al suo contenuto di metilxantina che agisce sui neuroni della serotonina; questo è ciò che ci fa sentire più energici, concentrati, e soprattutto meno assonnati.

La caffeina restringe inoltre i vasi sanguigni, e come agisce sul corpo, agisce allo stesso modo sulla pelle, rendendola riposata e riducendo borse e occhiaie tramite la vasocostrizione.

Ma non solo!

La caffeina è un ottimo antiossidante, spesso scelto da chi cerca un prodotto antiage in grado di migliorare l’aspetto di rughe e linee sottili, o addirittura utilizzata nelle creme anticellulite per la riduzione del grasso sottocutaneo promuovendo inoltre la microcircolazione, che migliora l’aspetto della cellulite.

Tanti vantaggi che, ne siamo sicuri, non vedi l’ora di scoprire!

Flash info: Caffeina

Tipo di ingrediente: Antinfiammatorio/antiossidante

Principali benefici: Riduce il gonfiore, le rughe e le linee sottili; illumina la pelle; favorisce la crescita dei capelli

Chi dovrebbe utilizzarlo: Se desideri un prodotto anti-age in grado di illuminare la pelle

Frequenza di utilizzo: Utilizzabile quotidianamente, preferibilmente al mattino

Contenuto principalmente in: Sieri, creme viso, creme anticellulite, shampoo

Funziona bene con: ginseng, vitamina C, acido ialuronico

Cos’è la caffeina?

Ricavata dai chicchi di caffè, la caffeina è uno stimolante utilizzato solitamente da chi desidera favorire la concentrazione e ridurre la stanchezza. Essa influenza infatti una serie di neurotrasmettitori, tra cui la serotonina e la dopamina, rendendoci più attivi e alzando i nostri livelli di energia.

Con la sempre maggiore diffusione di cosmetici a base naturale, la caffeina si è rivelata, anche se moderatamente, un ottimo ingrediente non solo per l’organismo, ma anche per la nostra pelle.

Infatti, essa agisce sia come vasocostrittore, che come vasodilatatore: la caffeina ha un primo effetto vasocostringente che riduce l’infiammazione, migliorando l’aspetto della pelle e riducendo il gonfiore; d’altro canto, seguendo sempre il suo effetto astringente, può anche favorire la dilatazione dei capillari, migliorando la circolazione in una determinata zona. Tuttavia, per quanto questo possa favorire la rigenerazione cutanea, può in alcuni individui causare dei fastidiosi rossori.

Oltre a essere uno stimolante, la caffeina è un antiossidante, in grado di combattere l’azione dei radicali liberi e di proteggere la pelle dai danni causati dai raggi UV, riducendo i segni dell’età.

In più, la caffeina migliora la funzione della barriera protettiva cutanea, proteggendo la pelle da agenti esterni dannosi, da allergeni e infezioni.

Quali sono i suoi benefici?

1. Riduzione del gonfiore e delle occhiaie

Le borse sono dovute ad alcune modifiche della pelle sotto e intorno agli occhi che, con gli anni, tende ad assottigliarsi e, di conseguenza, a indebolirsi. Questo processo porta il grasso ad accumularsi nella palpebra inferiore, producendo quel fastidioso gonfiore che vorremmo tanto eliminare.

Il gonfiore sotto gli occhi è dovuto non solo al naturale processo di invecchiamento, ma anche alla ritenzione idrica, con conseguente accumulo d’acqua nella zona.

Il meccanismo di vasocostrizione scatenato dalla caffeina, riducendo la circolazione nell’area, attenua il gonfiore insieme al suo effetto diuretico, che riduce la ritenzione idrica.

Diverso è il discorso per le occhiaie, causate dall’assottigliamento e dall’inscurimento della pelle sotto gli occhi con l’avanzare dell’età, che risulta nella caratteristica ombreggiatura sotto le palpebre.

Questo problema può già essere presente in giovane età, definito come iperpigmentazione, e scatenato dal restringimento dei vasi sanguigni – per motivi genetici o ambientali – che determina una riduzione dell’apporto sanguigno nella zona interessata, causando cerchi scuri.

In questo secondo caso la caffeina, tramite la vasodilatazione, migliora l’apporto sanguigno, riducendo l’aspetto delle occhiaie; inoltre, grazie al suo effetto antiossidante, migliora la barriera protettiva della pelle difendendola dagli agenti esterni.

2. Effetto antiage

La caffeina, grazie al suo potere antiossidante, è uno degli ingredienti prediletti da coloro che cercano l’efficacia di un prodotto antiage.

Essa è infatti in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi, sollecitati dall’esposizione ai raggi UV, dall’inquinamento e dal naturale processo di invecchiamento, e principali responsabili della perdita di elasticità della pelle, con conseguente formazione di rughe e linee sottili.

Uno studio ha dimostrato come l’applicazione topica di caffeina è stata in grado di migliorare il tono e l’elasticità della pelle del viso, oltre a ridurre le rughe (in confronto al campione placebo).

Essendo un ingrediente antiossidante, la caffeina è spesso inserita all’interno di creme a base SPF, al fine di garantire una migliore protezione dai raggi solari.

3. Riduce l’aspetto della cellulite

La cellulite, anche conosciuta come pelle “a buccia d’arancia”, è una problematica particolarmente diffusa tra le donne, causata dall’aumento di volume delle cellule di grasso nel tessuto adiposo sottocutaneo, e dalla ritenzione idrica (abbinato alla perdita potenziale di forze dei tessuti cutanei sottostanti la pelle), che influisce sulla circolazione sanguigna e linfatica, facendo apparire la pelle disomogenea.

La caffeina è dotata di un’attività lipolitica, che, promuovendo l’azione dell’enzima lipasi, scompone i grassi e i trigliceridi in acidi grassi, che vengono eliminati dalla circolazione.

Inoltre, grazie al suo potere diuretico, la caffeina favorisce l’eliminazione dell’acqua in eccesso, migliorando l’aspetto della cellulite.

4. Migliora la calvizie

La calvizie (o alopecia androgenetica) è una problematica diffusa specialmente tra gli uomini, consistente nell’assottigliamento del fusto capillare e nell’indebolimento dei bulbi piliferi, causato dall’enzima 5-alfa reduttasi, che converte il testosterone nel diidrotestosterone DHT, accorciando la fase anagen del ciclo di vita dei capelli.

La caffeina inibisce l’azione di questo enzima, rallentando la calvizie e stimolando la crescita capillare grazie all’attivazione della circolazione sanguigna.

Uno studio del 2007 eseguito in vitro ci mostra come la caffeina, in una concentrazione tra lo 0.01 e lo 0.05%, sia in grado di stimolare i bulbi piliferi favorendo la crescita del capello.

La caffeina possiede effetti collaterali?

Tra gli effetti indesiderati più comuni, l’utilizzo topico della caffeina causa il rossore della pelle dovuto alla stimolazione della circolazione sanguigna.

Nei soggetti più sensibili, l’utilizzo topico della caffeina potrebbe causare bruciore: se questo è il tuo caso, ti consigliamo di interrompere subito l’utilizzo.

D’altro canto bere caffeina, specie in grosse quantità, o assumere integratori a base di caffeina, può provocare effetti collaterali più gravi, tra cui insonnia, irritabilità, ansia, mal di testa, disidratazione e pressione alta.

Come utilizzarla?

A differenza di altri ingredienti naturali, le molecole della caffeina sono sufficientemente piccole da penetrare a fondo nella pelle. Solitamente, i prodotti presenti in commercio possiedono una concentrazione che non supera il 3%.

Poiché alcune parti del nostro corpo sono più delicate di altre – la zona sotto gli occhi, per esempio – gli esperti consigliano in questi casi specifici di servirsi di una concentrazione che si aggira intorno all’1, 1.5%.

La natura della caffeina è inoltre molto versatile, consentendoti di abbinarla a diversi ingredienti tra cui:

  • Vitamina C: essendo questo ingrediente un ottimo antiossidante, combinarlo alla caffeina ti consentirà di ridurre l’aspetto di rughe e linee sottili, oltre a limitare la formazione di macchie scure dovute all’esposizione al sole;
  • Ginseng: agisce direttamente sul tono della pelle, facendola apparire più luminosa e riducendo i segni della stanchezza;
  • Acido ialuronico: in grado di trattenere le molecole d’acqua, la combinazione favorirà una migliore idratazione della pelle e una maggiore penetrazione della caffeina all’interno dell’epidermide.

Attenzione!

Trattandosi di un diuretico, la caffeina tende a disidratare la pelle, per cui ti consigliamo di bere molta acqua e di abbinare una crema idratante per mantenere il giusto livello di idratazione.

Tuttavia, è importante evidenziare che la maggior parte dei prodotti a base di caffeina contengono al loro interno anche un idratante.

In quali cosmetici troviamo la caffeina?

Grazie ai suoi numerosi benefici, troviamo la caffeina all’interno di:

  • creme occhi, utili a ridurre il gonfiore e l’aspetto di borse e occhiaie;
  • creme anticellulite, utili a favorire la circolazione sanguigna e a ridurre la ritenzione idrica;
  • shampoo, ideali per stimolare la crescita dei capelli e rallentare la calvizie.

3 prodotti a base di caffeina

The Inkey List – Crema contorno occhi alla caffeina (ca. 10€)

Adatta a ogni tipo di pelle, questa crema occhi, idratante ma leggera, consente di ridurre il gonfiore e l’aspetto di borse e occhiaie grazie alla presenza della caffeina. Ti consigliamo di utilizzarla al mattino per attenuare i segni della stanchezza e ottenere un viso più riposato e luminoso.

Collistar Crio-Gel Anticellulite – Crema corpo (ca. 30€)

A base di pepe rosa e caffeina, il gel di collistar ha una consistenza fresca e leggera che agisce sulle cellule di grasso e ne previene la formazione, favorendo la microcircolazione e stimolando il drenaggio dei liquidi. Inoltre, il suo effetto levigante migliora l’aspetto della pelle, rendendola più liscia e omogenea.

Per ottenere migliori risultati, ti consigliamo di accompagnarla all’attività fisica e di applicarla subito dopo.

Alpecin – Shampoo anticaduta alla caffeina (ca. 7€)

Specifico per l’uomo, questo shampoo a base di caffeina e zinco attiva la circolazione favorendo la crescita dei capelli, rafforzando il fusto capillare e rallentando la caduta. Privo di siliconi, il prodotto non indebolisce inutilmente il capello ed è adatto a ogni tipo di cuoio capelluto.

Faq sulla caffeina

La caffeina è in grado di scomporre i grassi, per cui può essere d’aiuto nel ridurre il volume del grasso sottocutaneo che contribuisce alla formazione della cellulite. La caffeina può inoltre stimolare la circolazione e agire sul sistema linfatico, riducendo al contempo la ritenzione di liquidi e facendo apparire la pelle più liscia e omogenea.

La caffeina rientra tra i migliori ingredienti anti age, grazie al suo potere antiossidante in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi e l’impatto dei raggi UV, responsabili dei segni dell’invecchiamento, come la perdita di elasticità della pelle, rughe e linee sottili.

L’utilizzo topico della caffeina può provocare l’arrossamento della pelle dovuto alla stimolazione della circolazione. Tuttavia, non possiede particolari interazioni con altri ingredienti.

Se però ingerita, specialmente in grandi quantità e da coloro che le sono particolarmente sensinili, potrebbe causare effetti collaterali più o meno gravi come insonnia, irritabilità, ansia, malditesta, disidratazione e pressione alta.

Conclusione

La caffeina è un eccellente stimolante utile a ridurre i segni della stanchezza non solo sul nostro corpo, ma anche sulla nostra pelle.

Essa è infatti in grado di agire sia come decongestionante, riducendo l’aspetto di borse e occhiaie, sia come antiossidante, contrastando i segni dell’invecchiamento causati dall’azione dei radicali liberi.

La sua capacità di attivare la circolazione e di scomporre il grasso sottocutaneo agisce positivamente anche sulla cellulite, riducendo l’effetto pelle “a buccia d’arancia” grazie al suo potere diuretico.

Infine, la sua versatilità le consente di combinarsi ad altri ingredienti naturali, come la vitamina C o il ginseng, per potenziare da un lato il suo effetto antiossidante, dall’altro la sua capacità energizzante.

Se sei alla ricerca di una skincare routine in grado di combattere l’invecchiamento, qui puoi trovare la nostra guida alla vitamina C!

Hai trovato questo articolo utile?

  1. Li YF, et Al. (2018), Caffeine Protects Skin from Oxidative Stress-Induced Senescence through the Activation of Autophagy
    https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6276298/
  2. Rosado Catarina et Al. (2019), Another Reason for Using Caffeine in Dermocosmetics: Sunscreen Adjuvant
    https://www.frontiersin.org/articles/10.3389/fphys.2019.00519
  3. Herman A, Herman AP. (2013), Caffeine’s mechanisms of action and its cosmetic use. Skin Pharmacol Physiol
    https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/23075568/
  4. Healthline.com (2019), Do Coffee Scrubs Treat Cellulite?
    https://www.healthline.com/health/coffee-scrub-for-cellulite#What-does-science-say?
  5. Fischer, T.W., Hipler, U.C. and Elsner, P. (2007), Effect of caffeine and testosterone on the proliferation of human hair follicles in vitro
    https://onlinelibrary.wiley.com/action/showCitFormats?doi=10.1111%2Fj.1365-4632.2007.03119.x
  6. Echeverri D, Montes FR, Cabrera M, Galán A, Prieto A. (2019), Caffeine’s Vascular Mechanisms of Action
    https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3003984/
  7. Rodrigues, R.; Oliveira, M.B.P.P.; Alves, R.C. (2023), Chlorogenic Acids and Caffeine from Coffee By-Products: A Review on Skincare Applications
    https://www.mdpi.com/2079-9284/10/1/12#B21-cosmetics-10-00012
  8. Medlineplus.gov (?), Caffeine
    https://medlineplus.gov/caffeine.html
  9. S. R. Dewi et Al. (2018). The Comparison of the Effects of Caffeine Topical 0.25% and 0.5% as Anti-wrinkle Therapy
    https://www.scitepress.org/Papers/2018/81520/81520.pdf