Zinco: un ingrediente versatile e con moltissime proprietà

Massima protezione contro batteri, acne e raggi solari: ecco un ingrediente che fa bene alla pelle e alla salute!

Aggiornato il

Ricercato e scritto da

Revisione medica di

Zinco: Un Ingrediente Versatile E Con Moltissime Proprietà
Zinco: Un Ingrediente Versatile E Con Moltissime Proprietà
Indice

Lo zinco è un minerale che viene assunto comunemente attraverso l’alimentazione e che viene anche ampiamente utilizzato all’interno di integratori e prodotti cosmetici. Principalmente, lo zinco è noto per le sue proprietà antinfiammatorie e antibatteriche a livello cutaneo.

In questo articolo vediamo quali sono i benefici dello zinco sulla pelle, in quali casi è consigliato e in che modo deve essere utilizzato per ottenere un aspetto sano e curato.

Flash info: Zinco

Tipo di ingrediente: Anti-acneico e sebo-regolatore

Principali benefici: Riduce le infiammazioni, regola la produzione di sebo, protegge dai raggi UV, svolge un’azione anti-ossidante e anti-età

Contenuto principalmente in: Creme, protezioni solari e integratori alimentari

Frequenza di utilizzo: Ogni giorno

Cos’è lo zinco

Lo zinco è un micronutriente essenziale per il corpo umano ed è indispensabile per il buon funzionamento del nostro organismo. Il corpo ha bisogno di piccole quantità di zinco che vengono introdotte attraverso l’alimentazione.

Dal punto di vista pratico, lo zinco è un metallo ed è contenuto all’interno di:

  • Carne
  • Latticini
  • Legumi
  • Noci
  • Cereali integrali
  • Frutti di mare

Grazie alla sua ampia versatilità, lo zinco è disponibile sotto forma di integratori alimentari, creme per la pelle, prodotti per la protezione solare e prodotti per l’igiene personale.

Benefici per la pelle

1. Azione antinfiammatoria

Lo zinco ha proprietà antinfiammatorie che aiutano a ridurre gli arrossamenti e il prurito. Alla base di questo meccanismo c’è il fatto che lo zinco è in grado di ridurre la produzione delle citochine che sono le sostanze responsabili dei processi infiammatori.

2. Protezione dai raggi UV

Lo zinco è in grado di assorbire i raggi UV e, di conseguenza, svolge un’azione protettiva sulla pelle. Forma una barriera che scherma i raggi solari e previene i danni causati dal sole.

3. Azione anti-acne

Lo zinco blocca la produzione di sebo e uccide i batteri che causano l’acne. Utilizzare quotidianamente creme a base di zinco può aiutare a riequilibrare la pelle e a ridurre la comparsa di inestetismi cutanei.

4. Azione rigenerante

Lo zinco accelera la guarigione delle ferite e favorisce la riparazione dei tessuti danneggiati. Può aiutare a migliorare l’aspetto di cicatrici, smagliature e discromie cutanee.

5. Azione anti-età

Lo zinco protegge la pelle dai danni causati dai radicali liberi e, di conseguenza, aiuta a prevenire l’invecchiamento cutaneo. Le creme a base di zinco possono migliorare l’aspetto della pelle riducendo la comparsa delle rughe e delle linee di espressione.

6. Azione antibatterica

Lo zinco è in grado di legarsi alla membrana cellulare dei batteri così da distruggerli. In questo modo, le creme che contengono zinco sono indicate nel trattamento delle infezioni cutanee e delle dermatiti.

7. Favorisce la sintesi del collagene

Lo zinco è un ingrediente necessario per la produzione di collagene e la sua presenza all’interno delle creme permette di favorire la sintesi del collagene. Il collagene è una proteina che si trova nella nostra pelle e che contribuisce a mantenere la cute giovane, elastica e idratata.

A chi è consigliato o sconsigliato

Lo zinco è considerato un ingrediente sicuro per la salute della pelle, tuttavia potrebbe non essere adatto a tutti.

Consigliato per:

  • Pelli acneiche: chi ha la pelle grassa e tendenzialmente acneica può trarre molto giovamento dallo zinco perché, grazie alla sua azione antibatterica, riduce l’infiammazione e favorisce la guarigione della cute.
  • Pelli grasse: chi ha la pelle grassa può sfruttare l’azione sebo-regolatrice dello zinco per riequilibrare la produzione di sebo a livello cutaneo. Inoltre, lo zinco previene la formazione di inestetismi come i brufoli e i punti neri.

Non esistono tipologie di pelle alle quali sia sconsigliato l’utilizzo dello zinco, tuttavia è bene precisare che utilizzare troppo frequentemente prodotti ad alta concentrazione di zinco potrebbe causare secchezza cutanea.

Possibili effetti collaterali

Il nostro corpo non ha bisogno di grandi quantità di zinco, per questo motivo i dosaggi di questo ingrediente all’interno dei prodotti cosmetici e degli integratori sono davvero minimi.

Esistono alcune condizioni che richiedono dosaggi significativamente più elevati di zinco (ad esempio, immunodeficienze e trattamento dell’acne), ma ciò avviene solo in seguito ad osservazione e prescrizione medica.
La dose giornaliera raccomandata (RDA) di zinco varia a seconda dell’età e del sesso.
Per gli adulti, in genere varia da 8 a 11 mg al giorno. Ma i dosaggi per correggere le carenze possono variare da 25 a 150 mg al giorno.

Un’eccessiva assunzione di zinco può provocare nausea, mal di testa, crampi allo stomaco e vomito. Inoltre, lo zinco può interferire con il rame andando a indebolire il sistema immunitario. Questo però avviene soltanto se il consumo di zinco è davvero esagerato e prolungato nel tempo.

Per questo motivo, è molto importante prestare attenzione quando si assume un integratore a base di zinco e non bisogna mai eccedere con il dosaggio.

Per quanto riguarda i prodotti cosmetici, invece, la quantità di zinco è così ridotta che non ci sono problemi in merito al dosaggio. Tuttavia, si consiglia di non eccedere con la frequenza di applicazione perché troppo zinco a livello cutaneo può rendere la pelle secca e disidratata.

Come usare lo zinco

Lo zinco viene utilizzato in diverse forme all’interno di prodotti cosmetici e chiaramente non può essere impiegato per un uso diverso dal quale è stato pensato. Per esempio, le creme solari a base di zinco non possono essere utilizzate per trattare le dermatiti e viceversa.

Le creme solari contengono comunemente ossido di zinco micronizzato, in questo modo lo zinco non lascia residui bianchi sulla pelle ed è molto efficace nel proteggere la cute dai raggi UV. In questo caso, l’unico accorgimento da adottare è di utilizzare la crema su tutte le parti del corpo esposte al sole.

Per quanto riguarda gli integratori a base di zinco, il nostro consiglio è quello di introdurre la giusta quantità di questo minerale attraverso una dieta variegata e ben equilibrata. In caso di carenza, è sempre bene che tanto la diagnosi quanto la cura venga fatta da un medico, in modo da ottimizzare l’assunzione di integratori.

3 Prodotti consigliati a base di zinco

MIRAFLORES – Crema Ossido di Zinco (500 ml) (ca. 18€)

La crema Miraflores è un prodotto Made in Italy pensato per i bambini che soffrono di irritazioni cutanee dovute al cambio dei pannolini.

L’ossido di zinco contenuto nella formulazione aiuta a lenire la cute e previene le irritazioni mantenendo la pelle morbida e idratata. Questa crema può essere applicata su piccole ferite e arrossamenti, la sua texture corposa permette di stenderla facilmente sulla pelle dei bambini.

FUKA ERI – Crema solare colorata (60 g) (ca. 21€)

Proteggere la tua pelle dal sole e donarle anche un aspetto più sano? La risposta è la crema solare allo zinco di Fuka Eri.

Si tratta di una crema solare densa ideata per la pelle del viso ma non solo, che conferisce un aspetto più sano grazie ai pigmenti colorati. La formulazione contiene moltissimi oli ed estratti naturali. E’ anche resistente all’acqua.

Vegana ed eco-sostenibile, questa crema fa bene alla tua pelle senza danneggiare l’ambiente.

GloryFeel – Integratore alimentare allo Zinco (400 cps) (ca. 20€)

L’integratore GloryFeel contiene 400 compresse vegane ed è studiato per contrastare i problemi legati ai brufoli e all’acne. Assumendo una capsula al giorno è possibile beneficiare dell’azione antiossidante e antibatterica dello zinco che aiuta a migliorare l’aspetto della pelle.

Ricordiamo che è importante seguire una dieta equilibrata e che non bisogna mai superare le dosi indicate sulla confezione.

FAQ sul collagene

Sì, lo zinco è efficace nel trattamento dell’acne. Le proprietà antibatteriche e anti-infiammatorie dello zinco possono aiutare a ridurre l’infiammazione, a combattere i batteri responsabili dell’acne e a promuovere la guarigione delle lesioni cutanee.

La concentrazione di zinco nei prodotti per la cura della pelle può variare a seconda del tipo di prodotto e della sua finalità. È consigliabile seguire le indicazioni del produttore e, se necessario, consultare un dermatologo per determinare la concentrazione più adatta alle proprie esigenze.

L’uso corretto di prodotti contenenti zinco per la pelle di solito non causa effetti collaterali significativi. Tuttavia, in alcuni casi, l’uso eccessivo potrebbe causare secchezza, irritazione o reazioni allergiche.

Gli integratori di zinco possono essere utili per compensare una carenza di zinco nel corpo, ma non sono necessariamente la soluzione migliore per migliorare la salute della pelle. È consigliabile ottenere zinco attraverso una dieta equilibrata che includa alimenti ricchi di zinco come noci, latticini e carne.

La maggior parte delle creme solari utilizza l’ossido di zinco per proteggere la pelle dai raggi UV. Tuttavia, una comune crema contenente zinco deve essere impiegata per gli scopi indicati sulla confezione e non come crema solare.

Conclusione

Lo zinco è un elemento essenziale per il corpo umano e svolge un ruolo molto importante nella salute della pelle. È presente in vari alimenti e viene utilizzato in diversi prodotti per la cura della pelle come creme, unguenti, lozioni e polveri.

Lo zinco può essere utile nel trattamento dell’acne grazie alle sue proprietà antibatteriche e anti-infiammatorie. Può contribuire a ridurre l’infiammazione, a combattere i batteri responsabili dell’acne e a promuovere la guarigione delle lesioni cutanee.

Inoltre, lo zinco regola la produzione di sebo sulla pelle, aiutando a controllare la produzione eccessiva di sebo. È anche utilizzato come ingrediente in creme solari fisiche per proteggere la pelle dai raggi UV nocivi.

Hai trovato questo articolo utile?

  • Dhaliwal S, Nguyen M, Vaughn AR, Notay M, Chambers CJ, Sivamani RK. Effects of Zinc Supplementation on Inflammatory Skin Diseases: A Systematic Review of the Clinical Evidence. Am J Clin Dermatol. 2020 Feb;21(1):21-39. doi: 10.1007/s40257-019-00484-0. PMID: 31745908.
  • Gammoh NZ, Rink L. Zinc in Infection and Inflammation. Nutrients. 2017 Jun 17;9(6):624. doi: 10.3390/nu9060624. PMID: 28629136; PMCID: PMC5490603.
  • Cervantes J, Eber AE, Perper M, Nascimento VM, Nouri K, Keri JE. The role of zinc in the treatment of acne: A review of the literature. Dermatol Ther. 2018 Jan;31(1). doi: 10.1111/dth.12576. Epub 2017 Nov 28. PMID: 29193602.
  • Schwartz JR, Marsh RG, Draelos ZD. Zinc and skin health: overview of physiology and pharmacology. Dermatol Surg. 2005 Jul;31(7 Pt 2):837-47; discussion 847. doi: 10.1111/j.1524-4725.2005.31729. PMID: 16029676.