Magnetoterapia A Casa E Magnetoterapia In Un Centro Specializzato: Quali Sono Le Differenze?

Quando si consiglia di acquistare un apparecchio per magnetoterapia? Quando invece è meglio affidarsi a mani più esperte? Ecco i nostri consigli!

Magnetoterapia A Casa E Magnetoterapia In Un Centro Specializzato 2
INDICE

La magnetoterapia è una tecnica che può essere eseguita a domicilio e anche nei centri specializzati, ma quali sono le differenze? La terapia eseguita a casa con gli apparecchi per magnetoterapia è efficace quanto le sedute nei centri medici, o risulta invece più blanda?

Elementi base della magnetoterapia

Prima di tutto, vediamo in cosa consiste la magnetoterapia:

1. Campo magnetico

La magnetoterapia sfrutta i campi magnetici, cioè genera delle onde elettromagnetiche in grado di penetrare qualsiasi tipo di tessuto (cute, indumenti, tutori).

I benefici del campo magnetico applicato all’organismo sono moltissimi, ma principalmente possiamo dire che favorisce l’angiogenesi, cioè la formazione di nuove vie circolatorie che irrorano i tessuti e che, di conseguenza, migliorano la produzione di nuove cellule e la rigenerazione dei tessuti.

2. Solenoidi o fasce magnetiche

Il campo magnetico viene generato a partire da un singolo magnete, detto solenoide, o da una fila di piccoli magneti racchiusi all’interno di una fascia elastica. I magneti devono essere applicati sull’area da trattare, il più possibile vicino alla zona dolorosa o infiammata.

3. Dispositivo erogatore

I magneti sono collegati attraverso dei cavi elettrici a un dispositivo che permette di impostare la frequenza, l’intensità e il tempo della terapia così da agire in modo mirato sul problema di ogni soggetto.

Magnetoterapia a casa e in studio: le differenze di prezzo

Per valutare cosa sia più conveniente, bisogna considerare non solo il prezzo di una singola seduta ma anche il numero di sedute complessive! Infatti, la magnetoterapia non è una tecnica in grado di risolvere il problema dopo una sola applicazione, anzi, in genere sono necessarie dalle 10 alle 20 sedute per ottenere dei benefici concreti.

Qual è il costo della magnetoterapia?

Quindi, se ipotizziamo un costo medio di una seduta intorno ai 30 euro, un ciclo completo di magnetoterapia eseguito in uno studio ammonta a circa 450 euro (se si considerano 15 sedute). Con 450 euro è possibile acquistare un macchinario per magnetoterapia per eseguire questa terapia direttamente a casa, con tutte le comodità annesse.

Inoltre, una volta comprato il dispositivo è possibile utilizzarlo per interi anni senza più pagare alcun costo, andando quindi ad ammortizzare la spesa complessiva. Quindi, quando si consiglia di acquistare un apparecchio per magnetoterapia e, quando, invece, è meglio recarsi in un centro specializzato?

Benefici ed esecuzione, ci sono delle differenze?

I benefici della magnetoterapia sono assolutamente gli stessi, non ha importanza dove si svolgono le sedute:

Rigenerazione dei tessuti

Come abbiamo detto, la magnetoterapia favorisce l’angiogenesi quindi migliora la quantità di nutrimento che raggiunge le cellule favorendo, così, la rigenerazione dei tessuti. Questo effetto si applica in ogni zona del corpo, dalla cute alle ossa, è per questo motivo che questa terapia viene utilizzata ampiamente per velocizzare il consolidamento delle fratture ossee e delle ferite chirurgiche.

Azione antiinfiammatori

Il campo magnetico agisce anche su particolari recettori cellulari andando, così, a ridurre le infiammazioni in diversi distretti corporei come: articolazioni, legamenti, muscoli e cute. L’infiammazione in genere è accompagnata da calore, rossore e gonfiore e la magnetoterapia è in grado di diminuire complessivamente anche questi aspetti migliorando il quadro generale della situazione.

Azione analgesica

Le onde elettromagnetiche agiscono anche in profondità migliorando l’elasticità dei tessuti. Nel complesso, diminuendo lo stato infiammatorio e riducendo la rigidità si ha anche un importante effetto analgesico, cioè migliora anche la sintomatologia dolorosa.

In conclusione, l’efficacia della terapia eseguita a casa o in un centro specializzato è la stessa, cambia ovviamente la modalità di esecuzione.

Gli apparecchi professionali consentono di impostare nel dettaglio la frequenza e l’intensità più adatte in modo da personalizzare ogni singola seduta. Naturalmente, l’esperienza e la formazione del personale specializzato può fare la differenza in alcune situazioni.

La differenza? La tipologia dei macchinari

La vera differenza tra la magnetoterapia eseguita a domicilio e quella, invece, eseguita in uno studio specializzato sta nei macchinari.

I dispositivi professionali devono obbligatoriamente essere utilizzati da personale sanitario che ha ricevuto una apposita formazione perché è necessario sapere impostare correttamente tutti i settaggi per eseguire la terapia in base alle diverse problematiche.

In generale, ecco tutto quello che devi sapere:

  • Per trattare zone di piccole dimensioni, i centri medici utilizzano delle magnetoterapie portatili del tutto simili a quelle acquistabili in commercio per un uso domiciliare
  • Per trattare zone di grandi dimensioni, i centri medici utilizzano delle magnetoterapie molto particolari, dotate di un arco magnetico superiore, che permettono di agire in modo mirato su un particolare distretto del corpo

Il nostro consiglio

Se devi eseguire la magnetoterapia su una zona piccola, come una mano o un polso, la soluzione migliore è acquistare un apparecchio per magnetoterapia fai da te perché offre la possibilità di eseguire più sedute e anche di aumentare la durata delle singole sedute mantenendo la medesima qualità che si avrebbe in un centro specializzato

Se devi eseguire la magnetoterapia su una zona ampia o profonda, come la schiena o l’anca, la soluzione migliore è recarsi in uno studio professionale perché utilizzano dei macchinari appositi e molto performanti che non si trovano in commercio.

Questi dispositivi permettono di personalizzare al massimo la terapia e di concentrare il campo magnetico nella zona da trattare senza disperdere le onde elettromagnetiche, come invece accade con i dispositivi domiciliari.

Conclusione

Non ci sono grandi differenze tra la magnetoterapia eseguita a casa e quella che si esegue, invece, in un centro specializzato. Fondamentalmente i benefici sono gli stessi e tutti gli apparecchi sfruttano la potenza delle onde elettromagnetiche, l’aspetto più rilevante è la tipologia dei macchinari utilizzati.

Naturalmente ci si aspetta che in uno studio professionale vengano adoperati dispositivi più costosi e più potenti che sono in grado di offrire sedute più mirate, cosa invece impossibile con gli apparecchi per uso domestico.

Quindi, per trattare piccole aree dove non è necessaria una grande potenza sono sufficienti gli apparecchi per casa, se, invece, hai bisogno di eseguire la magnetoterapia alla schiena è meglio recarsi in un centro perché i tappetini magnetici disponibili in commercio non sono minimamente paragonabili alle magnetoterapie che vengono utilizzate in ambito medico.

Un apparecchio di qualità maggiore permette di concentrare il campo magnetico direttamente nell’area da trattare, senza quindi disperdere le onde. In questo modo si ottengono i massimi benefici nel minor tempo.