La Coperta Ponderata Per Combattere Ansia e Insonnia: Funziona Davvero?

Per dire finalmente addio a notti in bianco e risvegli da incubo, metti alla prova la coperta ponderata! Non sai di cosa si tratta? Scopri insieme a noi i suoi effetti e gli studi che provano la sua efficacia.

La Coperta Ponderata Per Combattere Ansia e Insonnia
INDICE

Sono sempre di più le persone che considerano le coperte ponderate parte integrante della routine messa in atto quotidianamente per alleviare l’ansia e poter finalmente godere di una migliore qualità del sonno. Ma sono davvero così efficaci? La ricerca suggerisce che le coperte ponderate possono essere di beneficio alle persone che soffrono di ansia, autismo, insonnia e diverse altre condizioni psicofisiche che possono disturbare il sonno.

Attraverso questo articolo di approfondimento potrai scoprire come funzionano le coperte ponderate, quali sono i vantaggi da loro offerti e le eventuali controindicazioni.

Cosa sono le coperte ponderate?

Le coperte ponderate – anche conosciute come coperte sensoriali o gravity blanket – sono delle coperte terapeutiche caratterizzate da un peso superiore rispetto a quello delle coperte comuni. Grazie ad una struttura interna a strati, le coperte ponderate offrono una distribuzione del peso ben calibrata. Oltre a diverse tipologie di fibre – naturali o sintetiche – il peso di queste specifiche coperte terapeutiche viene incrementato anche dalla presenza di piccole perle in vetro. Queste vengono contenute da cuciture, a losanghe o a piccoli quadri, che ne impediscono la fuoriuscita.

Attraverso un recente studio condotto presso una casa di riposo in Svezia è stato possibile documentare gli effetti positivi riscontrati dai residenti, per quanto concerne la qualità del sonno. Il personale infermieristico coinvolto nello studio ha potuto constatare che, le coperte gravitazionali dimostrano avere qualità terapeutiche capaci di migliorare i disturbi del sonno nelle persone anziane, (anche in quelle affette da demenza).

Altri studi recenti dimostrano che le coperte gravitazionali sono in grado di migliorare il sonno anche negli individui che soffrono d’ansia, depressione, disturbi da deficit di attenzione-iperattività (ADHD), autismo e dolore cronico.

Ma come funziona esattamente la coperta ponderata?

“Le coperte ponderate sopprimono il sistema nervoso centrale, poiché il loro peso agisce come stimolatore della propriocezione, ovvero la capacità di percepire e riconoscere la posizione del proprio corpo – così come lo stato di contrazione dei propri muscoli – nello spazio, senza il supporto della vista. Proprio per via della sua importanza, la propriocezione viene trasferita al cervello attraverso i neuroni sensoriali veloci.
Il cervello, impegnato nel percepire le sensazioni dolorose, verrà “distratto” dalle informazioni propriocettive ricevute. Un esempio pratico è rappresentato dalla tipica situazione in cui – dopo una botta accidentale – ci si strofina la parte dolorante. Poiché il cervello sarà impegnato con la percezione del movimento o della pressione esercitata, ecco che sentiremo meno il dolore.” Dr. Demetris Elia, chiropratico e fondatore di PEAKiropractic – Dallas, Texas.

L’efficacia della coperta ponderata si basa su quelli che sono i segnali inviati dai recettori stimolati. Il cervello riceve l’informazione che il nostro corpo è avvolto e al sicuro, proprio come quando una persona ci abbraccia. Tale sensazione incentiva il rilascio dei cosiddetti “ormoni della felicità”, mentre riduce quello del cortisolo, ovvero l’ormone dello stress rilasciato dalle ghiandole surrenali in tutte quelle situazioni dominate da ansia e tensione.

“Si ritiene che l’applicazione di pressione sulla pelle stimoli neurotrasmettitori come la serotonina e la melatonina, sostanze chimiche che ci inducono a provare un piacevole senso di calma, felicità e benessere. Si tratta del principio chiamato Deep Pressure (o Deep Touch Pressure Therapy – DTP).” Shagoon Maurya PGD Fondatrice di Ursafespace.com Counseling & Psychotherapy – Università di Adelaide, Australia.

Chi può usufruire dei benefici effetti della deep pressure therapy

Tutti coloro che – a causa di ansia, irritabilità e agitazione – stentano a prendere sonno e a riposare bene durante la notte, potranno mettere alla prova l’efficacia delle coperte ponderate. Grazie al loro peso, queste specifiche coperte sensoriali simulano la Deep Pressure, ovvero un input sensoriale tattile deciso, simile a quello percepito quando si riceve un abbraccio o un massaggio vigoroso. L’effetto calmante di tali manovre risulta essere efficace sia sui bambini che sugli adulti e gli anziani.

Le gravity blanket sono consigliate anche in tutte le seguenti situazioni particolari:

  • Autismo: soprattutto i bambini autistici possono avere difficoltà a dormire. Uno studio realizzato nel 2017 ha evidenziato i benefici offerti dalla terapia della pressione profonda in alcune persone autistiche. Tali vantaggi sono comparabili a quelli offerti dalle coperte ponderate.
  • Disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD): non sono tantissimi gli studi incentrati sull’utilità delle coperte ponderate nei confronti dei soggetti colpiti da ADHD. Tuttavia, uno studio eseguito nel 2014 dimostra che i giubbotti zavorrati utilizzati nella cura dell’ADHD migliorano il livello di attenzione e riducono i movimenti iperattivi. Le coperte ponderate sembrerebbero agire allo stesso modo, mantenendo sotto controllo l’agitazione durante il riposo notturno.
  • Insonnia e disturbi del sonno: le coperte ponderate possono aiutare a calmare frequenza cardiaca e respirazione. Ciò faciliterebbe il rilassamento e, di conseguenza, il riposo notturno.
  • Dolore cronico: il dolore cronico è difficile da diagnosticare e trattare. Le persone che convivono con il dolore cronico possono trovare un minimo sollievo grazie all’utilizzo delle coperte ponderate. Attraverso un recentissimo studio condotto nel 2021 dai ricercatori della UC di San Diego è stato possibile evidenziare l’efficacia delle coperte ponderate nel ridurre la percezione del dolore cronico. I partecipanti allo studio – 94 individui affetti da dolore cronico – hanno utilizzato una coperta leggera o ponderata, per 1 settimana. Il gruppo che ha utilizzato la coperta ponderata ha dichiarato di aver trovato sollievo, in particolare gli individui affetti da stati ansiosi. Nonostante le coperte ponderate non abbiano ridotto i livelli di intensità del dolore hanno però migliorato la qualità del sonno.

Come scegliere la coperta ponderata giusta per il proprio peso

Per trovare la coperta ponderata adatta a te, oltre a selezionare con cura quelli che sono i materiali utilizzati, dovrai valutare attentamente quello che è il suo peso. Per quanto riguarda gli adulti, il peso di una coperta ponderata dovrà corrispondere a circa il 10% del proprio peso corporeo. Perciò, se il tuo peso oscilla fra i 60 e i 70 Kg, dovresti acquistare una coperta ponderata dal peso di circa 6-7 Kg, mentre se il tuo peso va dagli 80 ai 100 Kg, allora dovrai orientare la tua scelta verso un modello dal peso di 8-10 Kg. In base alla tua sensibilità personale, potrai decidere di sottrarre o aggiungere qualche chilogrammo in più.

Se invece desideri acquistare una coperta ponderata per bambino, ricorda che l’uso delle coperte ponderate è sconsigliato a tutti i neonati fino ai 2-3 anni di età, poiché il peso eccessivo potrebbe causare soffocamento. Inoltre, un’eventuale fuoriuscita del materiale di riempimento (spesso costituito anche da micro-perle in vetro, ceramica o plastica), potrebbe rappresentare un ulteriore pericolo per la salute dei più piccoli. Per quanto riguarda i bambini di età inferiore ai 10-12 anni l’utilizzo della coperta ponderata dovrà essere presa in considerazione dietro consulto del pediatra.

Le coperte ponderate per i bambini dai 12 anni in su e gli adolescenti, invece, potranno essere scelte seguendo le stesse linee guida consigliate per gli adulti. Tuttavia, se il bambino dovesse pesare meno di 30 Kg, sarà bene acquistare solo coperte ponderate che corrispondano al 7% del suo peso corporeo.

Stai pensando di comprare una coperta ponderata? Attraverso la nostra guida all’acquisto delle 10 migliori coperte ponderate avrai accesso diretto a quelle che sono le weighted blanket più vendute sul web! Per adulti e bambini, in cotone, pile o tessuti sintetici ad alta traspirabilità.

Quali sono i benefici offerti dalle coperte ponderate?

  1. Migliora la qualità del sonno: Anziani, donne in menopausa e lavoratori che alternano turni lavorativi diurni e notturni, sono le categorie più soggette ai disturbi del sonno. La coperta ponderata, attraverso il suo peso consistente, trasmette protezione e sicurezza, apportando diversi benefici a livello psicofisico.
  2. Riduce lo stress: La mancanza di sonno è fonte di stress. Lo stress può causare tantissimi altri disturbi, come ansia, tensione, irrequietezza e scarsa concentrazione. La coperta ponderata alleggerisce queste alterazioni dello stato d’animo producendo degli impulsi sensoriali dall’effetto calmante. Ecco perché è conosciuta anche come coperta terapeutica!
  3. Stabilizza la temperatura corporea: Tra i benefici offerti dalla coperta ponderale ricordiamo anche la stabilizzazione della temperatura corporea, questo grazie alla struttura interna realizzata da strati in cotone o altre fibre sintetiche traspiranti. Alcune coperte ponderate possono essere utilizzate sia in inverno che in estate, proprio per mantenere a livelli ottimali la temperatura del corpo, a prescindere dalla temperatura esterna.
  4. Migliora il livello di concentrazione: Tutti sappiamo quanto il sonno possa influire sul livello di concentrazione. Dormire senza svegliarsi continuamente comporta anche un miglioramento dell’attenzione durante le ore diurne. Le notti passate in bianco rendono complessi e gravosi anche i compiti quotidiani più semplici. Perciò possiamo affermare che, migliorando la qualità del sonno, le coperte ponderate migliorano, di conseguenza, anche la nostra efficienza durante il giorno.

Altre strategie per migliorare il sonno notturno

Tutti noi sappiamo che il peggior nemico del sonno è l’ansia. In un sondaggio realizzato nel giugno 2020, circa il 50,1% degli adulti di età compresa tra i 25 e i 34 anni ha riferito di essere più ansioso a causa della pandemia COVID-19. Fortunatamente, per fronteggiare al meglio l’ansia – e di conseguenza migliorare la qualità del riposo notturno – si possono mettere in pratica diverse strategie.

Lo yoga e la meditazione ci consentono di mantenere a bada gli stati ansiosi in modo naturale, efficace e piuttosto semplice. Per praticarlo da casa basta acquistare un tappetino. Non sai da dove iniziare? Prendi spunto dalle migliori app per lo yoga!

Un aiuto in più ci viene offerto anche dall’aromaterapia, grazie alle proprietà degli oli essenziali che agiscono direttamente sul cervello riducendo l’ansia e l’agitazione. Per sfruttare al meglio gli effetti benefici e rilassanti dell’aromaterapia oggi è possibile utilizzare i diffusori di aromi, disponibili anche con pratico telecomando e lampada integrata per la cromoterapia.

Conclusione

image

Avvolgente e dall’effetto calmante, la coperta ponderata esercita una piacevole pressione sul corpo capace di migliorare la qualità del sonno e di allontanare l’insonnia causata da ansia, agitazione e stress. No, non si tratta di magia ma di un vero e proprio effetto terapeutico determinato dalla cosiddetta Deep Pressure Therapy o DPT, capace di stimolare il sistema parasimpatico a di rilasciare i cosiddetti ormoni della “felicità”.

Indicate anche per coloro che soffrono di disturbi dell’attenzione e dello spettro autistico, le coperte gravitazionali sono state già testate presso istituti e case di riposo, proprio per sfruttare il loro effetto calmante. Trovare quella giusta è piuttosto facile; basta acquistare una coperta ponderata del peso giusto, (ovvero corrispondente al 10% del proprio peso corporeo).

Ma quello dell’insonnia è un problema che va affrontato su più fronti! Per ritrovare il sonno perduto, oltre all’utilizzo della coperta ponderale, potrai mettere in atto altre strategie consigliate per migliorare la qualità del sonno. Tra queste ricordiamo un’attività fisica regolare – facilmente praticabile anche tra le mura domestiche, con l’aiuto di resistance band, stepper e tapis roulant (scopri tutto quello che ti serve per l’allenamento da casa).

Anche le abitudini alimentari sono importanti! Prediligi una dieta leggera povera di grassi e sostanze eccitanti, come caffè, tè, energy drink o bevande alcoliche. Per incentivare la calma e il riposo potrai anche mettere alla prova il potere rilassante degli oli essenziali e dell’aromaterapia. Ora che possiedi tutte le “armi” giuste per combattere l’insonnia, potrai finalmente concederti un riposo ristoratore. Sogni d’oro!