Che cos’è l’aromaterapia? A cosa serve e funziona davvero?

L'odore del prato appena tagliato, il pane sfornato, un profumo che usava la nonna. Quante sensazioni generano in noi gli odori e i profumi? Scopri come migliorare corpo e mente con gli aromi!

Che cos'è l'aromaterapia 2
INDICE

Si sente parlare spesso di aromaterapia, ma cosa è esattamente? Molti conoscono questa parola ma non sanno la sua storia, in cosa consiste realmente e come si pratica a casa. In questo articolo vogliamo fare un po’ di chiarezza per poter usufruire di tutti i benefici di questa pratica.

Che cos’è l’aromaterapia e a cosa serve

Come dice la parola stessa, stiamo parlando di terapia (quindi curare qualcosa) attraverso l’olfatto. Sembra semplice come cosa, ma dietro a questo termine si nascondono tante curiosità e metodologie diverse che si sono sviluppate negli anni.
Questa pratica consiste nel curare corpo e mente e, in particolare:

  • Stress
  • Ansia
  • Nervosismo
  • Cefalea
  • Dolori muscolari e articolari
  • Raffreddore, mal di gola, tosse, naso chiuso
  • Insonnia
  • Problemi legati alla sfera sessuale (non patologie gravi)
  • Sbalzi d’umore

Tutto questo attraverso l’evaporazione nell’aria di oli essenziali, resine, incensi e piante dal profumo particolare. Troviamo riferimenti a queste pratiche già ai tempi degli Antichi Egizi, Sumeri, Romani e altri popoli che bruciavano sostanze dal potere quasi magico in luoghi come Piramidi, Templi e durante le funzioni religiose.

I tre più utilizzati e dei quali si ritrovano cenni storici erano:

  • Incenso
  • Coriandolo
  • Mirra

Ovviamente visto l’alto costo, soltanto i più ricchi (Sacerdoti, Faraoni, Re, Imperatori, ecc.) potevano farne uso, ma fortunatamente al giorno d’oggi si riesce ad estrarre oli essenziali grazie a procedure chimiche e quindi il tutto è meno costoso e alla portata di tutti.

Ai giorni nostri, l’aromaterapia può essere eseguita anche attraverso oli essenziali diluiti in oli vettori per fare massaggi, oppure mettendone qualche goccia in pentole di acqua bollente per fare i suffumigi o ancora bagni aromatici o pediluvi rigeneranti.

Cosa è un olio vettore

Cosa è un olio vettore

Per oli vettori intendiamo sostanze in grado di diluire l’olio essenziale che, come si sa, non va utilizzato puro sulla pelle. Si usano quindi oli base più leggeri, anch’essi benefici per la pelle ed il corpo in generale. Alcuni di questi sono:

  1. Olio di cocco: può essere usato sia per cucinare (li dove espressamente indicato) che per la pelle, i capelli e le unghie. Questo prodotto è ideale quindi per tantissimi usi tra cui anche fare un dentifricio del tutto naturale
  2. Jojoba: olio ricco di vitamine e minerali, viene utilizzato spesso come olio vettore per oli essenziali. Si rivela efficace per ringiovanire la pelle del viso e idratare il corpo in caso di secchezza della cute in alcune zone come gomiti e piedi.
  3. Girasole: anche se molto conosciuto in cucina, non tutti sanno che è un olio vettore molto prezioso. Contiene la famosa Vitamina E, essenziale per ringiovanire la pelle matura, curare inestetismi come acne e punti neri ma anche eventuali infiammazioni a livello cutaneo.
  4. Calendula: lenisce irritazioni e spesso utilizzato da persone che soffrono di psoriasi (sempre sotto controllo del dermatologo) e pelle molto secca. Se massaggiato insieme ad altri oli essenziali, riduce le infiammazioni di muscoli e delle ossa. Si rivela efficace quindi per chi pratica molto sport. Altri interessanti proprietà e usi li trovi nell’articolo: Olio di Calendula per Infiammazioni, Irritazioni, Ferite e Pelle Secca
  5. Oliva: ottimo per cucinare ma anche sulla pelle viste le tantissime sostanze benefiche tra cui vitamina E e antiossidanti. Perfetto quindi sia per curare il corpo dall’interno che come olio da massaggio nella quale vanno miscelate le essenze pure. In cosmetica si usa per pelle per idratarla e capelli perché li rinforza e rinvigorisce donandogli lucentezza.
  6. Vinaccioli: ottenuto dalla spremitura dei semi d’uva, questo ha la funzione di combattere l’invecchiamento precoce delle cellule. Si utilizza anche in estate dopo l’esposizione al sole nel caso si siano verificate scottature o arrossamenti.
  7. Ricino: utilizzato moltissimo per capelli, unghie e ciglia per farle cresce più in fretta, sane e forti. L’olio di ricino è molto denso per cui, molto volte, esso stesso deve essere diluito insieme ad un altro olio vettore come per esempio olio di cocco o di mandorle dolci. Per stimolare la crescita dei capelli, basta aggiungere un po’ di olio essenziale di rosmarino in un bicchierino con olio di ricino e cocco.
  8. Lino: idrata a fondo la pelle del corpo e del viso ed è considerato un anti età miracoloso. I suoi benefici sono dovuti alla presenza di grassi “buoni” Omega 3, Omega 6 e Omega 9.
  9. Argan: efficace per eliminare le rughe e prevenirne la formazione sul viso e sulla pelle del corpo. Aiuta a produrre il collagene, indispensabile per vere una pelle tonica, fresca e sempre giovanile
  10. Avocado: perfetto se utilizzato sulla pelle perché conferisce morbidezza, lucentezza ed elasticità. Protegge la pelle secca e screpolata e si può utilizzare anche in caso di pelli molto sensibili ed inclini all’arrossamento. Anche sui capelli svolge una funzione di protezione e li rende morbidi e lucidi nonché nutrititi a fondo. Si può utilizzare insieme all’olio di mandorle per la pelle insistendo nei punti dove sono presenti smagliature.

Questi sono solo alcuni dei tanti oli vettore che puoi utilizzare per pelle, capelli e corpo in abbinamento agli oli essenziali puri. Ricordiamo che l’aromaterapia si può praticare in tantissimi modi (massaggi, trattamenti per pelle e capelli, ecc) e non esclusivamente con la diffusione.

Funziona Davvero?

Sono stati molti gli studi che hanno dimostrato l’efficacia dell’aromaterapia su corpo e mente. Puoi trovare riferimenti agli studi in questi articoli:

Gli oli essenziali e i profumi in generale agiscono direttamente sul cervello e quindi su sensazioni, emozioni, ecc. grazie ad una canale preferenziale che collega l’olfatto alla parte primitiva del cervello.

Spiegato in parole semplici, risvegliano in noi sensazioni e ricordi proprio come succede quando da adulti sentiamo un profumo per noi importante. Un esempio è quello dei biscotti (o un’altra pietanza) e ci ricorda quando andavamo dalla nonna, 20-30 o 40 anni prima. Quindi se una fragranza è buona, ci porterà in uno stato mentale positivo ed è su questo che si fonda l’aromaterapia.

Anche se ci sono tante fonti che puoi consultare, ancora oggi la medicina ufficiale non riconosce questa pratica come sua parte integrante. Ciò vuol dire che l’aromaterapeuta (il professionista che offre prestazioni di aromaterapia) non è un medico ma comunque un professionista che si è formato attraverso diverse scuole e che offre prestazioni presso uno studio o domicilio.

Tra i maggiori benefici dell’aromaterapia ricordiamo che: contribuisce al rilassamento, all’allevia stress e ansia, riduce mal di testa e nervosismo, calma le tensioni sia fisiche che emotive. Si può usare quindi quando si sente il bisogno di staccare la spina, quando si ritorna dal lavoro o dopo un intenso lavoro fisico o mentale. Allo stesso modo aiuta anche a ritrovare la carica, migliorare la memoria e la concentrazione, praticare Yoga, sport e rilassamento. Tutto dipende da che tipo di olio essenziale si utilizza. La lista dei migliori qui: 10 fantastici olii essenziali di cui non potrai più fare a meno

Come praticarla a casa

Quali tipi di diffusori aromi esistono 2

Se non vuoi andare subito da un aromaterapeuta e vuoi provare a casa, puoi farlo tranquillamente. Come detto ci sono tantissimi modi per sfruttare le essenze. Innanzi tutto, dovrai procurarti uno o diversi oli essenziali che trovi online oppure in erboristeria.

Abbiamo preparato un elenco dei migliori che secondo noi non dovrebbero mai mancare. Li trovi qui: 10 fantastici olii essenziali di cui non potrai più fare a meno. Dopodiché puoi sfruttare le loro proprietà benefiche nei seguenti modi:

Diffusore di essenze

Diffusore di essenze

Uno dei modi più pratici è veloci è sicuramente quello di vaporizzare nell’ambiente un olio essenziale. Per farlo sia utilizzando speciali diffusori che raccolgono l’acqua con qualche goccia di olio in una vaschetta e, attraverso diverse modalità, le vaporizzano nell’ambiente.

Questa soluzione è perfetta perché profumerai anche gli ambienti dove vivi, lavori, ti rilassi e dormi creando così intorno a te un’atmosfera magica e benefica per tutta la famiglia.

Ovviamente gli oli essenziali puri e di buona qualità hanno un prezzo elevato (soprattutto per alcuni molto pregiati) ma una boccettina durerà molto siccome se ne usano solo poche gocce per volta.

Se non sai molto sui vari modi di diffusione, ti consigliamo di leggere la nostra guida all’acquisto dove sono presentati tantissimi prodotti con i loro pro e contro, risposte a domande più comuni e tante curiosità! Leggi: I 13 migliori Diffusori di Aromi – Trasforma la tua casa in un’esperienza sensoriale a 360 gradi.

Massaggio benefico

Massaggio benefico

Puoi usare uno degli oli vettori che abbiamo visto prima insieme ad un olio essenziale per fare un massaggio. Puoi fartelo fare da qualcuno oppure da solo, magari mentre ascolti una musica rilassante.

I massaggi aiutano a rilassare il corpo ma anche la mente. Abbiamo visto che tantissimi oli e burri vegetali sono perfetti per la pelle secca, screpolata, per gli arrossamenti, la cellulite e le smagliature.

Allora perché non prendersi del tempo da dedicare a te stesso/stessa e nel frattempo respirare anche il dolce odore di un olio essenziale? Bastano 1-2 gocce diluite nell’olio per massaggi. In una stanza non troppo grande, il profumo si diffonderà e potrai avere tutti i benefici dell’aromaterapia direttamente a casa tua.

Bagno caldo e/o pediluvio

Bagno caldo eo pediluvio

Con i tantissimi impegni che abbiamo ogni giorno, sembra impossibile trovare il tempo per un bel bagno rilassante. Eppure se ci fai caso, molte persone il tempo ce l’hanno eccome. Basta pensare a quello impiegato per stare a guardare la TV (a volte ore e ore)o vicino allo smartphone oppure a non far niente di produttivo.

Sicuramente anche queste sono forme di relax ma almeno una volta a settimana o ogni 10 giorni potresti fare un bel bagno caldo o un pediluvio rigenerante. Non occorre tantissimo tempo e nel frattempo puoi anche guardare la tua serie preferita. Per esempio basta mettere una bacinella con acqua, bicarbonato e qualche goccia di olio essenziale (come lavanda, rosmarino, rosa, ecc) e lasciare i piedi in ammollo fino a quando l’acqua non si intiepidisce. Dopo puoi fare una bella pedicure e vedrai ti sentirai meglio.

Candele

Candele

Anche le candele profumate sono ottime per l’aromaterapia. Se non hai un diffusore, puoi andare in un negozio specializzato in candele e acquistarne qualcuna delle tue fragranze preferite. Non comprare quelle da pochi centesimi perché profumano solo all’esterno, ma una volta accese non si sente niente. Non sono niente di più che una candela neutra colorata e spruzzata con un po’ di profumo.

Quelle buone, invece, che costano di più, sono realizzate con cera di qualità per durare a lungo e oli essenziali puri che si sprigionano durante la combustione. In ogni caso la candela crea anche una bella atmosfera è ottima da accendere in ogni momento senza bisogno di acqua, diffusori, oli essenziali, pile o prese della corrente.

Profumatori per cassetti

Profumatori per cassetti

Vuoi avere un profumo sempre buono in armadi o cassetti? Basta prendere i sacchettini appositi, che sono già imbevuti di oli essenziali, e posizionarli vicino ai vestiti. L’importante è acquistarne uno di qualità che sappiamo essere trattati con oli essenziali puri e non con profumazioni chimiche che durano solo un po’.

In alternativa puoi comprare quelli neutri oppure un fazzoletto e metterci sopra la tua essenza preferita. Avrai vestiti profumati sempre e ti sentirai piacevolmente rinato quando li indosserai. Sicuramente è bello andare a dormire con pigiama, cuscino e letto profumato e svegliarsi con una buona fragranza.

Posizionare sacchettini e fazzoletti imbevuti di oli essenziali distanti da vestiti perché potrebbero macchiarli. Usare una protezione per i ripiani, specialmente quelli in legno in modo che non assorbano gli oli.

Spray per la casa

Spray per la casa

Procurati un contenitore nuovo con lo spruzzino incorporato e riempilo con acqua e qualche goccia di olio essenziale. Mescola bene e poi usalo per profumare gli ambienti. Sicuramente non siamo a livello dei diffusori a ultrasuoni però sempre meglio di niente. Il profumo non rimarrà a lungo siccome l’acqua tende a scendere verso il basso, ma è un ottimo modo per sentire la propria fragranza preferita.

Alcuni lo usano anche sui panni appena lavati ma non è sempre consigliato siccome abiti costosi e realizzati con materiali pregiati, potrebbero rovinarsi e macchiarsi. Puoi però spruzzarlo sui panni della casa, pigiama, tappeti, ecc.

Attenzione agli occhi quando spruzzi. Siccome l’acqua tenderà sempre ad andare verso il basso, controlla che nelle vicinanze non ci siano bambini/animali. Spuzza lontano dai giochi dei più piccoli e dalle ciotole del tuo animale domestico.

Fiori secchi profumati

Fiori secchi profumati 2

Dopo aver creato lo spray visto sopra, puoi pensare di spruzzare l’acqua con olio essenziale anche direttamente sul centro tavola, dove ci sono fiori finti o secchi. Un ottimo modo per sentire un buon odore quando sei nelle vicinanze. In alternativa usa qualche goccia di olio direttamente sui petali. La fragranza rimarrà a lungo e tutto l’ambente si profumerà come se stessi in un bel giardino fiorito.

Suffumigi

Suffumigi

Questa pratica consiste nell’utilizzare i vapori per alleviare mal di testa, naso chiuso, tosse, raffreddore e sinusite. Si tratta di una modalità molto antica e semplice. Non devi fare altro che prendere una pentola e far bollire l’acqua. All’interno puoi unire oli essenziali specifici oppure erbe utili per curare il tuo problema. A questo punto ti dovrai metterti con la faccia sopra la pentola (ad una distanza che ti permetta di non scottarti ma di respirare a fondo il vapore) e un asciugamano che copra testa e pentola.

In questo modo i vapori non si diffonderanno nell’aria inutilmente. Respira quindi per 3-4 volte ogni tanto puoi alzare l’asciugamento in modo da non scottarti il viso con il troppo caldo. Solitamente si usano Eucalipto, Lavanda, Rosmarino, Malva, Menta, Basilico, ecc. Se hai dubbi fatti consigliare dal tuo erborista o farmacista sui quali siano i migliori per il tuo problema specifico.

Non utilizzare questa pratica se si soffre di asma. In ogni caso, se si sospettano allergie ai componenti o danni alle mucose (naso e bocca), non fare i suffumigi senza prima aver consultato il medico. Se si dovessero avvertire fastidi di qualsiasi genere, contattare il farmacista o il proprio dottore ed interrompere il trattamento immediatamente.

Conclusione

In questo articolo abbiamo quindi parlato dell’aromaterapia, di cosa è, a cosa serve e come praticarla a casa. Speriamo ora tu abbia le idee più chiare. Nel testo trovi diversi link di approfondimento per avere tutte le informazioni di cui necessiti per praticare l’aromaterapia a casa in tutta sicurezza.

Come hai potuto vedere ci sono tantissimi modi per ritrovare pace, gioia e serenità nonché forze fisiche dopo lunghe giornate di lavoro/sport. Ascolta il tuo corpo e la tua mente e prenditi una meritata pausa quando ne senti il bisogno, anche questo significa volersi bene.