Recensione Oral-B iO Series 9: Lo Spazzolino Elettrico di Ultima Generazione

Abbiamo testato per te il nuovo gioiello di Oral-B, che promette di migliorare la salute dentale tramite funzioni smart

Recensito da MyBeautik: 4,8

4.8/5

Oral-B iO Series 9

oral b iO series 9 v5

Quando leggiamo caratteristiche come display interattivo a colori, led di notifica, tecnologia magnetica, connettività bluetooth e intelligenza artificiale ci viene da pensare all’ultimo ritrovato in fatto di smartphone, ma stavolta Oral-B ha deciso di stupirci mettendo sul mercato uno spazzolino decisamente smart.

Quella dell’azienda statunitense è una scelta decisamente al passo coi tempi e si propone di portare tutti i vantaggi della tecnologia a nostra disposizione nel campo dell’igiene orale quotidiana. Oral-B, d’altronde, non è certo nuova in quanto a innovazione, avendo proposto nel corso degli anni numerosi miglioramenti al funzionamento degli spazzolini elettrici.

Non è, infatti, la prima volta che si vede uno spazzolino con bluetooth, basta ricordarsi degli Smartseries lanciati nel 2014, e lo stesso vale per l’intelligenza artificiale, lanciata nel 2019 con la serie Genius. Oltre a questo, la costante ricerca su forma di testina e setole, meccanismi di vibrazione e tecniche di pulizia fa di Oral-B il leader del settore della pulizia dentale, al punto essere la marca più usata dai dentisti nel mondo.

L’iO Series 9 è, quindi, certamente un prodotto di qualità, nato da un’azienda dal pedigree davvero notevole. Tuttavia, è giusto rimanere scettici e domandarci se tutta questa tecnologia sia veramente necessaria. Che benefici possiamo avere dal collegamento con lo smartphone? C’è davvero bisogno di un display sullo spazzolino da denti?.

In questo articolo abbiamo deciso di testare lo spazzolino elettrico Oral-B iO Series 9, per verificarne di persona le caratteristiche e offrire la nostra onesta opinione sulla qualità del prodotto. Si tratta davvero di un prodotto perfetto, o ha anche dei difetti? Tutta questa tecnologia è davvero necessaria?

Vediamo assieme le caratteristiche, i pregi e i difetti dello spazzolino Oral-B iO Series 9. Iniziamo!

Caratteristiche Tecniche

  • Tecnologia magnetica iO™
  • Display interattivo a colori
  • Testina rotonda appositamente studiata
  • Monitoraggio 3D dei denti con tecnologia IA
  • Led di notifica circa la pressione esercitata durante la pulizia
  • 7 modalità di pulizia

Contenuto e unboxing

La confezione all’esterno si presenta in maniera abbastanza semplice e a una prima occhiata non dà l’idea di contenere lo spazzolino più avanzato mai prodotto. Riteniamo che si sarebbe potuto fare qualcosa di più da questo punto di vista, con un packaging leggermente più deluxe, per sottolineare l’importanza del prodotto. Nonostante questo, fortunatamente, è il contenuto ciò che conta davvero.

Una volta aperta la confezione veniamo accolti da un dépliant di benvenuto, che ci mostra molto rapidamente il funzionamento dello spazzolino, e, sotto di questo, troviamo il corpo dello spazzolino, testina e una serie di accessori, tutti assicurati molto bene all’interno della scatola, per evitare danni da trasporto. Infine, sul fondo della confezione troviamo un piccolo manuale.

Ricapitolando, la confezione contiene:

  • Un breve riassunto sul funzionamento dello spazzolino;
  • Corpo dello spazzolino elettrico Oral-B iO Series 9;
  • Una testina Ultimate Clean;
  • Una base di ricarica magnetica;
  • Una custodia caricatore da viaggio “power2go”;
  • Un supporto da viaggio per la testina;
  • Manuale di istruzioni.

La tecnologia

Lo spazzolino Oral-B iO Series 9 è un vero condensato di tecnologia, che, per fortuna, non risulta essere fine a sé stessa, ma davvero utile per la pulizia dei denti. Per esempio, la tecnologia magnetica iO™, che garantisce una innovativa modalità di movimento con oscillazioni-rotazioni accompagnate da microvibrazioni, permettendo una rimozione della placca e una salute delle gengive migliore rispetto alle tecnologie tradizionali.

A questa maggiore pulizia contribuisce anche la testina rotonda Ultimate Clean, appositamente studiata per funzionare con gli spazzolini iO, che offre una pulizia profonda, ma delicata, e il led di notifica della pressione che ci permette di sapere sempre se stiamo applicando la giusta forza nel nostro processo di pulizia, avvertendoci sia quando siamo troppo vigorosi, sia quando troppo leggeri. In alternativa è possibile installare anche la testina Gentle Care (da acquistare separatamente), sempre ideata per lo spazzolino iO e pensata per chi ha gengive sensibili e, pertanto, necessita di una spazzolatura più morbida.

Il display conversazionale interattivo è sicuramente il punto di forza dello spazzolino Oral-B iO Series 9, dal momento che consente di selezionare con grande facilità la modalità di pulizia da noi preferita. Esso, inoltre, ci fornisce un feedback sulla qualità della nostra pulizia, tramite una faccina, sorridente o triste, che compare sul display al termine dell’utilizzo.

Il collegamento bluetooth allo smartphone ci permette di sfruttare appieno il monitoraggio 3D dei denti con tecnologia IA, che ci offre sullo schermo del nostro telefono cellulare una rappresentazione delle nostre arcate dentarie, evidenziando le aree che sono state pulite a dovere e quelle che, invece, necessitano di maggiore attenzione. La qualità della pulizia viene anche rappresentata da un punteggio da 1 a 100 e viene premiata con la ricezione di alcuni “badge” digitali, conferendo un aspetto di gioco all’igiene orale che sicuramente può essere utile per incentivare un utilizzo accurato.

Il design di Oral-B iO Series 9

L’Oral-B iO Series 9 si presenta con un design curato e raffinato, con la testina che sembra unirsi perfettamente al corpo, dominato al centro dal display interattivo, che risulta essere senza dubbio il primo dettaglio che salta all’occhio. Esso è dotato di un pannello OLED, a voler sottolineare ulteriormente la cura nei dettagli e la ricerca di qualità, e si accompagna a due pulsanti, uno posto sopra e l’altro sotto allo schermo.

Sono proprio questi due pulsanti gli artefici di buona parte della facilità di utilizzo dello spazzolino. Oral-B, infatti, ha scelto di non affidarsi a dei controlli touch, ormai diffusissimi, in favore di interruttori fisici, uno di accensione e uno di selezione, che rendono veramente intuitivo il funzionamento dello iO Series 9. Basta, infatti, accendere lo spazzolino, selezionare la modalità di pulizia preferita e far partire il timer! Niente di più semplice!

Alla giunzione tra corpo e testina è posto un anello led, che serve a informarci, durante la pulizia, circa la pressione utilizzata.

Lo spazzolino Oral-B iO Series 9 è disponibile in tre diverse colorazioni:

  • Nero
  • Bianco
  • Rosa

Confronto con il resto della serie iO

Lo spazzolino oggetto di questo articolo non è il solo membro della famiglia iO, la quale è composta anche da altri modelli, posizionati in una fascia di prezzo leggermente inferiore, dotati di qualche caratteristica in meno, ma realizzati comunque sulla stessa tecnologia di base. Vediamoli brevemente:

  • iO Series 8 – Il modello più vicino al 9 di cui abbiamo parlato finora. Si distingue dal fratello minore per la mancanza della ricostruzione 3D della bocca, per l’assenza di una custodia da viaggio deluxe all’interno della confezione e per il fatto che abbia una modalità di spazzolamento in meno (manca la pulizia della lingua). Dal punto di vista estetico, non è disponibile nella colorazione rosa, che viene sostituita dal viola.
  • iO Series 7 – Anche in questo caso mancano la ricostruzione 3D e la custodia da viaggio deluxe, mentre le modalità di spazzolamento diventano solo cinque (mancano pulizia della lingua e denti super sensibili). Inoltre, il display interattivo non è a colori e si riduce la gamma di colorazioni disponibili, limitata a bianco e nero.
  • iO Series 6 – Ha le stesse limitazioni del 7, ma in più perde la base di ricarica magnetica in favore di una tradizionale ad incastro. Stranamente è disponibile in una colorazione extra rispetto al 7, dato che può essere acquistato anche in rosa.

Come puoi notare, l’Oral-B iO Series 9 è l’unico a disporre della ricostruzione 3D della bocca, che riteniamo essere un’innovazione davvero importante in grado di portare grandissimi benefici.

L’utilizzo di Oral-B iO Series 9: tutta questa tecnologia serve davvero?

Abbiamo deciso di testare questo spazzolino elettrico per verificare con mano la qualità della pulizia e per verificare quanto fossero veramente utili le funzioni smart in un accessorio in cui normalmente non sono presenti. Si tratta sicuramente di un prodotto innovativo, ma c’era davvero bisogno di “digitalizzare” la pulizia dei denti? Vediamolo insieme.

Preparazione

Accendere lo spazzolino Oral-B iO Series 9 è quanto di più semplice ci sia: basta premere l’apposito pulsante e sarà pronto all’uso. Se decidessi di lasciarlo sulla base di ricarica quando non utilizzato (cosa che puoi fare tranquillamente, dato che è dotato di un meccanismo che impedisce il sovraccarico) l’accensione risulta essere ancora più semplice: basta sollevare lo spazzolino dalla base.

A questo punto dobbiamo scegliere, tramite il pulsante dedicato, la modalità di pulizia che desideriamo, tra:

  • Daily Clean – Per la pulizia giornaliera, ideale per la rimozione della placca e il mantenimento di una giusta igiene orale;
  • Gum Care – Per la cura delle gengive, si tratta della modalità da utilizzare in caso di gengive infiammate o sensibili;
  • Sensitive – Una modalità che utilizza una velocità di vibrazione ridotta, ma consente comunque una pulizia profonda;
  • Super Sensitive – Una modalità ancor più lenta, con uno spazzolamento delicato pensato per le bocche sensibili;
  • Whitening – Per rendere i denti più bianchi rimuovendo macchie e imperfezioni;
  • Intense – Modalità di pulizia vigorosa con vibrazione ad alta frequenza;
  • Tongue Clean – Per la pulizia della lingua e dell’interno della bocca.

Attenzione alla modalità “Intense”… È davvero potente! Se avete delle gengive sensibili dovreste evitarla, o rischiereste fastidiosi sanguinamenti e irritazioni.

Ciascuna di queste modalità (a eccezione di quella dedicata alla pulizia della lingua) ha una durata di pulizia prefissata a 2 minuti, secondo le raccomandazioni dei dentisti. La vibrazione dello spazzolino si interrompe brevemente ogni 30 secondi, per invitare a cambiare zona della bocca. Idealmente, infatti, dovremmo passare un minuto su ciascuna arcata dentaria, 30 secondi a destra e altrettanti a sinistra. Un comodo conto alla rovescia sul display ci permette di sapere sempre quanto tempo manca alla fine dei due minuti.

Applicare la giusta pressione

Nel corso della pulizia è bene prestare attenzione all’anello led, che si illuminerà di tre colori diversi, a indicarci quanta forza stiamo utilizzando nella pulizia:

  • Luce rossa – La pressione è eccessiva
  • Luce verde – La pressione è corretta
  • Luce blu – La pressione non è sufficiente

Sebbene l’indicatore di pressione non sia una novità sugli spazzolini elettrici, l’aggiunta di una notifica per una pressione insufficiente (luce blu) è una caratteristica che non si trova in altri prodotti sul mercato e che abbiamo apprezzato molto. Essa infatti permette di sapere sempre quando stiamo applicando la giusta forza nel corso della pulizia, facilitando molto l’igiene orale.

Il feedback dopo la pulizia

Al termine dei due minuti di pulizia abbiamo finalmente l’occasione di interagire con l’intelligenza artificiale che anima lo spazzolino, sia sul dispositivo stesso che tramite applicazione Oral-B su smartphone.

Ultimato il lavaggio, infatti, sul display interattivo comparirà una simpatica faccina che reagirà alla nostra qualità nella pulizia dei denti con un sorriso, un’espressione indifferente o con tristezza. Si tratta di un feedback immediato che abbiamo trovato molto gradevole, per quanto incompleto, dal momento che utilizzare l’applicazione dopo ogni lavaggio può risultare tedioso.

Per avere tutti i dettagli circa la qualità della nostra pulizia è necessario, tuttavia, collegare lo spazzolino allo smartphone, operazione facilmente eseguibile tramite bluetooth. All’interno dell’apposita applicazione Oral-B potremo, quindi, trovare una rappresentazione tridimensionale delle nostre arcate dentarie e della qualità del nostro lavaggio in ciascuna area, rappresentata tramite una colorazione che va dal bianco (pulizia perfetta) al blu (pulizia carente).

Per quanto l’algoritmo di riconoscimento della posizione non sia perfetto, esso è abbastanza buono da offrire una rappresentazione realistica e utile del nostro processo di pulizia dei denti. È abbastanza facile sacrificare inavvertitamente alcune sezioni della bocca, vuoi per mancanza di tempo o per distrazione, ma questo col tempo può portare a problemi di salute dei denti, per cui questa informazione risulta essere veramente preziosa.

Al termine della nostra prova, lo spazzolino iO Series 9 ci ha lasciato decisamente soddisfatti: i denti appaiono decisamente chiari e lisci, con una sensazione di pulizia che lo spazzolino manuale non è in grado di offrire!

Cosa non ci ha convinto del tutto

Sebbene lo spazzolino Oral-B iO Series 9 sia indubbiamente un prodotto di alta qualità, realizzato con cura e frutto di una lunga ricerca, esso non è privo di difetti, i quali devono essere giustamente menzionati.

La prima cosa che abbiamo notato è stata la durata della batteria. Se, infatti, il display OLED rappresenta una delle caratteristiche chiave di questo prodotto, esso è anche piuttosto esoso dal punto di vista delle richieste energetiche. L’azienda stima un tempo di utilizzo prima di dover ricaricare di circa 14 giorni, ma noi, all’atto pratico, abbiamo visto la batteria consumarci circa del 10% ogni giorno, portando quindi la durata a 10 giorni. Non è certamente un valore pessimo, ma visto il costo dello spazzolino forse qualcosa di più si poteva fare.

Un altro vantaggio che maschera un difetto sono le testine, Ultimate Clean e Gentle Care. Esse sono appositamente studiate per lavorare alla perfezione con l’iO Series, ma questo significa anche che lo spazzolino può accogliere solamente queste testine, non consentendo di passare a modelli alternativi. Non è quindi possibile scegliere tra le molte altre testine prodotte da Oral-B, limitando la scelta a solo due modelli, che ci sembra un piuttosto limitata se tieniamo in considerazione il prezzo dello spazzolino.

Infine, abbiamo qualcosa da ridire anche per quanto riguarda gli accessori presenti nella confezione. Ci è un po’ dispiaciuto trovare all’interno della confezione una sola testina (sempre in relazione al costo dello spazzolino). Forse anche in questo frangente sarebbe stato possibile fare qualcosa in più, come offrire almeno un esempio per ciascuna delle testine compatibili con l’iO, ossia Ultimate Clean e Gentle Care, per facilitare la scelta successiva al momento dell’acquisto dei ricambi.

Pro e Contro dell’Oral-B iO Series 9

Dopo aver visto assieme le caratteristiche principali e le modalità di funzionamento di questo spazzolino, cerchiamo di riassumere brevemente quali siano i pro e i contro, per inquadrarne in maniera chiara punti di forza e debolezze.

PRO

  • Qualità della pulizia davvero ottima
  • Il funzionamento a tecnologia magnetica è più silenziosi rispetto ai normali spazzolini elettrici
  • Lo schermo OLED interattivo fornisce un feedback immediato sulla qualità della pulizia
  • Il collegamento con l’applicazione per smartphone ci permette di visualizzare in 3D le aree della bocca da pulire con maggiore cura
  • Funzionamento davvero intuitivo, con soli due pulsanti
  • Indicatore di pressione che ci informa non solo quando utilizziamo troppa forza, ma anche quando essa non è sufficiente

CONTRO

  • Batteria dalla durata non eccezionale
  • Lo spazzolino ha solo due testine compatibili
  • Accessori migliorabili
  • Modalità intensa troppo vigorosa

Ne vale la pena?

Decisamente sì! Per quanto non sia un prodotto perfetto, l’Oral-B iO Series 9 è al momento lo spazzolino elettrico più avanzato al mondo e garantisce un livello di pulizia difficilmente eguagliabile con altri prodotti, specialmente se si sfrutta appieno il feedback dato dall’applicazione. Il prezzo è indubbiamente non indifferente, ma la salute dei denti è un investimento su cui non si dovrebbe risparmiare.

Alternative

Trovare delle alternative a questo spazzolino è piuttosto difficile, dal momento che si tratta di un prodotto abbastanza unico nel suo genere. Non esiste, infatti, nessun altro spazzolino con display, almeno al momento di questa recensione.

  1. Lo spazzolino che troviamo essere il competitor più vicino è il Philips Sonicare DiamondClean Smart, prodotto di punta della casa olandese, dotato di funzioni smart, innovativa modalità di pulizia e programmi selezionabili, ma, come detto, privo di display. Il rilevatore di pressione su questo spazzolino, inoltre, è in grado di avvisare solo in caso di utilizzo di eccessiva forza, mentre l’Oral-B iO Series 9 può avvisare anche quando si è troppo delicati.
  2. Oltre a questo, possiamo suggerire gli altri prodotti della Serie iO di Oral-B, ossia i modelli 6, 7 e 8, che basano il funzionamento sulla stessa intelligenza artificiale e sono anch’essi dotati di display, ma sacrificano alcune modalità di spazzolamento, la riproduzione 3D della bocca e alcuni accessori.
  3. Un’altra possibile alternativa nella fascia alta è il Megasonex M8, uno spazzolino a ultrasuoni di alta qualità, già premiato come migliore spazzolino in Germania.

Conclusione

L’Oral-B iO Series 9 è uno spazzolino rivoluzionario, che prova a inserire alcuni degli elementi smart che tanto ci piacciono nell’ambito dell’igiene dentale e, secondo noi, riesce pienamente nell’obiettivo. Tutto in questo spazzolino è stato pensato per massimizzare la pulizia dentale, dal meccanismo magnetico alla testina apposita, e i risultati si possono vedere sia in tempi piuttosto brevi, per quanto riguarda la brillantezza, che a lungo termine, pensando all'igiene orale in generale.

Una cosa importante che Oral-B sta cercando di fare con questo prodotto è insegnare la giusta igiene dentale, tramite il feedback che lo spazzolino e l’applicazione per smartphone ci danno. Per quanto possiamo pensare di lavarci i denti a dovere, infatti, è sempre possibile commettere degli errori, per cui le informazioni offerte dall’intelligenza artificiale, che valuta il nostro metodo di pulizia, possono essere davvero preziose.

Complessivamente, questo spazzolino ha soddisfatto tutte le nostre aspettative e lo riteniamo una tra le migliori scelte a disposizione sul mercato, se non addirittura la migliore.

oral b iO series 9 v5
  • Pulizia veramente profonda
  • 7 modalità di pulizia smart
  • Display interattivo
  • Giudizio sulla qualità della pulizia
  • Indicatore di pressione
  • Batteria non eccellente
  • Accessori e packaging migliorabili, specialmente considerato il prezzo
  • Funziona solo con le due testine dedicate
Breve Conclusione

Lo spazzolino Oral-B iO Series 9 ha pienamente soddisfatto le nostre aspettative per quanto riguarda la qualità della pulizia. La possibilità di scegliere tra 7 diverse modalità gli permette di adattarsi alle esigenze di chiunque e il feedback sulla qualità della pulizia, sia direttamente sullo spazzolino che tramite applicazione, risulta essere molto utile per migliorare l’igiene orale. Si tratta indubbiamente di un prodotto di lusso con un certo prezzo, ma la qualità c’è tutta e secondo noi ne vale davvero la pena.

Su Amazon.it

Recensito da MyBeautik: 4,8

4.8/5
Oral-B iO Series 9
oral b iO series 9 v5

Su Amazon.it