Spazzolino Elettrico vs. Spazzolino Manuale: Cosa Raccomandano I Dentisti E Le Ricerche Scientifiche?

L'eterna battaglia tra spazzolini elettrici e spazzolini manuali sembra essere ormai giunta alla fine; ma chi è il vincitore? Ecco cosa ne pensano dentisti e igienisti dentali.

Spazzolino Elettrico vs. Spazzolino Manuale 2
INDICE

Realizzato per la prima volta in Svizzera, nel lontano 1959, oggi lo spazzolino elettrico è considerato un insostituibile alleato del nostro sorriso. Sempre più efficienti e completi, i moderni spazzolini elettrici hanno dovuto fare tanta strada prima di arrivare a diventare lo strumento per l’igiene orale più consigliato dai dentisti. Oggi sempre più utilizzati dalle famiglie italiane, gli spazzolini smart sfruttano le tecnologie più avanzate per portare nelle nostre case tutta la precisione della pulizia dentale professionale.

E lo spazzolino manuale? Pur resistendo alla prepotente ascesa della sua versione elettrica, lo spazzolino manuale continua a perdere la sua leadership, mantenendosi però ben saldo a quello che ormai sembra essere il suo unico punto di forza; un prezzo estremamente economico e alla portata di tutti! Tuttavia, pur non offrendo la stessa precisione garantita dagli spazzolini elettrici, lo spazzolino manuale rimane un ottimo strumento per effettuare la pulizia dei denti quotidiana, a patto che venga utilizzato nel modo corretto.

Il termine generico di spazzolino elettrico (dall’inglese electric toothbrush), raggruppa una famiglia eterogenea di strumenti caratterizzati da diverse tecnologie in grado di offrire un’azione oscillante-rotante, sonica e ultrasonica. Sono diversi gli studi effettuati sino ad oggi per dimostrare la superiorità dello spazzolino elettrico rispetto allo spazzolino manuale.

Ecco quali sono i risultati e perché i dentisti consigliano l’utilizzo dello spazzolino elettrico, senza però demonizzare quello manuale, (non sei ancora pronta/o a rinunciare allo spazzolino manuale? Allora non perderti la versione ecologica degli spazzolini in bambù).

Efficacia dello spazzolino elettrico: cosa dicono le ultime ricerche?

Le più recenti ricerche hanno coinvolto numerose banche dati, come quelle di PUBMED, Wiley, Web of Science e ResearchGate. Tali ricerche si sono concentrate nel confronto tra spazzolini elettrici e spazzolini manuali, prendendo in considerazione quelli che sono gli indici di placca, sanguinamento e gengivale.

Secondo un’indagine riportata da Il Dentista Moderno – in un totale di 560 record sono stati evidenziati 21 trial clinici capaci di offrire dati utilizzabili nella metanalisi riguardante l’efficacia degli spazzolini elettrici, attraverso un campione complessivo di quasi 2300 pazienti. I risultati riportati dimostrano che:

  • 21 studi effettuati hanno riportato il cosiddetto indice di placca, evidenziando una riduzione della placca a favore degli spazzolini elettrici, sia con movimento oscillante-rotante che sonico.
  • 11 trial, invece, hanno riportato l’indice di sanguinamento, dimostrando che gli spazzolini elettrici – oscillanti-rotanti o sonici – offrono maggior efficacia nel ridurre il sanguinamento gengivale rispetto allo spazzolino manuale tradizionale.
  • 14 trial hanno valutato l’indice gengivale. In questo caso solo i 7 trial che hanno considerato lo spazzolino con movimento sonico hanno rilevato una superiore efficienza nel ridurre la gengivite rispetto allo spazzolino manuale.

Il risultato globale dei suddetti trial mostrano chiaramente delle consistenti evidenze a favore dell’utilizzo degli spazzolini elettrici. Essi infatti aiutano a ridurre quelle che sono le principali patologie parodontali.

Questi importanti risultati clinici sono in grado di influenzare quelle che sono le raccomandazioni fornite ai pazienti da parte di odontoiatri e igienisti dentali, in riguardo alla scelta dello spazzolino da denti.

Ma perché lo spazzolino elettrico è più efficace dello spazzolino manuale?

Ma perché lo spazzolino elettrico è più efficace dello spazzolino manuale

Sempre più funzionali e interattivi, gli spazzolini elettrici di ultima generazioni ci guidano verso quello che è il modo giusto di lavare i denti. Mentre l’utilizzo corretto dello spazzolino manuale dipende solo ed esclusivamente dal nostro modo di spazzolare i denti (spesso scorretto), gli spazzolini elettrici – grazie alla tecnologia smart – ci offrono tutte quelle indicazioni indispensabili per effettuare un’igiene orale corretta. Tutto ciò è possibile grazie alle seguenti caratteristiche e funzionalità:

Timer integrato

Ormai, quasi la totalità degli spazzolini elettrici possiede il timer integrato. Questo ci permette di spazzolare i denti per tutto il tempo necessario. I dentisti concordano all’unanimità; i denti vanno spazzolati per un minimo di 2 minuti, almeno 2 volte al giorno. Il timer degli spazzolini elettrici ci consente non solo di seguire con precisione le indicazioni del dentista, ma anche di spazzolare con precisione ogni semiarcata dei nostri denti, emettendo un segnale acustico ogni 30 secondi.

Sensore di pressione

Il sensore di pressione è una delle funzionalità più utili offerte dagli spazzolini elettrici, poiché ci consente di salvaguardare la salute delle nostre gengive. La maggior parte dei problemi gengivali, oltre a essere causati dalla placca, sono determinati da una scorretta igiene orale. Uno spazzolamento troppo energico può favorire l’insorgenza di recessione gengivale e usura cervicale del colletto dentale. Il sensore di pressione degli spazzolini elettrici ci avvisa ogni qualvolta la nostra mano esercita una pressione eccessiva durante la pulizia quotidiana dei denti.

App collegata via Bluetooth

Gli spazzolini elettrici di ultima generazione si sono adeguati alle tecnologie smart offrendo applicazioni dedicate che, connesse allo smartphone, ci aiutano a tenere traccia della nostra routine quotidiana dedicata all’igiene orale. Abbiamo trascurato una zona specifica della nostra dentatura? L’app lo farà presente immediatamente, correggendo il modo in cui puliamo i nostri denti con estrema precisione.

Diversi programmi preimpostati

Iprogrammi preimpostati offerti dagli spazzolini elettrici smart ci permettono di usufruire di movimenti specifici per diversi trattamenti desiderati. Spesso questi vanno associati anche a diverse testine di ricambio, in grado di lucidare e sbiancare i denti o massaggiare le gengive. Pur non essendo essenziali per una buona igiene orale, i programmi integrati rendono lo spazzolino elettrico più versatile e completo della versione manuale.

Quale spazzolino elettrico è più efficace contro la placca?

I denti e le gengive sane, che non presentano alcun disturbo parodontale, possono utilizzare qualsiasi tipologia di spazzolino elettrico, senza arrecare alcun danno alla salute del cavo orale. Alcuni modelli di spazzolini elettrici sono più indicati rispetto ad altri per rimuovere la placca in modo estremamente efficiente (scopri quali acquistare attraverso la nostra guida dedicata ai 12 migliori spazzolini elettrici per un’igiene orale profonda).

Essi sono dotati di una testina più piccola rispetto a quella del comune spazzolino da denti, studiata appositamente per raggiungere meglio gli spazi più nascosti della nostra dentatura. Lo spazzolino elettrico con movimento oscillante-rotatorio, oggi disponibile anche con movimento pulsante aggiuntivo (tecnologia 3D), è quello più consigliato dai dentisti per rimuovere la placca e i residui di cibo. La sua efficacia viene resa ancora più effettiva dalla combinazione con testina di ricambio CrossAction.

Ma cos’è la placca batterica? Dall’aspetto colloso e biancastro, la placca batterica è spesso la causa principale di tutte le affezioni dei tessuti parodontali. Una volta depositata su denti e gengive, il suo effetto nocivo viene scatenato dalle sue sostanze costituenti (flora microbica capace di trasformare lo zucchero in acido lattico; particolarmente aggressivo per lo smalto dei denti). Se non rimossa, la placca batterica innesca un processo di calcificazione, determinando la comparsa del tartaro.

Quale spazzolino elettrico è più efficace contro la gengivite?

La gengivite è un’infiammazione delle gengive spesso causata da una scarsa o errata igiene orale. Essa è caratterizzata da gonfiore, arrossamento, sanguinamento e dolore del tessuto gengivale. Per evitare ulteriori sollecitazioni, le gengive infiammate non dovranno essere sottoposte a stress meccanici. Saranno quindi da evitare spazzolini con setole dure e pulizie troppo aggressive. Gli spazzolini più indicati per la pulizia orale di coloro che soffrono di gengivite sono quelli dotati di tecnologia sonica.

Gli spazzolini sonici producono tra le 24.000 e le 60.000 vibrazioni al minuto. Tali vibrazioni generano una miriade di microscopiche bollicine che – sfruttando la miscela di saliva e dentifricio – agiscono in profondità raggiungendo gli spazi interdentali e il margine gengivale. Tale tecnologia non richiede alcuna frizione meccanica; proprio per questo motivo le setole dello spazzolino sonico risultano essere particolarmente tollerate dalle gengive delicate o tendenti alle infiammazioni.

E lo spazzolino manuale? Lo butto via?

E lo spazzolino manuale Lo butto via

Nessun dentista professionale ti inviterà a buttar via il tuo spazzolino manuale tradizionale, se con esso dimostri di poter svolgere un’igiene orale quotidiana ottimale e senza pecche. Lo spazzolino manuale inoltre resta il mezzo più economico che abbiamo a disposizione per prenderci cura della nostra bocca.

Ma poiché sono sempre più numerose le persone che, dopo un’accurata visita dentistica scoprono che con il vecchio spazzolino manuale non riescono a far fronte alla formazione di placca, tartaro, carie e altri importanti disturbi tipici del cavo orale, come parodontiti e pulpiti, ecco che il dentista propone l’utilizzo dello spazzolino elettrico, essendo questo clinicamente riconosciuto come più efficace rispetto alla versione manuale.

Anche il tuo dentista ti ha consigliato di passare allo spazzolino elettrico? Qui potrai scoprire tutto sulle tecnologie più recenti!

Conclusioni

I numerosi studi clinici effettuati sino ad oggi hanno ormai fugato ogni dubbio! La superiorità degli spazzolini elettrici rispetto a quelli manuali ha convinto anche gli specialisti del sorriso, che sempre più spesso lo consigliano per migliorare la qualità dell’igiene orale dei propri pazienti.

Versatili, pratici da usare e decisamente efficaci, gli spazzolini elettrici smart di ultima generazione, insieme agli idropulsori dentali, rappresentano la nuova frontiera della pulizia orale profonda. Le diverse tecnologie rese disponibili dai leader mondiali dell’igiene dentale – come Oral-B, Braun Philips – ci consentono di scegliere il modello più adatto alla nostre necessità.

Economico, di fascia media o top di gamma, lo spazzolino elettrico, se usato con regolarità e per il tempo indicato (solo 2 minuti per 2 volte al giorno), non solo migliorerà il nostro sorriso ma dimezzerà le sedute dal dentista, facendoci risparmiare e permettendoci di ammortizzare in breve tempo il costo sostenuto per il suo acquisto.